Biancaneve deve morire

Nele Neuhaus

Traduttore: E. Cervini
Editore: BEAT
Collana: Best BEAT
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14/07/2016
Pagine: 468 p., Brossura
  • EAN: 9788865593523
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 3,72

€ 5,86

€ 6,90

Risparmi € 1,04 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Filippo

    29/03/2018 13:50:49

    Pessimo. I primi capitoli del libro sembrano scritti per prendere in giro il lettore; c'è una miriade di di personaggi, con relativi nomi, cognomi e parentele, che rende la lettura estremamente pesante. La trama, poi, è bruttina (un cold case in cui si sa fin dall'inizio che il condannato non è colpevole); il finale, infine, è incredibile ed eccessivo. Ho avuto più volte la tentazione di interrompere la lettura (cosa che non faccio mai), poi sono riuscito a finirlo. L'unica soddisfazione è che ora passerò ad altro; il rimpianto è che possiedo altri tre ebook della Neuhaus.

  • User Icon

    tapparella71

    06/01/2018 17:51:20

    Un bel racconto che a volte in alcune pagine ho trovato un pochino scontato, ma nel complesso una buona storia che fila con la giusta dose di tensione e curiosità. Ho faticato un po' nella lettura prima di riuscire ad agganciare i nomi dei personaggi che si presentano tra una pagina e l'altra, ma a parte questo l'ho promosso a pieni voti.

  • User Icon

    Marco

    03/10/2017 07:22:26

    Tutti gli elementi di un plot giallo ci sono . Il vero pregio del libro consiste nel mantenere sempre viva la dinamica di lettura intersecando le vite dei vari personaggi , senza mai scadere nel banale. Da leggere .

  • User Icon

    Manolita

    07/06/2017 15:21:44

    Romanzo che pone al centro le reticenze e l'omertà di un piccolo paese. Fino a che punto certi segreti devono restare sepolti? Fino a che punto gli squallidi interessi privati devono prevaricare sul senso di giustizia? Per quanto tempo le piccole miserie umane devono combattere contro la coscienza? Intreccio magistralmente architettato, mai banale, ogni pagina è un invito a proseguire la lettura. Così deve essere un vero thriller.

  • User Icon

    FURMIGA

    12/12/2013 18:40:26

    Thriller molto bello, una storia interessante, scritta bene con diversi colpi di scena fino all'ultima pagina. Mi sono piaciuti particolarmante i due investigatori Oliver von Bodenstein e Pia Kirchhoff. Libro sicuramente consigliato !! Non vedo l'ora di leggere anche gli altri romanzi della Neuhaus.

  • User Icon

    Ely

    25/11/2013 17:18:48

    Solo poche parole per questo romanzo coinvolgente dalla prima all'ultima pagina. Ben scritto e mai noioso.

  • User Icon

    Dj

    03/07/2013 08:36:31

    bello e avvincente! Buona la costruzione narrativa e la caratterizzazione dei personaggi. Bel romanzo.

  • User Icon

    marco50

    26/05/2013 20:54:00

    Un gran bel thriller una storia intrigante con tanti colpi di scena ti coinvolge fino all'ultima pagina.La Neuhaus ha azzeccato tutti i personaggi in primis il commissario capo, Oliver von Bodenstein ,e la commissaria Pia Kirchhoff.Vivamente consigliato a chi ama questo genere di romanzo thriller

  • User Icon

    Maurizio Ricci

    26/05/2013 15:35:17

    Anni fa una amica, per districarsi nella lettura di "Cent'anni di solitudine", si disegnò l'albero genealogico della famiglia Buendia. Questo "Biancaneve deve morire" non merita tanta fatica: sarebbe bastato inserire un (corposo) elenco dei personaggi, come nei "Gialli Mondadori"....o meglio ancora similmente alle "Cronache del ghiaccio e del Fuoco", visto il numero di individui coinvolti nella/e vicenda/e! In questo romanzo saltano subito all'occhio richiami allo Stieg Larsson di "Uomini che odiano le donne", ma il risultato finale non è del tutto soddisfacente. Il gioco delle coincidenze improbabili, dei coinvolgimenti incrociati, alla lunga diventa stucchevole se non involontariamente comico. Probabilmente lo sbandierato grande numero di copie vendute è conseguenza diretta del fatto che la Germania ha una popolazione superiore alla Svezia! (Qualche punto esclamativo, non del tutto a caso, lo metto anch'io....tanto per restare in tema!)

  • User Icon

    rosanna robbiano

    05/04/2013 15:48:10

    Buon libro, con una storia convincente e un piglio narrativo scorrevole ed attento. Trovo due pecche: la prima, è il notevole numero di nomi e cognomi riportati, cosa che obbliga a fare sforzi di memoria frequenti per ricordare esattamente di chi si sta parlando; l'autrice, infatti, dà nome e cognome praticamente a ogni personaggio che compare nel romanzo, anche figure minime, ed è a volte dura muoversi tra cognati, mogli dei figli, cugini, fratelli e sorelle a cui è stato dato come detto nome e cognome completi. la seconda pecca credo sia da trribuirsi alla traduzione, che non mi è parsa di alto livello; è infatti presente un numero assolutamente esagerato di punti esclamativi a conclusione di frasi che non ne avevano alcun bisogno, visto che non esprimevano la benchè minima enfasi, e sarebbe stato più che sufficiente - e più elegante - un semplice punto. Dubito che nel testo originale tedesco ci fossero tutte queste decine di "!" piazzati a casaccio al fondo di frasi normalissime, e che esprimono affermazioni e non esclamazioni. Sembrerebbe un dettaglio, ma almeno per me non lo è, ed è anzi stata cosa abbastanza fastidiosa. In tutti i modi, è un buon romanzo e lo consiglio.

  • User Icon

    Alessio

    07/03/2013 12:27:17

    D'accordo, non sarà un capolavoro. Ma è stato il miglior romanzo sul genere che abbia letto da diverso tempo a questa parte. Forse manca un poco di spessore (ad esempio nella costruzione dei personaggi), ma è indubbio che la storia narrata è intrigante e la curiosità di sapere come andrà avanti non abbandona mai il lettore. Mi sembra più che sufficiente per consigliarlo.

  • User Icon

    Maurizio

    08/10/2012 16:00:33

    Indubbiamente si tratta di un buon libro, che si legge velocemente e non annoia mai. Tuttavia non condivido gran parte dei giudizi entusiastici espressi da molti altri lettori; ho trovato la narrazione troppo frammentata e spesso la storia si avvita su sé stessa senza avere la necessaria fluidità. In conclusione, buono ma non eccezionale.

  • User Icon

    Salvatore

    10/07/2012 16:11:37

    Bellissimo libro! Storia avvincente e allo stesso tempo non banale! Trascina il lettore fino all'ultima pagina alla scoperta delle sfaccettature dei singoli personaggi, vittima di un paesino torbido e meschino. Da consigliare. Voto: 4/5

  • User Icon

    gloria

    02/03/2012 15:20:45

    libro estremamente piacevole, scorrevole e coinvolgente. finalmente un giallo non truculento!

  • User Icon

    Isa

    01/02/2012 09:49:44

    Libro da consigliare assolutamente!!

  • User Icon

    Umberto75

    25/01/2012 11:59:53

    Finalmente un gran bel thriller, torbido ed avvincente come non ne leggevo da tempo. I personaggi sono perfettamente delineate e danno a questa storia di cupidigia, vigliaccheria ed omertà, un'are decisamente intrigante. ti porta in simbiosi con loro stessi e ti sembra di vivere sulla tua pelle le loro "sofferenze". Consigliatissimo!

  • User Icon

    Hit_Man

    10/01/2012 18:50:26

    Esordio fomidabile, è c'è da augurarsi la serializzazione dei personaggi degli investigatori, che nelle loro fragilità appaiono umanissimi e realistici. Dopo tanta Scandinavia, un thriller non derivativo che appassiona e non permette di abbandonare la lettura per l'impellenza di conoscere l'evoluzione dei fatti narrati. Da leggere!

  • User Icon

    Cristina

    04/01/2012 14:34:24

    Uno dei migliori gialli che ho letto negli ultimi tempi. Non banale, scritto bene e con una trama convincente Unico neo: forse un po' troppi colpi di scena finali.

  • User Icon

    simmy

    11/12/2011 17:10:38

    Che dire. BELLISSIMO!!!!!!!!!!! Si legge in 2 giorni. Bella la storia perchè è un continuo di colpi di scena.Speriamo che vengano tradotti in italiano anche altri libri di questa scrittrice

  • User Icon

    claudio

    03/11/2011 19:32:00

    Veramente bello, avvincente, ti tiene legato fino all'ultimo. Molto intrigrante e intrigato. Certo che ci sono dei bei paesini in Germania, dove tutti vivono felici contenti........

Vedi tutte le 25 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione