Black Mass. L'ultimo gangster

Black Mass

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Black Mass
Regia: Scott Cooper
Paese: Stati Uniti
Anno: 2015
Supporto: DVD
Salvato in 27 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 7,89 €)

Nella Boston meridionale degli anni '70, l'agente dell'FBI John Connolly persuade un mafioso irlandese, James Bulger, a collaborare con l'FBI per eliminare un nemico comune: la mafia italiana. Il dramma racconta la storia di questa assurda alleanza che, ormai fuori controllo, ha permesso a Bulger di eludere l'applicazione della legge, consolidare il potere, e diventare il signore del crimine più temuto di Boston ed uno dei gangster più pericolosi nella storia degli Stati Uniti.
3,33
di 5
Totale 6
5
2
4
0
3
3
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Katia

    15/05/2020 16:52:45

    Secondo me è uno dei film migliori con Johnny Depp. Mi è piaciuto tantissimo e lo rivedrei altre volte sia per la trama interessante sia per la bravura degli attori.

  • User Icon

    Generoso

    27/11/2019 16:39:51

    Voto 7.6 Niente male. Oramai le pellicole di gangster sono simili se non identiche. Questo film si può distinguere dalla massa perché racconta una storia vera. La trama è piacevole e rispetto alle altre pellicole dello stesso genere ha poche scene d’azione. Le scene sono meravigliose, non solo per l’ambientazione ma anche per la qualità di ripresa. Il cast in generale mi è piaciuto, anche se Johnny Depp in qualche scena non mi ha convinto. Il ritmo è un po’ lento e sinceramente mi aspettavo qualcosa di più dal finale. Il film non è sicuramente tra i migliori del suo genere. Vorrei ricordare che Johnny Depp ha già vestito i panni di un gangster nel film Nemico Pubblico quasi un decennio fa. Il film, comunque non è male, consigliato senza troppe aspettative.

  • User Icon

    Lorenzo7

    06/03/2019 10:53:50

    Film che non sono riuscito a ben decifrare.Deep è bravo,ma forse troppo per risultare credibile?L'impatto del gruppo di malavitosi di Bulger sulla città di Boston a cui sono legati da un legame viscerale si evince dal film?Il film risulta essere comunque crudo,senza (troppa) enfasi,con una buona fotografia e buone musiche.Di certo da vedere per gli amanti del genere.

  • User Icon

    Ennio

    23/09/2018 15:53:38

    Johnny Depp è impeccabile nel ruolo e la sua trasformazione fisica è ben fatta (forse un po’ freak, ma non eccessivamente artificiosa). Nel complesso il peso del film è per gran parte retto proprio da Depp, il quale però non riesce del tutto a disfarsi della “persona dietro la maschera” risultando, in definitiva, quasi troppo bravo, troppo ingombrante per il ruolo, oscurando talvolta – ma queste sono anche scelte di regia – i comprimari, compresi quelli di una certa importanza narrativa. Una visione è comunque consigliata, ma non si va oltre la sufficienza.

  • User Icon

    ILSanto

    28/02/2016 18:16:58

    Quando ho visto il trailer di "Black Mass - L'Ultimo Gangster", sembrava essere molto promettente. Purtroppo guardando il film su DVD, è tutto il contrario del trailer, e ne sono rimasto molto deluso. Il film risulta essere molto debole a livello recitativo, nella regia e nella sceneggiatura. Johnny Depp recita in maniera mediocre e mono-corda, il resto del cast non fa di meglio.

  • User Icon

    Mr Gaglia

    24/02/2016 20:32:32

    Tenendosi lontano dalla grandezza dinastica del Padrino, dall'ordinaria malvagità dei Soprano, e anche a distanza di sicurezza dal terrore e dalla follia di quartiere di Quei Bravi Ragazzi, Scott Cooper si muove evitando i paletti del cinema già visto e già passato. Il suo Jimmy Bulger, capomafia, padre, marito e fratello, è una personalità sfuggente, i cui tratti somatici sono più chiari e memorabili del suo carattere. Quest'atteggiamento contrasta totalmente con la maniera in cui è interpretato: se Bulger sceglie un profilo bassissimo, Johnny Depp (ennesima formidabile interpretazione) come sempre ne predilige uno altissimo, mascherato, invisibile e proprio per questo ancora più in evidenza, finendo per far vincere l'attore sul personaggio. L'interpretazione sulla finzione. Black mass non è un film radicato a Boston per davvero: la città ne è quasi assente, né è una parabola coinvolgente. Vuole somigliare al resto del cinema gangsteristico moderno perché ne ha la scansione e la struttura ma a più riprese desidera distaccarsene per affermare la propria originalità. Non ci sono dubbi che a Cooper non manchi la determinazione per portare a termine film impeccabili e formalmente raffinati, spesso anche dotati del cast giusto nelle parti giuste. Nei suoi lavori lo stile fiero che rifiuta di piegarsi alle regole e alle consuetudini dei generi affrontati si fa ardore registico: si tramuta in un punto di vista radicale. Chi siano davvero i gangster di Black mass (forse) non è ben messo a fuoco; che impatto abbiano sulla comunità, quanto il loro stile di vita, le loro idee o il loro senso del branco siano specchio di un'idea più alta, della società in cui vivono o del nostro tempo, non pare essere suo interesse. Ciò nonostante, a me è piaciuto molto!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Warner Home Video, 2016
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 120 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Francese; Greco; Inglese per non udenti; Italiano per non udenti; Olandese
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of): Johnny Depp si trasforma in Whitey Bulger il machiavellico boss della mafia
  • Johnny Depp Cover

    Propr. John Christopher D. II, attore e regista statunitense. Uno dei volti più celebri e interessanti del cinema hollywoodiano degli anni '90. Esordisce in Nightmare - Dal profondo della notte (1984) di W. Craven ed è quindi protagonista della struggente fiaba horror Edward mani di forbice (1990) di T. Burton, che gli regala alcuni dei suoi migliori ruoli: il regista Ed Wood nell'omonimo film (1994) e l'investigatore Crane in Il mistero di Sleepy Hollow (1999). Volto sempre sospeso in una sorta d'incredulità e di sbalordimento esistenziale, offre memorabili e multiformi interpretazioni in Arizona Dream (1993) di E. Kusturica, Dead Man (1995) di J. Jarmusch, Donnie Brasco (1997) di M. Newell, Paura e delirio a Las Vegas (1998) di T. Gilliam e Chocolat (2001) di L. Hallström. Benché incline... Approfondisci
Note legali