Un bel sogno d'amore - Andrea Vitali - ebook
scaricabile subito scaricabile subito
Info
Un bel sogno d'amore
6,99 €
EBOOK
Dettagli Mostra info
Un bel sogno d'amore 70 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,99 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,99 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Un bel sogno d'amore - Andrea Vitali - ebook
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Chiudi

Informazioni del regalo

Descrizione

«Secondo me, Vitali sorpassa con la sua levità Guareschi.»
«Il suo è puro gioco narrativo con momenti di alto virtuosismo.»
Antonio D'Orrico, «La lettura – Corriere della Sera»

«Un grande narratore che, come Piero Chiara e Mario Soldati, sa raccontare la profondità della superficie.»
Bruno Quaranta, «Tuttolibri»

«La forza delle storie di Andrea Vitali nasce da una innata capacità di ascolto delle vicende della gente comune che egli trasforma in prodigiosa azione romanzesca.»
Fulvio Panzeri, «Avvenire»

A Bellano gira voce che presso il cinema della Casa del Popolo verrà proiettato Ultimo tango a Parigi. Siamo nel febbraio del 1973, e per i vicoli del paese spazzati dal gelo si scatena una guerra senza frontiere. A combattersi, due fazioni ben distinte: da una parte gli impazienti che fantasticano a briglia sciolta sulle vertiginose scene di nudo che ci si aspetta di vedere sullo schermo; dall’altro, schierati con il parroco, coloro che pretendono di evitare a Bellano una simile depravazione, e snocciolano rosari come se fossero impegnati in una guerra preventiva contro il demonio. I tempi però sono cambiati, e nulla può fermare il «progresso» né, tanto meno, intralciare gli affari di Idolo Geppi, gestore del cinema, che ha provveduto per tempo a maggiorare i prezzi dei biglietti. Ma Idolo non è l’unico ad approfittare dell’occasione. Adelaide, giovane e volitiva operaia del cotonificio, mette con le spalle al muro Alfredo, il fidanzato eternamente indeciso su ogni cosa: o la porterà al cinema o lei ci andrà lo stesso, magari con quel bel fusto di Ernesto, che le ha già messo gli occhi addosso e che a lei non dispiace neanche un po’, per quanto sia una testa matta e non ci voglia molto a capire che presto o tardi finirà per mettersi nei guai. Cosa che puntualmente accadrà di lì a qualche mese, quando Ernesto finirà implicato nel contrabbando di sigarette riuscendo a inguaiare la stessa Adelaide.
In Un bel sogno d’amore, con un pizzico di nostalgia e con grande divertimento, assistiamo alla messa in scena di un paese scosso dalla modernità che si insinua fra le contrade sotto forma di ammiccanti locandine cinematografiche, attraversato da una criminalità ancora romantica e pasticciona che gioca a guardie e ladri con i carabinieri della caserma locale inscenando sgangherate azioni fuorilegge, e animato dalla normalità di chi spera in un amore felice che possa coronare il sogno di una famiglia come si deve.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Testo in italiano
Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
1,39 MB
371 p.
9788811138167

Valutazioni e recensioni

3,97/5
Recensioni: 4/5
(31)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(15)
4
(8)
3
(3)
2
(2)
1
(3)
Zaira
Recensioni: 3/5

Uno scrittore che non riesco a farmi piacere... Stavolta mi ha delusa meno del solito, con una trama piuttosto rocambolesca.

Leggi di più Leggi di meno
Giamba
Recensioni: 3/5

Affresco realista della provincia italiana. Brillante all'inizio, poi si impantana un po'. Nel complesso discreto.

