Betulia liberata

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2013
  • EAN: 5028421944968
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 10,90

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Registrazione: Chiesa della Scalabrini, Bassano del Grappa
Nel 1771 il quindicenne Mozart compose a Padova Betulia liberata, un oratorio in due parti per soli, coro e orchestra basato sul libretto di Pietro Metastasio ispirato al biblico Libro di Giuditta. Si tratta di un’opera di grande interesse – l’unica di questo genere composta dal Salisburghese – che se sotto il profilo stilistico rivela ancora evidenti affinità con le opere analoghe di Josef Myslivecek, Leonardo Leo e Johann Adolph Hasse, nella tensione drammatica dei cori, nella intensità espressiva delle arie e nella brillantezza della parte orchestrale consente di apprezzare l’insuperabile talento di un fuoriclasse destinato a passare alla storia della musica. Da notare che questa è l’unica edizione moderna della Betulia liberata attualmente disponibile singolarmente.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Wolfgang Amadeus Mozart Cover

    Compositore austriaco. Il «bambino prodigio». i primi viaggi a monaco, parigi e londra. Il padre Leopold era maestro di cappella presso il principe arcivescovo di Salisburgo quando Wolfgang nacque, il 27 gennaio. Prima ancora di imparare a leggere e a scrivere, il piccolo M. rivelò prodigiose doti musicali, tanto che a quattro anni già suonava il clavicordo e a cinque componeva minuetti che il padre trascriveva. Anche la sorella Marianna, detta Nannerl, di cinque anni maggiore, suonava il clavicembalo con grande abilità; cosicché Leopold, perseguendo tenacemente l'educazione musicale dei figli, pensò di metterne subito a frutto le qualità precoci. Nel gennaio 1762 Leopold si recò con la famiglia alla corte dell'elettore di Monaco di Baviera, dove i due piccoli musicisti tennero concerto, suscitando... Approfondisci
Note legali