Bestiario italiano. Con videocassetta

Marco Paolini

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 30 novembre 2000
  • EAN: 9788806155957
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 9,76

€ 15,37

€ 18,08

Risparmi € 2,71 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Continua il fantasmagorico viaggio di Marco Paolini nella storia, nei dialetti e nell'immaginario collettivo del nostro paese. Dopo Il racconto del Vajont e Bestiario veneto, il personalissimo itinerario del mattatore si arricchisce di una nuova tappa: un coinvolgente tour dal Nord al Sud della penisola, lungo le ambiziose direttrici di meridiani e paralleli e le rotte ben più consuete e casalinghe di autostrade, statali, ferrovie locali e stazioni di rifornimento.
Prendendo il largo dal triangolo del Nordest, Paolini raggiunge il Sud, il Centro, l'Ovest dello stivale e ricostruisce un affollato mosaico di città, paesaggi, parlate e personaggi, attingendo al suo estro inimitabile e vertiginoso. Ne nasce lo spettacolo proposto dalla videocassetta e dal libro contenuti in questo cofanetto.
La registrazione di Bestiario italiano, effettuata nel marzo 2000 al Teatro Giorgio Strehler di Milano, regala agli spettatori un'interpretazione unica in cui si mescolano un'esilarante gestualità e un'irrefrenabile giocosità del linguaggio dialettale; un canzoniere, una ballata che diverte ma fa anche riflettere sull'Italia dalle infinite contraddizioni (come una giovane donna "con un paio di gambe bellissime sotto un naso da pugile") e sugli italiani dai mille volti (un popolo "che ha fatto del trasformismo un'arma storica di famiglia"). Uno spettacolo "politically uncorrect" fatto di centoventi minuti di divertentissimi monologhi a cui si alterna la riuscitissima rivisitazione, musicata e cantata, di alcune poesie dedicate alle città italiane da nomi famosi, del calibro di Buttitta, Firpo, Saba, Merini, Luzi. Poesie, testi dello spettacolo, ma anche inediti non recitati, sono riportati nel volume allegato alla videocassetta, il cui titolo è dedicato ai cani del gas, quelle animali riflessivi e sornioni che si incontrano nelle stazioni di rifornimento e da cui l'autore prende in prestito un punto di vista nuovo e insolito sul mondo.