Leggi di più Leggi di meno
Mariflo
Recensioni: 4/5

Vitali garantisce piacere della lettura, trama variegata e personaggi pittoreschi. Ho trovato la prima parte un po' più lenta e noiosa, ma si riscatta nella seconda. I personaggi sono ben caratterizzati, l'ambiente pure, un po' meno l'epoca (primi anni 70). Consigliato, meglio se in edizione economica.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,97/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(15)
4
(8)
3
(3)
2
(2)
1
(3)

La recensione di IBS

Forse le storie che riescono meglio ad Andrea Vitali sono quelle più lontane nel tempo, ambientate nel dopoguerra o durante il ventennio fascista. Storie che racchiudono spesso metafore utili per spiegare il mondo contemporaneo. Bellano è diventato negli anni, per i lettori affezionati del medico lombardo, un microcosmo, un terreno di coltura dei più svariati sentimenti, lo scenario ideale per una serie di personaggi riproducibili ad ogni latitudine. Non è un caso che la temperie umana descritta da Vitali si ritrovi spesso alle prese con tribolazioni perlopiù vane, in attesa di eventi improbabili o legata al filo di speranze malriposte. Pettegolezzi, superstizioni, lunghe catene di equivoci compongono la commedia quotidiana dei suoi famosi romanzi corali, da Olive comprese, a Il segreto di Ortelia, fino agli ultimi racconti di successo come Il meccanico Landru.
Questa volta il racconto si avvicina pericolosamente al giorno d’oggi, quasi alle soglie della modernità e davanti a quello che per tanti versi della modernità è il simbolo: il cinema. Siamo nel 1973 e il paese si prepara ad accogliere un evento capace di portare scompiglio. Il prevosto, il coadiutore, le suore dell’asilo e dell’ospedale, le parrocchiane – una in particolare – e i parrocchiani, si sono già ampiamente espressi: il film che il Geppi ha in mente di proiettare alla Casa del Popolo è “inaccettabile”. Si tratta di “Ultimo tango a Parigi”, il capolavoro di Bernardo Bertolucci con Marlon Brando, Maria Schneider e una famosa scena di nudo censurata immediatamente.
Per la vecchia Benvenuta non ci sono dubbi, quello non è un film che possa vedere il suo figliolo Alfredo, anche se la sua fidanzata, Adelaide, gli fa pressioni crescenti. Ma la giovane operaia del cotonificio non vuole assolutamente perdersi l’occasione di vedere di persona le nuove frontiere del costume: se per dar retta a sua madre Alfredo non la accompagnerà al cinema, si farà sicuramente accompagnare dall’Ernesto. È un guizzo, un sogno d’amore, una follia, a guidare la volitiva ragazza nei suoi primi passi verso l’emancipazione. Sarà meglio sposare Alfredo e scegliere la sicurezza, la tranquillità, la vita senza scossoni? Oppure sarebbe meglio buttarsi nel turbine della passione con Ernesto, l’attore, l’istrione, il bello e maledetto?... Fosse anche soltanto per un “Ultimo tango”? Sarà colpa del film, o forse del destino, ma a un certo punto Adelaide non avrà più tempo da perdere: dovrà prendere una decisione.
Anche questa volta Andrea Vitali alterna le vicende sentimentali dei cittadini di Bellano con una divertente e blanda indagine dei Carabinieri del luogo, ma la parte del libro dedicata all’intrigo è architettata ad arte per aumentare la curiosità senza cadere nei cliché del genere poliziesco. Quello che importa in queste pagine non è la ricerca del colpevole, ma più che altro, come sempre nell’universo dell’autore, quel lungo e tortuoso processo che in un piccolo Paese come il nostro porta alla formazione della colpevolezza.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Andrea Vitali

1956, Bellano (Lecco)

Dopo aver frequentato «il severissimo liceo Manzoni» di Lecco, Andrea Vitali si laurea in medicina all'Università Statale di Milano ed esercita la professione di medico di base nel suo paese natale. Scrittore molto prolifico, ha esordito nel 1990 con il romanzo breve Il procuratore, ispiratogli dai racconti di suo padre; nel 1996 ha vinto il Premio letterario Piero Chiara con L'ombra di Marinetti, ma il grande successo lo ha ottenuto nel 2003 con Una finestra vistalago (Premio Grinzane 2004). Nel 2006 ha vinto il Premio Bancarella con il romanzo La figlia del Podestà; nel 2009 il Premio Boccaccio e il Premio Hemingway. Tra i numerosi romanzi, ricordiamo: nel 2011 La leggenda del morto contento e Zia Antonia sapeva di menta. Nel 2012 Galeotto fu il collier e Regalo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Compatibilità

Formato:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Compatibilità:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Cloud:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Clicca qui per sapere come scaricare gli ebook utilizzando un pc con sistema operativo Windows

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore