Il Bounty di Roger Donaldson - DVD
Il Bounty di Roger Donaldson - DVD - 2
Salvato in 23 liste dei desideri
disponibile in 1 gg lavorativi disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Il Bounty
3,16 €
;
DVD
Dettagli Mostra info
Il Bounty Venditore: Digital24 + 5,99 € Spese di spedizione
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Digital24
3,16 € + 5,99 € Spedizione
Disponibile in 1 gg lavorativi Disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Allstoreshop
7,90 € + 3,90 € Spedizione
Disponibile in 4 gg lavorativi Disponibile in 4 gg lavorativi
Info
Nuovo
Juke Box
19,30 €
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
8,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Digital24
3,16 € + 5,99 € Spedizione
Disponibile in 1 gg lavorativi Disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Allstoreshop
7,90 € + 3,90 € Spedizione
Disponibile in 4 gg lavorativi Disponibile in 4 gg lavorativi
Info
Nuovo
Juke Box
19,30 €
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
8,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Il Bounty di Roger Donaldson - DVD
Il Bounty di Roger Donaldson - DVD - 2
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Nel 1787 un vascello lascia l'Inghilterra per raggiungere l'isola di Tahiti. Comandati tirannicamente da un capitano crudele, l'equipaggio, una volta arrivato nell'isola, si ammutina non volendo più tornare indietro. Rifacimento di "La tragedia del Bounty" 1935.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

The Bounty
Stati Uniti
1984
DVD
8010312035630

Informazioni aggiuntive

MGM Home Entertainment, 2002
Terminal Video
126 min
Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 1.0 - mono)
Italiano; Francese; Spagnolo; Olandese
2,35:1 Wide Screen
PAL Area2
trailers

Valutazioni e recensioni

3,89/5
Recensioni: 4/5
(9)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(1)
3
(1)
2
(1)
1
(1)
Bookworm
Recensioni: 5/5

Mi sono imbattuta per caso in questa perla degli anni '80. Assolutamente realistico. Mel Gibson e Liam Neeson sono così giovani che a stento li si riconosce.

Leggi di più Leggi di meno
Ernesto
Recensioni: 3/5

Devo ammettere che questa versione di Donaldson è quella che più si avvicina agli storici eventi riguardanti il Bounty, ma io sul Bounty non c'ero, e quindi non mi lascio influenzare da qualche imprecisione storica contenuta nel film "Gli ammutinati del Bounty" di Lewis Milestone, che a mio giudizio rimane il migliore. 5/5

Leggi di più Leggi di meno
Michele Bettini
Recensioni: 5/5

Primo film serio sulla vicenda del Bounty. I due precedenti erano mendaci schifezze oltre ogni limite, specialmente con quel Brando che brandiva i suoi atteggiamenti mussoliniani. Cineasti e consumatori consumisti, privi di ogni cultura, hanno definito capolavori quei due film precedenti senza conoscere come sono andate veramenre le cose. Fare il comandante di una nave non era facile e il comandante medesimo doveva guardarsi da mille pericoli e dalla gente canaglia che costituiva il suo equipaggio. Un comandante debole, incapace e privo di umanità. in marina, da sempre, viene fatto fuori in 5 minuti. Il comandante Blake, se fosse stato così malvagio, come venne descritto in quei biasimevoli film, non sarebbe stato seguito da altri uomini sopra una scialuppa, non lo avrebbero lasciato andare via vivo, non sarebbe riuscito a tornarsene a casa, non sarebbe stato confermato nel suo grado, non avrebbe ottenuto un altro incarico, non avrebbe potuto ottenere la condanna degli ammutinati. Questi ammutinati erano soltanto dei fuorilegge e non delle vittime. Questo film lo dice e neppure abbastanza, perché non accenna, come era dovere, neppure fuori campo, al seguito, come il naufragio della Pandora, su cui furono imbarcati in catene, dopo essere stati catturati, molti di quegli ammutinati. Bisognava fare un seguito su quello che avvenne dopo l'ammutinamento, che sarebbe risultato assai più interessante e istruttivo.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,89/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(1)
3
(1)
2
(1)
1
(1)

Conosci l'autore

Mel Gibson

1956, Peekskill, New York

"Propr. M. Columcille Gerard G., attore e regista statunitense. Cresciuto in Australia, ne prende volutamente l'accento, caratteristica che ancora lo contraddistingue. Studia recitazione a Sydney e debutta al cinema nel 1976 in Summer City (Città d'estate) di C. Fraser. Nel 1979 ottiene un inatteso successo interpretando il giustiziere Mad Max nell'apocalittico Interceptor di G. Miller, ruolo che ricoprirà anche nei due successivi sequel del film. L'incontro con il regista P. Weir gli regala due personaggi complessi: il giovane atleta/soldato di Gli anni spezzati (1981) e il giornalista di Un anno vissuto pericolosamente (1982). Nel 1984 sbarca a Hollywood nei panni del ribelle Christian Fletcher in Il Bounty di R. Donaldson e da allora la sua ascesa è inarrestabile. Scatenato poliziotto nella...

Anthony Hopkins

1937, Port Talbot, Galles

Propr. Philip A.H., attore inglese. Formatosi al Cardiff College of Drama, si unisce al National Theatre di L. Olivier dove completa la formazione d'attore teatrale classico. Lavora moltissimo alla televisione e non è restio ad accettare offerte cinematografiche di scarso rischio come trasposizioni teatrali (Amleto, 1969, di T. Richardson, Casa di bambola, 1973, di P. Garland) o colossali produzioni come Charlot (1992) di R. Attenborough. Non rifiuta nemmeno scommesse come The Elephant Man (1980), storia sul dolore e la dignità umana diretta da un D. Lynch non ancora assurto alla gloria degli altari critici. Dopo una lunga e ricca carriera ottiene una vasta popolarità con Il silenzio degli innocenti (1991, Oscar come migliore attore) di J. Demme, in cui interpreta lo psichiatra pluriomicida...

Edward Fox

1937, Londra

Attore inglese. Figlio di un’attrice e di un impresario teatrale, inizia il suo tirocinio in teatro come interprete del repertorio classico, esordendo nel cinema in una parte secondaria di Il cranio e il corvo (1963) di B. Dearden. In seguito partecipa a diverse produzioni inglesi (come Messaggero d’amore, 1971, di J. Losey) segnalandosi per l’interpretazione asciutta e rigorosa ed è finalmente protagonista in Il giorno dello sciacallo (1973) di F. Zinnemann, nei panni dell’implacabile killer assoldato per uccidere De Gaulle. Nello stesso anno recita in Galileo, adattamento di J. Losey di un testo di B. Brecht. Assai stimato dai registi britannici, compare in Ghandi (1982) di R. Attenborough e in Battuta di caccia (1984) di A. Bridges, nel ruolo di un aristocratico inglese.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore