Breve storia amorosa dei vasi comunicanti - Davide Mosca - copertina

Breve storia amorosa dei vasi comunicanti

Davide Mosca

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 26 marzo 2019
Pagine: 200 p., Brossura
  • EAN: 9788806240813
Salvato in 55 liste dei desideri

€ 16,15

€ 17,00
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Breve storia amorosa dei vasi comunicanti

Davide Mosca

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Breve storia amorosa dei vasi comunicanti

Davide Mosca

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Breve storia amorosa dei vasi comunicanti

Davide Mosca

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 16,15 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Davide Mosca scrive una storia d'amore vera e umanissima, piena d'ombra e di luce, com'è la vita.

Remo e Margherita sono giovani e smarriti, imprigionati entrambi in un corpo inospitale: lui soffre di bulimia, lei è anoressica. Almeno fino a quando non si imbattono l'uno nell'altra. E scoprono che insieme ci si può salvare. Remo ha ventiquattro anni e l'ultimo trascorso è stato terribile. L'ha passato chiuso in casa, a mangiare senza sosta, ingrassando fino a superare i cento chili. Stanca della sua indolenza da fallito, la fidanzata l'ha pure lasciato. Una sera, in un bar che frequenta con dei vecchi amici, Remo conosce Margherita. Lei fa l'ultimo anno di liceo e di sera lavora nel ristorante di famiglia fino a tardi. È appassionata, curiosa, un po' irascibile. Ed è bella, anche se pesa meno di quarantacinque chili. Quella sera cominciano a parlare e da allora non smettono piú. Passeggiano sulla spiaggia d'inverno, inseguono la luce abbagliante della riviera ligure, si aprono l'un l'altra. Pian piano si innamorano, senza mai dirselo, forse senza neppure rendersene conto. La notte di Capodanno salgono sulla bilancia per la prima volta. Lui pesa settanta, lei cinquanta. Che sia l'inizio o la fine della storia, non importa a nessuno dei due.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,89
di 5
Totale 9
5
3
4
3
3
2
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    R

    27/03/2020 11:09:41

    Ho trovato questo libro carino, la storia un po' adolescenziale. Nonostante l'importanza dei temi trattati, non mi ha particolarmente coinvolto. Consigliato per una lettura senza grandi pretese

  • User Icon

    Andrea

    23/09/2019 08:27:37

    Uno dei libri più belli che abbia letto quest'anno.

  • User Icon

    Andrea

    22/09/2019 06:37:31

    Davide Mosca racconta il dolore di due persone in modo così tenero e dolce ma senza dimenticare il filo della storia, regalandoci momenti di vita caratterizzati da una crisi interiore, accompagnati da una gentilezza d'animo che solo le persone che si capiscono e si amano possono trasmettersi.

  • User Icon

    ami

    19/09/2019 14:15:31

    una lettura sorprendente, letto in un unico viaggio in treno. Entrambi i protagonisti vivono dei disagi legati al proprio fisico e proprio grazie alle loro fragilità riescono in qualche modo ad incrociarsi. Sicuramente un libro che tratta gli argomenti a volte superficialmente ma riesce comunque a far riflettere e a emozionare facendoci affezionare ai suoi protagonisti. Consigliato a tutti, ma forse anche a chi per un motivo o per l'altro sta vivendo delle situazioni simili.

  • User Icon

    Laura

    26/08/2019 10:26:46

    Che cosa manda in tilt una persona? Perché ad un tratto decide di abbandonare la propria vita e rifugiarsi in casa, rinunciando al lavoro, ad una storia sentimentale, a tutto, pur nella consapevolezza che si sta solo facendo del male? E cosa può sbloccare questo meccanismo autodistruttivo e riportare la vita sui binari giusti? Davide Mosca in questo romanzo cerca di rispondere a queste domande, raccontando la storia di Remo, schiacciato dalle aspettative di tutti o forse soltanto di se stesso, del suo annus horribilis, della sua discesa agli inferi e della sua lenta e per certi versi inconsapevole rinascita grazie all’amicizia con Margherita. Due anime diverse, per certi versi smarrite, con fame di vita e vuoti da riempire, che nelle loro fragilità trovano il modo di sfamarsi e riempirsi. Un romanzo denso, che tocca corde sensibili per chi ha attraversato o è in mezzo ad una crisi esistenziale, a quel momento in cui ti domandi chi sei, cosa vuoi, perché hai dato quell’impronta alla tua vita. Intenso

  • User Icon

    Luigi

    24/08/2019 08:30:04

    È un romanzetto,di facile lettura,il cui unico aspetto intrigante è nel titolo.Una “storia” (termine forse sproporzionato) d’amore tra una ragazza più pazza che disagiata psichica e un lui, scrittore agli esordi, in preda ad una depressione esistenziale, che appare come un imbelle bulimico.Un racconto che potrebbe anche essere interessante se non utilizzasse troppi luoghi comuni. Buono per leggersi sulla spiaggia .

  • User Icon

    nika

    21/06/2019 21:40:00

    fatevi un regalo,leggete questo libro. delicato come il peso di Margherita,potente come quello di Remo

  • User Icon

    Tanza

    06/05/2019 20:55:00

    La storia sarebbe interessante , anche la scrittura é molto profonda e precisa, solo che la storia alla fine risulta un po' ripetitiva . Comunque si legge volentieri

  • User Icon

    m

    09/04/2019 11:18:05

    L'ombra, il deserto e l'inverno. Tre stadi della crisi che il protagonista vive. Tre stadi da attraversare tutti lasciare andare l'idea che abbiamo di noi e scoprire chi siamoe chi vogliamo essere. Un libro bellissimo che parla di Remo e Margherita, due ragazzi che si affrontano in un corpo a corpo che li cambia, li salva come fa a volte l'amore. Bello bello bello

Vedi tutte le 9 recensioni cliente

Remo e Margherita, ventenne scrittore in crisi lui, tardoadolescente alla fine del percorso scolastico lei. Lui è preda di una spirale avvolgente che richiede cibo, e ancora cibo, fino a gonfiarlo in una maschera che lo rende irriconoscibile dal se stesso che sapeva di trovare nello specchio. Allo stesso modo, lei è schiava di una malattia che rende il cibo nemico da evitare con perizia e ossessione. Grasso e magro, maturo e immaturo, svogliato e ipercinetico: le dicotomie sono tante nel legame magico che si crea tra i due personaggi protagonisti di Breve storia amorosa dei vasi comunicanti (200 pagine, 17 euro), romanzo di Davide Mosca edito da Einaudi.

Remo e Margherita sono infatti due opposti in un universo che sembra non capirli e quasi additarli, demonizzandoli. Si troveranno, come in ogni storia d’amore e favola a lieto fine, imparando a conoscersi e rispettarsi a voce sussurrata, senza imposizioni dall’alto, né doveri. Soprattutto, al di fuori di ogni cliché e stereotipo.

Entrambi in lotta con un corpo nemico, sia Remo che Margherita non condividono all’esterno il loro problema, perché la battaglia simboleggia uno scacco che non premia, e come tale va nascosto. Ma da quei corpi che parlano senza le parole entrambi dovranno salvarsi, e quasi come due magneti le loro opposte vicende si attraggono. Scocca una scintilla, l’inizio di una rivoluzione lenta che toglie peso a Remo e ne restituisce a Margherita. Un ritrovarsi, in se stessi e nell’altro: un riequilibrarsi, riscoprendo con meraviglia e un po’ di ansia l’armonia tra sé e il mondo che sembrava ingoiata, sul fondo di una prigione senza via di uscita. