La biblioteca dei morti

Glenn Cooper

Traduttore: G. P. Gasperi
Editore: TEA
Collana: Best TEA
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 giugno 2015
Pagine: 439 p., Brossura
  • EAN: 9788850240166
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 3,72
Descrizione
Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un'abbazia sull'isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un'interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante. Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria. Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo. Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile. "Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo. Perché non esiste nulla di casuale. Perché la nostra strada è segnata. Perché il destino è scritto. Nella Biblioteca dei Morti."

€ 5,86

€ 6,90

Risparmi € 1,04 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,90 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Herby

    23/09/2018 20:59:54

    Primo di tre libri che sarai costretto a leggere tutti. Ti prende in un modo impressionante. La storia ha molto di fantascientifico ma é fatta nel modo giusto. Se ci fosse un quarto e un quinto libro lì prenderei nonostante la storia si ripeta un po. Ha avuto successo ed è meritatissimo! Consigliato!

  • User Icon

    Jack

    23/09/2018 08:30:37

    Oserei troppo se urlerei al capolavoro ma la trama è geniale come anche il finale. È il primo della trilogia di questa saga ed è anche il migliore.

  • User Icon

    Lisa G.

    22/09/2018 13:28:34

    Libro terminato dopo 2 mesi per l'estrema pesantezza! Per quanto Glenn possa essere attento al dettaglio, la maggior parte delle volte esagera trasportando fuori dal contesto della storia, rendendo tutto poco interessante. Storia per quanto mi riguarda, al quanto irreale

  • User Icon

    Luca

    21/09/2018 19:03:22

    Questo è uno di quie libri a metà strada tra il thriller, il fantasy e lo storico. In effetti in alcuni tratti questa mescolanza di generi mette in difficoltà perchè si fa fatica a seguire tutti questi balzi tra presente e passato. L'autore è però abile nel dosarci un pò alla volta le informazioni, in modo da tenere ben all'erta l'attenzione del lettore. La trama, epurata du tutte le descrizioni è semplice. L'avverarsi di una serie di coincidenza nel medioevo porta alla luce un bambino dotato di capacità di prevedere il futuro che potrebbe influire sulla vita di tutta l'uminità. Queste previsioni verranno nascoste per evitare che qualcuno ne faccia un uso scorretto. Come sempre accade qualcosa filtra, ed ecco entrare in campo un investigatore che riuscirà a mettere insieme tutti gli indizi, per quanto impossibili possano sembrare. Il libro nel suo complesso, invece non è per nulla samplice. Molti i personaggi, disseminati nell'arco di parecchi secoli. Descritte bene anche le comparse, tanto da farci credere che tutto si fermi lì. Niente di più sbagliato: quando pensiamoi di aver capito dove l'autore vuole andare a parare il contesto cambia totalmente, e capiamo che il nodo del libro sta da un' altra parte. Mi è piaciuto questo romanzo: piacevole, intrigante e poco prevedibile.

  • User Icon

    Luca

    21/09/2018 18:16:21

    Questo libro, che mi è stato regalato, ha suscitato in me grande interesse nel leggere altre opere di questo scrittore, Glenn Cooper. Una sorpresa. Una storia particolare, enigmatica, angosciante e travolgente al tempo stesso, L'uomo si è sempre chiesto se c'è un destino per ognuno di noi. Questa chiave di lettura fantasiosa arricchisce in modo del tutto originale l'immaginazione su come può essere segnato il destino di ogni essere umano. Un racconto thriller con carattere noir che consiglio a chiunque di leggere

  • User Icon

    michela

    15/03/2018 15:40:59

    Non mi è piaciuto per niente. Le descrizioni vengono fatte con un tono che ho trovato vagamente presuntuoso, sembra camuffare una serie di pregiudizi di vario genere; in certi tratti le descrizioni eccessivamente prolisse mi danno l'impressione che vengano estese solo per far notare la sua competenza (dell' autore) in diversi ambiti, per via delle troppe informazioni superflue. Tutto questo unito ad una storia, che come idea di base poteva essere interessante, ma alla fine è sacrificata in favore di troppi tecnicismi irrilevanti, hanno fatto si che per la prima volta io abbia deciso di non finire un libro; in più ho trovato il protagonista insopportabile, quando, invece, l'intento era quello di descriverlo come un misterioso playboy. Non leggerò altri libri di questo autore. Lo sconsiglio.

  • User Icon

    Nobile

    24/10/2017 16:42:14

    troppo televisivo, ci sono pure gli stacchi per la pubblicità... sorvolo su tutto il resto

  • User Icon

    Nasreen

    16/10/2017 18:13:32

    Mentre leggevo questo libro mi sono resa conto di un particolare, anche nei clichè più assoluti, la bravura dello scrittore vuol dire molto. Prendiamo Harry, protagonista della serie thriller di Michael Connelly. Praticamente è anch’egli un perfetto stereotipo dell’outsider, il lupo solitario… Ma andiamo! E’ un personaggio di uno spessore formidabile. Lo odi, lo ami, lo ammazzeresti di botte, ti fa pena… Insomma, ti scatena qualcosa! Will, Nancy e tutti gli altri protagonisti di questo libro… Cosa ci lasciano? Non riusciamo neanche ad odiare il “cattivo” della situazione tanto ci scivola addosso. Per non parlare del finale. Risolto in poco più di 5 pagine. In modo banale e scontato e con tanto di previsione Maya sulla fine del mondo… No, davvero… Ma per favore! Sconsigliato. Meno male che era regalato!

  • User Icon

    ottimo

    18/09/2017 12:49:50

    Non si sono parole. Bellissimo

  • User Icon

    Franza

    23/01/2017 12:21:52

    Ho trovato il libro molto piacevol e appassionante. Tralasciando alcuni stereotipi nella caratterizzazione dei personaggi, l'idea di base è molto buona! Il finale di tutto era un po prevedibile a causa di alcuni flashback durante la storia e, a dirla tutta, anche dal titolo del libro. Arrivi alla risoluzione del caso che non sei per niente sorpreso. Rimane comunque una buona lettero per cui leggerò anche i seguiti

  • User Icon

    Marco

    15/08/2016 22:09:58

    Ho appena finito di leggerlo, mi ha tenuto per giorni incollato alle pagine, rapito da questa affascinante storia, della quale è molto più interessante la parte che si svolge nell'antichità piuttosto che nel 2009, ma quel che è certo è che dopo averlo letto bisognerà ricordarsi una data importante per i prossimi dieci anni: tenere a mente il 9 febbraio 2027 e vedere cosa accadrà quel giorno!

  • User Icon

    Blackfairy73

    17/05/2016 12:45:57

    Sinceramente sono assolutamente concorde con chi ha bocciato questo libro. Sono alcuni anni che leggo gialli e thriller e credo che questo sia uno dei più noiosi che abbia mai letto. Non ero arrivata a metà libro che già avevo capito tutto. La casa editrice ha fatto di questo personaggio un grande scrittore, ma mi infastidisce di più chi fa la recensione di questi libri presentandoli come avvincenti, eccezionali e quasi unici. Ma che avete letto sino ad ora????

  • User Icon

    barbagianni39

    27/08/2014 14:17:14

    Concordo con chi definisce questo racconto "una bufala". Una storia inverosimile senza capo né coda, che non riesce nemmeno avvincente nel ritmo narrativo. Poi... de gustibus...

  • User Icon

    DarkLady

    05/06/2014 18:47:22

    Ennesimo caso editoriale bufala che non coinvolge, con una storia confusa e piatta. I personaggi sono anonimi e lo stile asciutto è davvero ai minimi termini. Alla fine della lettura ci si chiede: "E' tutto qui? E allora?". Per fortuna che Cooper è uno degli autori più venduti al mondo... che amarezza. Terribile.

  • User Icon

    Cristina

    06/05/2014 12:21:13

    BELLISSSIMO!!! Letto tutto d'un fiato. E ora mi sono buttata sul secondo. speriamo sia bello ed avvincente come il primo!

  • User Icon

    Ffortunato

    06/03/2014 08:17:12

    Di questo libro ho apprezzato 2 cose: lo stile narrativo semplice e incalzante e la buona prospettiva psicologica dei protagonisti. Questo ha fatto sì che portassi a termine la lettura senza problemi. Però l'origininalità è solo presunta, da un certo punto in poi si capisce come va a finire, fatto salvo le ultime 2 pagine, che però poi non sconvolgono di certo il lettore. Personalmente non mi piace l'atteggiamento dello scrittore nei confronti dell'omosessualità, ma questo è un giudizio che prescinde dal romanzo.

  • User Icon

    mirella

    28/01/2014 20:18:12

    Narrazione discreta, buona l'ambientazione, lettura scorrevole, lascia un po' perplessi il finale che ovviamente prelude un seguito. Non mi ha lasciato quell'emozione che ho provato in altre letture tale da dire " lo rileggerei. Strutturato sulla falsariga di Dan Brown. Il faraone delle sabbie di Manfredi, che potrebbe avvicinarsi al genere , mi ha coinvolto maggiormente.

  • User Icon

    Elena Turtle

    24/01/2014 15:25:18

    Ho letto la trilogia per ultimo dopo aver letto i successivi romanzi, e posso dire che l'attesa è stata premiata, non ho dovuto aspettare ogni anno che uscisse il seguito del precedente. Cominciamo con il dire che Glenn Cooper è un maestro nel farti incollare lo sguardo sulle pagine dall'inizio alla fine, poi i suoi romanzi sono il mio genere di lettura. Scegliendo tra quali dei tre romanzi mi ha appassionata di più è il secondo, Il libro delle anime, perché come ho scritto precedentemente il mio genere è il romanzo storico e questo descrive molto il genere. Nel primo libro ho meno apprezzato la parte poliziesca, cioè la parte della caccia al "serial killer" (metto tra virgolette perché chi lo ha letto sa il motivo), mi piace di più tutta la parte storica ed esplicativa dell'esistenza di questa immensa e infinita biblioteca, la sua funzione e il periodo storico dove tutte ebbe inizio. L'unica cosa che potrei dire a sfavore dell'intero lavoro è il terzo volume, lo avrei evitato, o almeno avrei ampliato il secondo romanzo, ma so che l'idea gli è arrivata dopo l'uscita de Il libro delle anime e dunque mi va bene così, voto complessivo alto. A presto Glenn!...

  • User Icon

    KobeTB

    13/01/2014 00:30:15

    ottima intuizione di trama. lettura scorrevole. personaggi senza spessore

  • User Icon

    Gigia

    07/01/2014 16:39:29

    Le aspettative non sono state tradite: trama ben congegnata (anche se a metà libro si intuiva già la soluzione dell'enigma), linguaggio semplice e scorrevole, molta suspense e azione. Ora proseguo con la lettura del secondo libro della trilogia.

Vedi tutte le 345 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione