Categorie
Traduttore: V. Galassi
Editore: Corbaccio
Collana: Romance
Anno edizione: 2013
Pagine: 381 p., Rilegato
  • EAN: 9788863804614
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,20

€ 16,40

Risparmi € 8,20 (50%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 8,85

€ 16,40

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Pietro Busalacchi

    17/10/2014 08.41.13

    Ho acquistato il libro attratto dalle tematiche e dal fatto che la protagonista ha lo stesso nome di mia figlia: Ada. La storia ti accarezza e ti frusta a fasi alterne. Si legge e si è lì accanto ad Ada nella sua lotta per la sopravvivenza in un mondo in cui c'è da lottare ogni singolo istante con le unghie e con i denti. I personaggi sono ben delineati, descritti e inseriti in un contesto crudo ma verosimile. L'apartheid è sullo sfondo sono i sentimenti che agitano i vari paersonaggi che però la fanno da padrone, e sono sentimenti forti, spesso irrazionali, secchi e aridi come il karoo. C'è però l'oasi di Mrs Cath, Ada e Dawn. Ringrazio il Caso di avermi fatto incontrare questa scrittrice, il suo libro e la sua magnifica protagonista Ada.

  • User Icon

    Alessia

    06/07/2014 22.51.45

    Bello, sopratutto perché' l'autrice è' riuscita, attraverso il romanzo, a trattare argomenti molto delicati e sempre attuali!!!!

  • User Icon

    Roby74

    30/03/2014 17.43.05

    Non fatevi ingannare dal titolo, non è l'originale ed è fuorviante. "La bambina dagli occhi di cielo", di Barbara Mutch (di origine inglese, ma cresciuta in Sudafrica)è un romanzo pieno di sentimenti contrastanti, che racconta di un'Africa senza uguaglianza, in cui vincevano i più forti, dove l'unica regola giusta era quella dei bianchi. E' anche un libro che mostra quante donne e uomini bianchi abbiano scavato nella profondità dei loro sentimenti per essere dalla parte dei "neri" e ci mostra come il punto di vista sulla Storia possa cambiare a seconda di chi ce la racconta e di chi la vive. Siamo nel Sudafrica degli anni '30. La giovane Cathleen Harrington, irlandese di origine, si trasferisce a Craddock House per sposarsi. Straniera in una terra tanto diversa da quella in cui è cresciuta, fatica ad abituarsi alla nuova vita. La nascita di due bambini e la presenza costante del pianoforte, che da sempre rappresenta la sua più grande passione, l'aiuteranno a vincere la solitudine, ma sarà l'affetto che maturerà per la sua domestica Miriam e la sua figlia Ada a restituirle davvero il sorriso. A dispetto della diversità di colore e delle leggi razziali in vigore, tra le due donne nascerà una sincera amicizia, ma sarà soprattutto nella piccola che Cathleen riscoprirà una fonte di gioia. Ada è animata da una grandissima curiosità per tutto ciò che la circonda e, a differenza dei figli dei padroni, mostra un grande talento per la musica. Sfidando qualsiasi convenzione, la donna le insegnerà a scrivere, a leggere e a suonare fornendole così gli strumenti per superare la sua condizione di inferiorità. Le buone intenzioni però non bastano a trasformare una storia dolorosa in una fiaba. Ada dovrà fronteggiare l'odio dei bianchi per i neri, e, insieme a quelle di consolazione, dovrà imparare parole crudeli come "guerra" e "apartheid". Lettura consigliata, con tematiche sempre attuali, come quella della "diversità"...

  • User Icon

    dani70

    08/03/2014 12.39.20

    Se avessi la possibilità farei personalmente i complimenti all'autrice sudafricana che ha scritto un primo romanzo meraviglioso. Lo stile narrativo è eccellente e allo stesso tempo semplice. Tutte le protagoniste sono grandi donne. Riporto un semplice pensiero di Ada che, secondo me, racchiude l'essenza del romanzo: "...ero stata così pazza da far nascere una bambina meticcia in un mondo in cui nero e bianco erano le uniche due alternative".

  • User Icon

    Jane

    16/01/2014 18.37.53

    Un'amicizia che va al di là delle convenzioni sociali e delle differenze di pelle, in un paese in lotta per la parità dei diritti. Una generazione di donne coraggiose, non più disposte ad essere pedine sulla scacchiera dei potenti; né le sabbie del Karoo né la prepotenza degli uomini, le differenze razziali e neppure la morte potranno davvero piegarle. Lettura consigliata a chi crede nel potere salvifico della musica, a chi è convinto che "l'educazione è l'arma più potente per cambiare il mondo", ma soprattutto a chi sa che "non esiste ascia sufficientemente affilata da poter tagliare l'anima di un peccatore che continua a provare, armato solo di speranza, con la convinzione che alla fine riuscirà a rialzarsi".

  • User Icon

    Isa

    11/11/2013 15.20.38

    Letto per caso dopo "Il mondo di Belle", diverso il periodo storico, diverso il continente ma le emozioni suscitate dalla lettura sono le stesse.

  • User Icon

    simona

    30/09/2013 12.20.40

    Romanzo molto bello e sentimentale, con sfondo il grande problema dell'apartheid. L'ho trovato un po' lento verso la metà, quando alcuni concetti mi risultavano ripetitivi. Comunque il tema trattato è assolutamente approntato in maniera delicata e attuale. Gran bel libro.

  • User Icon

    alaice

    01/09/2013 23.27.10

    Commovente e tenero; un libro che parla di amicizia, di perdono, di forza e senso del dovere. Cathleen è una gran donna, capace di guardare oltre le barriere sociali, oltra la sua ricchezza e i suoi privilegi per cercare di dare un futuro anche alla sua governante, che è pur sempre la sua famiglia.

  • User Icon

    Ludo

    11/06/2013 11.41.22

    Un libro scritto in maniera eccellente. Una storia toccante sulla quale riflettere, si legge con facilità e con passione. Ottimo esordio per questa nuova scrittrice.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione