Bisanzio. Splendore e decadenza di un impero 330-1453

John J. Norwich

Traduttore: C. Lazzari
Editore: Mondadori
Collana: Oscar storia
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: 476 p.
  • EAN: 9788804499220
Usato su Libraccio.it - € 8,64

€ 8,64

€ 16,00

9 punti Premium

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Tobin

    19/10/2008 00:50:07

    Estremamente affascinante, ed è un compendio dell'opera in più volumi realizzata dallo stesso autore.

  • User Icon

    roberto cocchis

    23/02/2007 17:35:41

    Un libro pesantuccio da leggere ma infinitamente interessante: portarlo a termine è una vera soddisfazione, in ogni senso.

  • User Icon

    Max

    20/02/2007 12:26:36

    Ottimo:lettura scorrevole,romanzata,avvinciente,con molti dettagli e curiosità.Peccato che a volte si veda troppo marcatamente il lavoro di sintesi che c'è dietro la realizzazione del volume a partire dai quattro di un'opera più approfondita e completa.

  • User Icon

    Flavio Essatre

    12/07/2006 01:59:33

    Certamente un pregevolissimo libro: l'autore narra (con parole sue, puntando l'occhio sulle azioni e sui sentimenti dei personaggi) una storia che in Occidente è assolutamente sconosciuta e che invece meriterebbe di essere molto più studiata. Dobbiamo veramente molto ai Romani d'Oriente, più di quanto non si creda... Norwich ha il merito di riuscire a rendere scorrevole e appassionante gli avvenimenti, restando nel solco della storicità ma senza inondare il lettore con mere nozioni. L'unico difetto che posso ascrivergli è quello di citare troppe poche date, nemmeno quando servirebbero.

  • User Icon

    UgoBerlino

    31/08/2005 00:50:54

    Un’opera di divulgazione, certamente riuscita nelle sue intenzioni. L’autore – non uno storico di professione, ma un diplomatico di carriera, peraltro con diversi volumi del genere al suo attivo – ha il dono di uno stile estremamente brillante, con il quale riesce ad appassionare il lettore perfino alle più complicate vicende dinastiche o militari della storia bizantina. Il limite del libro è che l’esposizione tende a concentrarsi per l’appunto sulle sole vicende dinastiche e militari: la storia dell’impero viene ridotta ad una variopinta galleria di ritratti individuali (i vari imperatori con i loro innumerevoli antagonisti: avversari religiosi, sultani ottomani, sovrani slavi, guerrieri crociati ecc. ecc.), il tutto con frequente ricorso ad aneddoti contenuti nelle fonti contemporanee (le cui affermazioni in questo modo vengono spesso prese per oro colato e raramente relativizzate come sarebbe stato opportuno). Molto meno spazio viene invece dedicato a tutti quegli aspetti della storia bizantina che meno si prestavano ad un’esposizione scorrevole e spiritosa, vale a dire agli aspetti sociali, economici e culturali. Data però l’aura di esoterismo e astrusità che ancora circonda, anche presso le persone colte, la storia bizantina, un libro come questo rende pur sempre un servizio importantissimo e va salutato con favore. Chi invece desideri avere una sintesi più completa, anche se meno facile da leggere, della civiltà bizantina farà bene a ricorrere all’ancora classica opera dell’Ostrogorsky (in italiano presso Einaudi). - Un’ultima osservazione: il libro contiene non pochi errori di stampa, soprattutto in merito a date e nomi di persona. Io ne ho contati una trentina e dubito di averli individuati tutti. Alcuni sono così evidenti (scambi di nomi, cifre invertite) che il lettorato della casa editrice sarebbe stato certamente in grado di riconoscerli da solo. Mi chiedo: ha senso offrire ai lettori libri a prezzi così concorrenziali, se poi non si è più in grado di rivedere un testo come si deve ?

  • User Icon

    Efrem Casonato

    03/07/2004 11:53:54

    Lettura piacevole e coinvolgente di una delle pagine di storia meno conosciute in occidente. Molto riassuntiva per alcuni versi, data la concentrazione di un periodo lungo più di un millennio in poche pagine. L'obbiettivo di dare una visione, finalmente, rivalutata della civiltà bizantina è stato centrato in pieno.

  • User Icon

    alessandro

    21/05/2002 10:19:32

    ottima iniziativa editoriale. La scuola italiana molto genericamente tratta di quello che fu l'impero romano d'oriente, con i suoi splendori e le sue miserie. Una biblioteca storica non può oggi prescindere da un testo simile

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione