Autobiografia del Rosso

Anne Carson

Traduttore: S. C. Perroni
Editore: Bompiani
Collana: Letteraria
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 12 luglio 2000
Pagine: 149 p.
  • EAN: 9788845244414
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Un'avventura d'amore. Così l'autrice stessa definisce questo romanzo, in cui i frammenti di un antico poeta greco, Stesicoro, diventano la traccia per raccontare la moderna storia d'amore che lega un problematico ragazzo di quattordici anni, Gerione, a Eracle, bello e sfrontato, di poco più grande di lui, ma che già maneggia le affilate armi della seduzione. In un racconto di formazione di cui è protagonista un ragazzo diverso, la cui pelle e il cui stesso essere sono di colore rosso, costretto a tenere legate sulla schiena un paio di ingombranti e incongrue ali, Anne Carson traccia il percorso di una vita amorosa.

€ 11,42

€ 13,43

Risparmi € 2,01 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cesare

    23/11/2005 13:13:12

    Ho adorato questo libro quasi fosse un dono elargito a divinità crudeli, abitanti un mondo infero corrosivo eppure così fragile, umano, indifeso. Riuscire a condurre il lettore sino a scoprire come il destino ha condotto Gerione al Vulcano è letteralmente impressionante. Ciò che traspare - al di là della maestria poetica e dell'originialità delle scelte lessicali e immaginali - è come appaia indubitabile la presenza di una realtà archetipica, trascendente, oltre il piano fenomenico degli enti che sono oggetto di una rilevazione sismografica tramite sonde ipersensibili, vibranti come anime - trascinandoci in un senso di dislocazione inarrestabile, rivelatore. La frantumazione con cui è intessuto il gioco dei versi allude alla molteplicità umorale e "morale" dei ragazzi, ma potrebbe forse risolversi nella forza introspettiva con cui l'autrice coglie ciò che in ultima analisi è qualcosa che loro stessi non controllano. Sono come noi strumenti del fato, specchi nei quali si riflettono pensieri ed emozioni che non sono mai completamente in nostro possesso. Un opera che spalanca epifanie di senso profondissime. Inoltre, un ritratto spietato di cosa vuol dire in amore esercitare il potere e non poter evitare di subirne le conseguenze.

  • User Icon

    Claudio

    20/08/2002 20:19:50

    Un libro davvero meraviglioso, difficile leggere un libro, dove si riesca a vivere l' Amore senza cadere nel patetico. Parole affascinanti ti accarezzano nella lettura e ti confondono. Il tempo non scorre come dovrebbe, alla fine si scopre che era già finito... ma quello che più importa che è successo. Davvero difficile spiegarlo....almeno quanto capirlo ma ciò che è senza dubbio, e che parla direttamente alle tue emozioni. Un libro di cui non si vuole perdere nemmeno una parola, perchè ci si rende conto che ogni parola è meravigliosamente scritta, e mai a caso.

Scrivi una recensione