Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 28 settembre 2017
Pagine: 312 p., Rilegato
  • EAN: 9788811672388
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Una storia sull’amore più grande che esista: quello di una madre per i suoi figli. Un amore che niente e nessuno può cancellare e per il quale si è pronti a lottare. Sempre e a ogni costo.

«Basta poco a Michela Tilli per creare una storia appassionante» - Elle

«Dalla finestra, Miriam la vide. Se ne stava nascosta, nel caso alla figlia fosse venuto in mente di guardare in alto. Sentiva la distanza che le separava come un dolore fisico. Da lassù non avrebbe più potuto allungare la mano e afferrarla in caso di pericolo, come aveva fatto tante volte quando la vedeva muovere i primi passi»

A Milano è un freddo sabato di ottobre. Miriam è appena rientrata a casa. Si sente stranamente turbata, inquieta. Non sa spiegare quella strana sensazione alla bocca dello stomaco. Sa solo che la donna che ha intravisto di sfuggita al supermercato è la sua vecchia amica Elena. Ne è sicura. Anche se è passato tanto, troppo tempo dall’ultima volta che si sono viste. Da quella tragica domenica di quindici anni prima che ha cambiato la loro vita per sempre. Perché da allora niente è stato più come prima. Quella profonda amicizia che legava le due donne e i loro mariti si è spezzata e non c’è stato modo di ricucirla. Ma adesso Elena ha deciso di tornare. Di rientrare nella vita di Miriam e della sua famiglia. Forse per la nostalgia di quel legame che non esiste più. Forse per riprendersi quello che le è stato ingiustamente tolto. A poco a poco, giorno dopo giorno, si avvicina sempre di più a quell’amica diventata ormai una sconosciuta, e soprattutto a sua figlia Lucia. Questa splendida diciassettenne non ha idea di chi sia Elena. Eppure è inspiegabilmente attratta dal fascino di quella donna venuta dal passato che le promette una libertà insperata, più grande di quella che ha mai conosciuto finora. Più grande di quella che le ha mai concesso la madre, troppo apprensiva. Quando Miriam scopre che Lucia ha cominciato a frequentare la casa di Elena a sua insaputa, fa appello a tutto il suo coraggio di madre premurosa e attenta. Non può permettere che succeda qualcosa a sua figlia. Per niente al mondo. Ed è pronta a difenderla con ogni mezzo. Anche a confessare quella colpa che le grava da anni sul cuore.

Dopo il successo di Ogni giorno come fossi bambina, che ha conquistato critici e librai, Michela Tilli ci regala un nuovo indimenticabile romanzo. Basta un attimo è la storia di due donne, ma soprattutto di due madri, che si riscoprono più simili di quanto credevano. Unite da un dolore difficile da dimenticare. Dallo stesso amore incondizionato per i figli. Perché si è pronti a tutto pur di non perdere quello a cui teniamo e che riempie la nostra vita di significato.

€ 14,36

€ 16,90

Risparmi € 2,54 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 9,12

€ 16,90

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marta80

    04/11/2018 09:10:58

    Romanzo dalle atmosfere cupe, che è riuscito ad emozionarmi, grazie all'abilità dell'autrice nell'entrare a fondo nella psicologia dei vari personaggi. A lungo ho pensato che ci fosse un mistero da svelare, che si sarebbe forse rivelato con un colpo di scena finale che invece non c'è stato. Questo non mi ha affatto deluso, perché l'autrice ci racconta fin dall'inizio come si sono svolti i fatti: sono le persone che filtrano gli eventi, che reagiscono differentemente in base al proprio modo di essere, alla sensibilità e al vissuto di ognuno. In quest'ottica, anche la forte inadeguatezza di Miriam - come madre, moglie e insegnante - ha suscitato in me più tenerezza che rabbia. Continuerò sicuramente a seguire questa scrittrice.

  • User Icon

    Roberta

    12/04/2018 15:36:15

    Un romanzo che definirei psicologico, perchè incentrato quasi esclusivamente sui vari stati d'animo, riflessioni e confessioni dei protagonisti, accomunati da un passato difficile da dimenticare. Non sono entrata molto in sintonia con la protagonista Miriam, una donna inadeguata e a tratti incomprensibile, ma ho apprezzato molto le descrizioni evocative ed emozionanti della storia.

Scrivi una recensione