Bancarotta. L'economia globale in caduta libera

Joseph E. Stiglitz

Traduttore: D. Cavallini
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 19 ottobre 2010
Pagine: 429 p., Brossura
  • EAN: 9788806205263
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 11,34
Descrizione
Se c'è un economista che ha sempre guardato ai mercati finanziari e alla globalizzazione con un occhio critico, questo è Joseph Stiglitz: premio Nobel per l'economia nel 2001, nello scatenarsi della crisi economica globale di questi anni Stiglitz ha trovato conferma di molti degli avvertimenti che, spesso inascoltato, ha per decenni rivolto alle istituzioni, ai politici e ai suoi colleghi economisti. Fino a poco tempo fa il mercato globale era considerato da molti ormai immune da instabilità e perfettamente in grado di gestire qualunque rischio finanziario: in questo contesto, la politica sbagliata del governo americano e il comportamento senza scrupoli di molti individui, ma anche di intere banche e società finanziarie, hanno determinato la crisi del credito negli Stati Uniti, che si è poi rapidamente estesa a tutto il mondo attraverso i canali della finanza globale, spedendo le economie di tutto il mondo in caduta libera. Con questa analisi sferzante Stiglitz interviene nel dibattito internazionale che si è aperto non solo sugli errori del governo americano, ma anche sulla solidità del sistema finanziario globale, se non sulla stabilità stessa del capitalismo come forma di organizzazione dell'economia.

€ 11,34

€ 21,00

21 punti Premium

€ 17,85

€ 21,00

Risparmi € 3,15 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    JUBANNE

    02/12/2010 12:45:30

    Un libro intressante. Tuttavia, rilevo un'eccessiva attribuzione di responsabilità al partito repubblicano per tutto quanto concerne il processo di progressiva deregolamentazione dei mercati finanziari. Processo che ha creato le basi per la crisi attuale e per quelle future. Non ci dimentichiamo, però, che l'abrogazione del Glass-Stegall act è stata decisa dal governo democratico guidato da Clinton, così come la riconferma di A.Greenspan. In ogni caso, un buon libro.

Scrivi una recensione