Batman. Anno uno - Frank Miller,David Mazzucchelli,Richmond Lewis - copertina

Batman. Anno uno

Frank Miller,David Mazzucchelli,Richmond Lewis

0 recensioni
Scrivi una recensione
Traduttore: L. Rizzi
Editore: Lion
Collana: Batman library
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 28 febbraio 2019
Pagine: 104 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788829301096
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 10,62

€ 12,50
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel 1986, Frank Miller e David Mazzucchelli crearono questa rivoluzionaria reinterpretazione delle origini di Batman: chi è e quello che diventa. Scritto poco dopo Il Ritorno del Cavaliere Oscuro, il racconto distopico in cui vengono narrati gli ultimi giorni di Batman, Anno Uno preparò la scena per una nuova visione di un personaggio leggendario. Il giovane Bruce Wayne ha passato l'adolescenza e i primi anni della sua vita da adulto girando il mondo per allenare mente e corpo, così da diventare una perfetta macchina da guerra e da investigazione. Ora è tornato a Gotham City, e deve trovare il modo di utilizzare quanto ha imparato per riportare la giustizia nella sua città. I primi passi di Batman, gli inizi dello stretto legame con il giovane tenente James Gordon, la nascita di Catwoman, la lotta al sistema politico corrotto che infesta Gotham. Tutto questo e molto altro nel classico che ha ridefinito le origini del Cavaliere Oscuro grazie ai talenti di Frank Miller e David Mazzucchelli.
  • David Mazzucchelli Cover

    La sua notorietà nel mondo dei fumetti deve molto alla realizzazione di due importanti saghe superoistiche negli anni ottanta (entrambe scritte da Frank Miller): Daredevil: Born Again (1986) e Batman: Anno uno (1987).Ha studiato alla Rhode Island School of Design a New York, per cominciare subito dopo a lavorare nel mondo dei comics alla Marvel.Il suo stile è eterogeneo e versatile, e riesce credibilmente ad illustrare storie di stampo supereroistico come digressioni autoriali o adattamenti letterari (celebre quello del racconto di Paul Auster, Città di vetro)Dopo aver abbandonato il genere supereroistico dopo si è dedicato a progetti indipendenti, producendo in proprio alcuni numeri della rivista Rubber Blanket; ha poi partecipato a numerose antologie attraverso... Approfondisci
Note legali