Traduttore: F. Angelini
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2001
Pagine: 248 p.
  • EAN: 9788806158651
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,46

€ 8,78

Risparmi € 1,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    by Ax

    27/08/2014 14:53:01

    Autobiografia di un autore che sin da ragazzino dimostra il suo anticonformismo, poi esploso prepotentemente nei suoi romanzi, che restano comunque lo strumento migliore per respirare l'inferno Thompsoniano.

  • User Icon

    Luciano

    06/04/2014 20:13:24

    Questa auto biografia non sembra neanche scritta dallo stesso autore degli altri romanzi capolavori. Noiosa.

  • User Icon

    TG

    07/10/2013 20:06:47

    Che dire? Thompson è strepitoso anche nella schiettezza della biografia della sua gioventù! Se ci fosse leggerei anche il resto della sua vitaContinuerò proprio a leggerlo!!

  • User Icon

    kine

    04/09/2010 14:14:31

    A me ha dato poco, Jim ha fatto sicuramente meglio. non funziona una sua biografia, funzionano i personaggi "inventati" dalla sua mente super geniale....

  • User Icon

    gizzy

    31/08/2009 12:18:37

    Forse è vero che Thompson è un genio...forse io non l'ho capito. Fatto sta che ho fatto un pò di fatica a godere di questa lettura. Una cosa è certa...non è un NOIR e credo nulla di T. lo sia! Lui scrive della condizione umana, di uomini che vivono "on the razor's edge", sempre ad un passo dal baratro...un grande lettore dell'animo umano certo ma NIENTE A CHE VEDERE COL GENERE NOIR! Questo va detto al fine di indirizzare meglio i potenziali lettori

  • User Icon

    mattia

    22/01/2008 10:39:39

    dopo aver letto questo viene voglia di leggerli tutti!

  • User Icon

    Manuela Alessio

    19/06/2007 11:35:34

    Mozzafiato. Quante ne ha passate e quante ne ha combinate Jim Thompson! Sarà anche un'autobiografia, ma questo "Bad Boy" è appassionante come un romamzo di alto livello. Ci sono tutti gli ingredienti del miglior Thompson. Per prima cosa, c'è l'ironia, che in questo caso diventa autoironia. E come avrbbe potuto altrimenti Thompson sopravvivere alle più svariate e allucinanti vicessitudini che l'hanno visto protagonista sin da quando era "un bambino goffo, con la testa grossa, incline alla balbuzie" e la cui "pelle da infante sembrava sempre che fosse stata martoriata con le pinze per il carbone" (pag. 3)? Il libro finisce sul più bello - ma sarebbe meglio dire... sul più terrificante - e il lettore si chiede come diamine abbia fatto Thompson a venir fuori dall'angosciante situazione narrata nelle ultime pagine. Peccato che in lingua italiana sia finora disponibile solo questo primo volume dei tre che compongono l'autobiografia del grande Thompson.

  • User Icon

    APO

    05/07/2004 21:04:57

    Thompson romanziere è eccezionale, ma l'autobiografia della sua adolescenza l'ho trovata un pò tediosa. A tratti divertente ma complessivamente noiosetta. Meglio i romanzi: sicuramente dei capolavori del "noir" da non perdere. Qualcuno ha azzardato-per "Bad boy"- un paragone con Céline: io lo trovo azzardato.

  • User Icon

    Robych

    23/09/2001 11:36:37

    Le memorie del giovane Holden, solo più graffiante, cattivo e brillante. Esplode il desiderio di leggere, anzi di divorare subito tutti i libri di Thompson.

  • User Icon

    ddt

    09/06/2001 18:42:45

    Ho sfogliato la prima paginetta, era una domenica mattina tardi a Capocotta, e ne sono stato letteralmente risucchiato. CHE STORIA! Ho persino litigato con la mia accompagnatrice, trascurata in favore di uno stilelibero noir! Mitico finale.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione