Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Best of Myles

Best of Myles

Flann O’Brien

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 541,96 KB
  • EAN: 9780007398348

€ 9,04

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Under the pseudonym Myles na Gopaleen, Flann O’ Brien wrote a daily column in the ‘Irish Times’ called ‘Cruiskeen Lawn’ for over twenty years which hilariously satirised the absurdities and solemnities of Dublin life.

With shameless irony and relentless high spirits Myles' 'Cruiskeen Lawn' became the most feared, respected and uproarious newspaper column in the whole of Ireland from its first appearance in 1940 until his death in 1966.

This wonderful selection from the 'Cruiskeen Lawn' columns is a modern classic that will appeal to lovers of absurdity and sharp comic observation everywhere.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Flann O’Brien Cover

    (Strabane 1911 - Dublino 1966) scrittore irlandese. Il suo primo romanzo, Una pinta d’inchiostro irlandese (At Swim-Two-Birds, 1939) è il suo libro più felice: realtà contemporanea, filone celtico e narrativa colta (L. Sterne, H. James, J. Joyce) sono le componenti di quest’opera eccentrica e originale, ricca di situazioni e di personaggi-marionette. A essa seguirono Il terzo poliziotto (The third policeman, postumo, 1967), scritto negli anni di guerra; L’ardua vita (The hard life, 1962) e L’archivio di Dalkey (The Dalkey archive, 1964), opere didattiche di un sarcastico moralista che sempre più si identifica con il «buonsenso» dell’irlandese protestante e legato alle tradizioni. Approfondisci
Note legali
Chiudi