Offerta imperdibile
Salvato in 2 liste dei desideri
La bambina, il pugile, il canguro
6,48 € 12,00 €
LIBRO USATO
12,00 € 6,48 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
6,48 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
11,40 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
6,48 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
La bambina, il pugile, il canguro - Gian Antonio Stella - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Quando solleva con le sue enormi mani da pugile la nipotina appena nata, il vecchio Primo esclama: "A me sembra più bella di tutte le altre". Ma la piccola ha la sindrome di Down e una grave malformazione cardiaca, sua madre Valentina non si riprenderà mai dallo shock (anzi finirà col morirne) e il padre Nevio è un povero ubriacone irresponsabile. Perciò saranno i nonni Primo e Nora a prendersi cura della bimba, dopo averla chiamata Letizia: come l'allegria contagiosa che dimostra fin da neonata. Questo toccante racconto di Gian Antonio Stella, in cui le storie rocambolesche dei pugili americani diventano ninne nanne e si mescolano alle leggende marinare venete, affronta con delicata partecipazione il tema dei "bambini imperfetti".
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

3
2007
14 novembre 2007
124 p., Rilegato
9788817019514

Valutazioni e recensioni

4,3/5
Recensioni: 4/5
(10)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(5)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Francesca
Recensioni: 4/5

Storia breve ma intensa. Disabilità come risorsa affettiva. Bello! Consigliato.

Leggi di più Leggi di meno
Gianmaria
Recensioni: 4/5

Romanzo breve, una novella, ma di grande intensità. Ben scritto e, nonostante il tema difficile, mai banale. Consigliato.

Leggi di più Leggi di meno
faffa
Recensioni: 4/5

Alla ricerca di un libro non voluminoso da leggere, ho scelto tra "I corti di carta" questo piccolo racconto scritto da G.A.Stella. Un racconto doloroso perché la protagonista è Letizia, bimba affetta dalla sindrome di down e che sua mamma Valentina si rifiuta di riconoscere e, affranta dalla disperazione, decide di scomparire dalla vita. Il padre di Letizia è un ubriacone: scompare dalla scena familiare (battesimo di Letizia, comunione di Letizia, funerale della moglie Valentina) perché non si sente pronto ad accettare il peso della figlia "mongolina", ma è pronto a tornare, ed i compagnia di un gigante canguro di peluches, quando apprende che la piccola può essere per lui un buon investimento. Ad occuparsi sin dalle prime ore di vita della piccola, sorridente e gioiosa, sono i nonni: Giusto, ribattezzato Primo in onore del pugile Primo Carnera con il quale competeva in base a stazza e passione per il pugilato, e Nora, paragonabile alla Giulietta felliniana de "La strada". Chiunque conosceva Giusto e Nora li cita "a esempio di come una coppia tanto assortita potesse dare vita a un matrimonio così saldo", tanto saldo da voler crescere, con vitalità e senza rassegnazione, la nipotina "imperfetta" Letizia. Letizia è così di nome e di fatto, a dispetto della sua sindrome del cromosoma in più, che si fa voler bene non solo dai nonni, ma anche dalla signora Gisella che ha sofferto tanto nella sua vita, che ben conosce il valore sia dell'amore che del benessere economico e che, con affetto profondo, lascerà traccia di sé nella vita della piccola Letizia. Il racconto "la bambina,il pugile,il canguro" è una lettura per tutti: per i dottori che non possono arrogarsi il diritto di scegliere per il paziente, anche se nel santo nome del diritto alla vita; per chi si trova a fare i conti con le disabilità dei figli, degli amici, dei pazienti; per chi vuol far luce sul rapporto tra "normalità" e "disabilità"; per chi vuol riflettere e far riflettere sulle parola "rispetto".

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,3/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(5)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Gian Antonio Stella

1953, Asolo

Inviato ed editorialista del Corriere della Sera, dopo essersi occupato di cronaca romana e interni è stato inviato nel Nord Est per il Corriere, da molti anni scrive di politica, cronaca e costume. Nel 2007 ha pubblicato La casta (scritto con Sergio Rizzo), che con oltre 1.200.000 di copie vendute e ben 22 edizioni è stato uno dei libri di maggior successo del 2007 e la pubblicazione più importante della sua carriera. Tra i suoi libri più famosi L'Orda, in cui parla dell'emigrazione italiana all'estero, e Schei, un'indagine sul Nordest d'Italia. Del 2011 Vandali. L'assalto alle bellezze d'Italia, nuovamente scritto a 4 mani con Rizzo e publbicato da Rizzoli. Così come frutto della sua collaborazione con Rizzo, e sempre del 2011 è Licenziare i padreterni.Nel...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore