La bambina che salvava i libri

Markus Zusak

Traduttore: G. M. Giughese
Editore: Frassinelli
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2007
Pagine: 563 p., Brossura
  • EAN: 9788876849435
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Adriana Rosas

    21/01/2015 18:18:40

    Un libro troppo elogiato: la storia, di per sé, non è molto originale, anche se è originale che sia la morte a narrarla; neppure l'idea che la parola o i libri possano salvare o dannare il mondo e i singoli uomini è molto originale. La scrittura è lenta, ripetitiva, spezzettata in sotto-paragrafi con introduzioni inutili, anche se non mancano pagine poetiche e immagini struggenti. Sarebbe stato molto utile, nell'editing, qualche taglio: 562 pagine sono veramente troppe! Che sia più bello il film che ne è stato tratto?

  • User Icon

    Maria

    22/12/2014 19:25:14

    Ho deciso di cimentarmi nella lettura di questo romanzo guidata dalle recensioni entusiastiche dei lettori. Niente di più sbagliato. Purtroppo ho trovato una storia banale, personaggi privi di spessore e risvolti prevedibili (anche senza l'aiuto degli spoilers fatti dalla voce narrante) nonché alcune situazioni eccessivamente melodrammatiche. Come si dice: "quando la sala è piena il film è scarso". Un libro che non mi ha trasmesso niente.

  • User Icon

    Tatiana

    20/11/2014 14:45:45

    Questo libro mi è piaciuto moltissimo: una storia veramente toccante, originale l'idea che sia la Morte a narrare la storia, i personaggi molto reali nei pensieri e nelle reazioni, la presenza di qualche parola in tedesco... Veramente da leggere! Consigliato!

  • User Icon

    sweetbetbet

    26/08/2014 11:16:19

    non l'ho trovato speciale..neanche l idea che la voce narrante sia la Morte mi è piciuta..anzi ho trovato che questa scelta insieme allo stile adottato abbiano un po' banalizzato il racconto.carina la trama,soprattutto nella seconda parte del romanzo

  • User Icon

    Lupo '58

    13/05/2014 13:40:34

    5/5 e lode per questo libro meraviglioso che mi ha veramente emozionato. Intenso, struggente e profondamente poetico, il romanzo di Zusak colora di bellezza uno dei periodi più tristi e oscuri per la Germania e l'Europa intera. Una preziosissima gemma che ogni lettore "appassionato" dovrebbe custodire nel proprio scrigno.

  • User Icon

    barbara

    06/11/2009 09:37:36

    Un libro incantevole, di quelli che rileggeresti mille volte. Triste e struggente, ma bellissimo e avvolgente. Da regalare a chi ami.

  • User Icon

    Emma

    09/07/2009 15:28:49

    Un libro semplicemente meraviglioso. Un libro da regalare alle persone che si amano. Un libro che ti lascia davvero qualcosa. Emozionante, struggente, avvincente e profondamente poetico. Geniale la voce narrante, la morte "umanizzata". Era da tempo che un libro non mi lasciava così contenta d'averlo letto.

  • User Icon

    Akentos

    21/06/2009 23:34:43

    Interessante la voce narrante. Quello che mi è rimasto dentro sono i personaggi, sono la forza del romanzo, Rudy Stainer in particolar modo. A mio parere la storia è raccontata in modo blando, ma con personaggi di grande forza, che danno lustro a tutto il libro

  • User Icon

    SERENA

    11/05/2009 18:25:38

    Un libro meraviglioso, a tratti poetico. Era tanto che non mi commuovevo e mi emozionavo così! Slendido!!!

  • User Icon

    Barbara

    27/04/2009 14:04:03

    Un libro davvero toccante,di quelli che ti entrano dentro e sai che difficilmente ti lasceranno. Liesel e Rudy ti cammineranno a fianco per molto,molto tempo e spesso avrai la sensazione di sentire la loro voce gridare "Saumensch!"! Da leggere e far conoscere apiù persone possibili.

  • User Icon

    Daniele

    07/02/2009 20:12:22

    Libro sicuramente originale, che ha il suo punto di forza nelle emozioni che sa sprigionare e nell'affetto che fa venire nei confronti dei personaggi, soprattutto di Liesel; mi sono piciuti gli incisi in neretto e l'ottima ambientazione di un periodo visto con gli occhi di una bambina che lo viveva da "dentro".. è un libro molto triste, ma che fa cmq riflettere

  • User Icon

    M. T.

    02/08/2008 13:22:11

    Un romanzo commovente senza dubbio e scritto con l'intento di spiazzare il lettore perchè è la Morte che ci racconta la sua storia e indirettamente anche quella di Liesel; forse risultano eccessive tutte quelle frasette in neretto poichè tolgono continuità alla trama.

  • User Icon

    Roby

    21/05/2008 08:28:37

    Un libro speciale. Mi è stato regalato da un amico e sicuramente non mancherò di regalarlo a mia volta, perché merita d'essere conosciuto e apprezzato.

  • User Icon

    Sabrina

    03/03/2008 16:29:15

    Semplicemente fantastico! Terribilmente tenero e straziante.. un libro da leggere.

  • User Icon

    Massimo

    05/12/2007 11:29:55

    Cos’è una favola meravigliosa? E’ l’incanto che racconta una tragedia, la tenerezza che avvolge tutto, quella fantasia che noi forse abbiamo ancora dentro. Una favola meravigliosa è anche una poesia sotto forma di romanzo. Una magia assolutamente da non perdere. Stratosferico!!

  • User Icon

    Silviaf

    03/12/2007 09:21:30

    Stupendo...Ci sono delle immagini che, a mio parere, non sono nient'altro che poesia, pura poesia. La scena della mamma con in braccio la fisarmonica, o la scena del bacio (non dico altro, ma chi l'ha già letto sa a cosa mi riferisco...) sono di una tenerezza e di una struggenza veramente rare. Un'altra chicca: la frase con cui il libro si conclude, l'ultimo pensiero con cui la narratrice si congeda...bellissimo!

  • User Icon

    Ardid79

    26/06/2007 00:36:05

    Uno di quei libri per cui non sai nemmeno spiegare perche' è cosi' bello..riesci solo a dire, con le lacrime agli occhi, leggetelo e scopritelo da soli. Mi ci sono accostta un po' prevenuta, per via dello stile frammentario e di tutti quei sottolitoli e sottoparagrafi. ma andando avanti, tutto acquista unità e coerenza. Un romanzo sul valore della parola, sulla magia della parola, che da bellezza si trasforma in significato. la sintesi perfetta tra contenuto e poesia. Un narratore d'eccezione, una morte umanizzata, che fa il suo mestiere "suo malgrado", ma ch eriesce a provare dei sentimenti, per quegli umani che a volte se lo meitano. Gli orrori della guerra e di tutte le sue vittime, di ogni tempo e di ogni tipo, spettri in cerca "non piu' di aiuto, ma almeno di una spiegazione". Consigliato a tutti!

  • User Icon

    chiara*

    03/06/2007 16:50:48

    mi sono ritrovata le lacrime agli occhi e un nodo alla gola...è questo l'effetto dei libri che sanno arrivare la cuore...non ho parole.

  • User Icon

    miriam

    24/05/2007 21:50:08

    Solamente una parola per descriverlo:POETICO... GRAZIE Zusak

  • User Icon

    Denise

    26/04/2007 10:13:49

    La storia di una ragazzina ambientata nella terribile Germania nazista viene raccontata da una voce narrante decisamente insolita cioè la morte. Una morte "umanizzata" che vede e racconta, sembra emozionarsi, si lamenta del troppo lavoro e fa anche battutine. Oltre a quella della protagonista questo libro racconta la storia di un ebreo fuggiasco e di una normale cittadina tedesca durante la seconda guerra mondiale. Un libro forte e dolce allo stesso tempo, struggente e avvincente. Un libro molto emozionante. Consigliatissimo! (L'unica cosa che non mi è piaciuta tanto sono tutti quei titoli, titoletti e sottotitoli - secondo me tolgono linearità al racconto).

Vedi tutte le 25 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione