Editore: Leone
Collana: Mistéria
Anno edizione: 2015
Pagine: 311 p., Brossura
  • EAN: 9788863932522
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 9,68

€ 12,90

Risparmi € 3,22 (25%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    LORENZO ALESSANDRINI

    03/10/2017 10:30:11

    ATTRAZIONE FATALE INFINITA. Prima di scrivere una recensione,guardo un po' le altre,per evitare di ripetermi.Qui non ci riesco.I Ripa si confermano fortissimi.E non lo so dire con altre parole.Questo thriller è straordinario.Forse il termine più giusto è "ATTRAENTE"!Finisce troppo presto e lascia l'amaro in bocca,perchè è come certe persone che ti restano dentro ,anche se non si sono mai conosciute.Tobia Allievi con tutta la sua squadra sono un congegno perfetto,attorno al quale fanno ruotare solo meraviglie autentiche.Senza scomodare scienziati e storici,come ho fatto nella recensione del loro altro eccezionale thriller "Le ali della vendetta",mi basta citare solo un'emozione :Melodia.Chi legge i loro thriller,infatti,dopo ne sente una particolarissima nella testa.Una melodia che non lascia più in pace ,in attesa di farsi rileggere ancora! "Attrazione fatale" non è solo la grandezza del cinema,la precisione narrante degli intrighi pre elettorali ,il tormento della mantide e l'ossessione di Ludwig II di Baviera:questo si legge nelle sinossI e altrove.Chi ha letto il libro veramente qui getta "la maschera ,afferra lo specchio e scruta nuovamente i propri occhi".Poi osserva il libro,mentre scrive.Tocca quel titolo intrigante .Avverte sotto le dita il calore di quelle parole sul colore rosso sangue e...sente una fitta al cuore!La Mantide...prima ama e poi uccide!Perchè? Bisogna addentrarsi in questo labirinto singolare per capire!Dopo questi autori non si lasciano più!Complimenti "stellari" cinque volte da un cavaliere con un solo cigno per la testa e la voglia di rileggere al più presto un altro capolavoro con la firma di Alberto e Giorgio Ripa.Lorenzo Alessandrini

  • User Icon

    Melody Boldini

    27/09/2017 10:38:13

    ATTRAZIONE STELLARE "Su ciò di cui non si può parlare si deve tacere!"Dal Tractatus di Ludwig Wittgenstein.Questa frase,spesso ignorata da infelici accozzaglie di cellule,è piaciuta molto agli autori RIPA,che spiazzano l'attenzione del lettore,polarizzandola esclusivamente verso i loro scritti magistrali,come in quest' "ATTRAZIONE FATALE".Assenze.Enigma.Labirinto. Musica. Maschera.Castelli. Barchette.Cigni.Cavalieri.Blasfema religiosità mantidea!Cinema. Salva Danai e salvadanai..e Giudicche di bugie.Un cavallo di Ilo sempre pronto a scalpitare con zoccolate frustranti e depistanti sul palcoscenico del reale,dove solo l'assenza può illuminare la verità! A costo che duri un intero arco vitale!In fondo che cos'è la vita,se non un gigantesco affanno pre elettorale,dove,per un voto eternamente "X", si è disposti anche ad uccidere il Bello?Così accade in quest'attraente thriller-capolavoro di raffinatezza e intrighi,dove la Maschera ha la "M" reiterata per due,nell'iniziale della Mantide -quella vera,non la bucolica!-e di Magistralità-quella di Alberto e Giorgio Ripa!-Solo attraverso la Maschera si può essere presenti all'infinito!Così fa l'ispettore Tobia Allievi,che intrappola il lettore e i colpevoli,con originali pennellate di genialità,come solo il suo ingegno bino può esagonare su tela!Perciò dissemina tranelli astutissimi in locandine e parrucche,filmati e interviste,animali e balletti!Poi gela i suoi trucchi in cubetti di ghiaccio,che discioglie in arrochimenti infernali e castelli bavaresi,condendo il cocktail di morte con elusioni distratte e commenti telegrafici e veicolando la barchetta di Lohengrin verso razzolante mistificazione e tautologica malvagità.La mente è un plastico d'illusioni e delusioni,che evoca e induce,coordina e deduce ciò di cui si vuole attorniare!La morte ela vita sono sullo stesso binario!E' morte la cosciente accettazione della stupidità!La vita è un'altra cosa!CINQUE STELL e un nuovo simbolo:"STELLARIPA"!Solo per scritti di genialità!MB

  • User Icon

    MATTEOMAREMONTI

    20/09/2017 09:44:44

    ONDE TETA DI GENIALITA' La musica di Wagner guida la barchetta di Lohengrin, che in questo thriller presenta una singolare combinazione di reazioni molecolari nel laboratorio sinaptico dell'ispettore Tobia Allievi,impegnato nella caccia alla Mantide,che prima ama e poi uccide,in un tempo ghiacciato per intuizioni e raccapriccio. Test su cellule e celluloide con mitocondri e grandi del cinema,atmosfere condensate d'intrighi pre elettorali inimmaginabili, salvadanai,parrucche ed enigmistica dislessica,interviste,domande,titoli ,giochi,depistaggi,ragnatele,palcoscenici ,illusioni e delusioni,lacerazioni e scoramenti ,che gelano il sangue a livello Bose-Einstein, avvolgono i cadaveri di questo intrappolante thriller in una Giudecca infernale di misteri e intuizioni infelici,fino all' imprevedibile epilogo di genialità . Chi è ?Perchè? La Mantide indossa una maschera per amare e uccidere.Le Stelle indossano la luce,per polarizzare l'attrazione degli occhi.Il lettore ne ruba cinque alla volta che lo sovrasta, per accarezzare il volto degli autori col suo indice di gradimento.Grazie di scrivere,RIPA! Matteomaremonti

  • User Icon

    TONYCOSTA

    16/09/2017 22:21:33

    Ho conosciuto gli autori Alberto e Giorgio Ripa leggendo " Le ali della vendetta" ,che mi ha impressionato positivamente ,come ho già scritto. "Attrazione fatale" è ancora più avvincente. Il meccanismo di narrazione ,inchiodante!Il finale inimmaginabile. È un thriller suggestivo ,che tira in ballo film di grandi attori americani ,musiche e ossessioni di Sovrani che hanno fatto la storia,ma che non risparmia la descrizione delle ossessioni dell 'assassino con una minuziosa e magistrale pennellata sulla deflagrazione della sua psiche ,che lucida col ghiaccio. Come i corpi delle sue vittime,così viene avvolto il lettore nelle locandine delle sue supposizioni dalla penna degli autori.E anche qui,come nell 'altro thriller ,non centra il nome del protagonista,fino all 'ultima pagina! È un uomo? È una donna? Chi è?Chissa quante stelle darebbe agli autori che hanno innescato quest ' "Attrazione fatale"?! Io ne scelgo 5,perché il thriller le merita tutte! TONYCOSTA

  • User Icon

    ENZOSPETTOLI

    08/06/2017 06:30:12

    GIOCHI DI POTERE, che attraggono il lettore come fa la corrente, e lo fulminano in spire via via sempre più avviluppanti,finchè non riesce più a scollarsi dalle pagine.Inchiodato.Paralizzato.Steso.Come in preda al curaro iniettato.inevitabilmente vittima di quest'ATTRAZIONE FATALE a cinque stelle di Alberto e Giorgio Ripa ,che ho letto,dopo LE ALI DELLA VENDETTA,altro gran romanzo noir scritto da loro. Diventa superfluo parlare della trama,che qui viene descritta. Mi piace soffermarmi su una caratteristica comune anche all'altro libro che ho citato e recensito:la geometria della trama,un poliedro d'intenti che si traccia, si dipana e si combina,senza gocciolature e sbavature,con un descrizione precisamente e astutamente depistante.In tutto il romanzo .Un giallo euclideo,potrei aggiungere,dove i teoremi sono la fantasia del lettore e il calcolo la bravura dei Ripa,eccellente libro di "elementi" di Stile. Perfetto!Enzo Spettoli

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione