I bambini della ferrovia

Edith Nesbit

Traduttore: A. Donato
Editore: Fabbri
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 23 maggio 2007
Pagine: 335 p., Brossura
  • EAN: 9788845140921
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Roberta, Peter e Phyllis sono cresciuti a Londra, ma dopo la misteriosa scomparsa del papà si trasferiscono in campagna. Vicino alla nuova casa corrono i binari della ferrovia. I tre bambini li seguono e arrivano alla stazione. Per molti è solo un luogo di passaggio, ma per loro sarà il cuore di mille avventure. Età di lettura: da 10 anni.

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gaietta

    01/07/2008 21:54:09

    Perdendosi tra le pagine della Nesbith si avvertono sensazioni antiche: il canto del cuculo, una folata di vento sul viso, nuvole che cambiano forma di continuo, lo sferragliare di un treno in crescendo, dolci colline verdi,il profumo del pane alla mattina misto a quello di fiori freschi, di giardino, senza eccessive pretese. Ed è proprio questo a catturare il lettore, la semplicità di un tempo in cui anche il solo poter osservare una locomotiva in movimento era un piacere unico e un divertimento sopra ogni altro. Oggi questi bambini sarebbero considerati degli sciocchi, non saprebbero usare un game boy ( pardon, un nintendo DS), non comprenderebbero l'utilità di un cellulare, nè riuscerebbero ad usare un computer o ad accendere la tv. Eppure il loro cuore è grande, la loro volontà di essere dolci e premurosi con la madre afflitta( personaggio bellissimo) infinita, il loro aiutarsi e sostenersi vicendevolmente, malgrado le piccole scaramucce quotidiane, lodevole. Giovani da cui certamente prendere esempio, ma anche piacere di leggere le loro avventure a cuor leggero,gioiosi della godibilissima atmosfera che permea il romanzo intero. Che la Rizzoli pubblichi la trilogia dei fratelli Bastable della stessa autrice! Vi prego! Io aspetto fiduciosa, e incantata. Gaia.

Scrivi una recensione