Attenti al buffone

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1976
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 9,99 €)

Approfittando della sua arroganza e del suo potere, un ricco rapisce la famiglia di un modesto musicista che viene accolto nella reggia come "buffone di corte". Ma il musicista riesce a denigrare il potente con la sua pungente satira.
  • Produzione: Mustang Entertainment, 2014
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 16:9
  • Area2
  • Alberto Bevilacqua Cover

    Bevilacqua scrive il suo primo romanzo, La Polvere sull'erba, nel 1955. Sciascia ne legge il dattiloscritto: vorrebbe pubblicarlo, ma ritiene che possa provocare uno scandalo. Sarà pubblicato per la prima volta nel 2000 nella collana Tascabili Einaudi. Il successo internazionale arriva con La Califfa (1964), "romanzo centrale" negli anni Sessanta, per la limpida riuscita letteraria e perché testimonia, attraverso alcuni grandi protagonisti, splendori e miserie di quel miracolo economico italiano che avrebbe ispirato la migliore narrativa e il miglior cinema dell'epoca. Tra gli altri romanzi del periodo Una città in amore (1962, ripubblicato in una nuova stesura nel 1988) e Questa specie d'amore (1966, premio Campiello). Intellettuale impegnato... Approfondisci
  • Nino Manfredi Cover

    "Propr. Saturnino M., attore e regista italiano. Dopo la laurea in giurisprudenza, frequenta l'Accademia di arte drammatica e esordisce già nel dopoguerra con un piccolissimo ruolo in Torna a Napoli (1949) di D. Gambino, trascinando poi per una decina d'anni e una ventina abbondante di pellicole una macchietta di popolano dalla buffa parlata romanesca che, se da un lato gli fa guadagnare le immediate simpatie del pubblico, dall'altro gli impedisce di mettere a frutto altre sue doti meno evidenti (per es. Guardia, ladro e cameriera, 1958, di Steno, e l'improbabile gondoliere veneziano in competizione amorosa con A. Sordi in Venezia, la luna e tu, 1958, di D. Risi). Col tempo, almeno a partire da L'impiegato (1959) di G. Puccini, gli riesce di arricchire di una vena di malinconica timidezza... Approfondisci
  • Mariangela Melato Cover

    Attrice italiana. Studentessa di pittura all’Accademia di Brera, disegna manifesti e lavora come vetrinista per pagarsi i corsi di recitazione. Già molto attiva a teatro, protagonista fra gli altri di Orlando furioso di L. Ronconi, diventato film nel 1974, si fa notare sul grande schermo in La classe operaia va in paradiso (1971) di E. Petri. L’anno successivo conquista il pubblico con il ruolo dell’amante di G. Giannini in Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972) di L. Wertmüller. Il collaudato trio si ricompone più volte, per es. per Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto (1974), nel quale M. è un’arrogante milanese ricca e snob, che maltratta un rozzo marinaio. Attrice elegante e raffinata sul palcoscenico, versatile davanti alla mdp, M. dimostra di poter interpretare... Approfondisci
  • Enzo Cannavale Cover

    Propr. Vincenzo C., attore italiano. Formatosi in teatro, in compagnia con i De Filippo e poi con P. De Vico e U. Alessio, si afferma nel cinema come caratterista versatile, specializzato soprattutto nel filone erotico all’italiana, dove sa dar vita a ruoli simpatici ed estrosi in film come L’insegnante (1975) di N. Cicero, La liceale (1976) di M.M. Tarantini o La settimana bianca (1980) di M. Laurenti. Spalla ideale di alcuni dei maggiori comici italiani, da R. Pozzetto a E. Montesano, è espressione della migliore tradizione comica partenopea. Deliziosa la sua imitazione di Eduardo che beve il caffè in Liquirizia (1979) di S. Samperi, con cui lavora anche in numerosi altri film. Approfondisci
Note legali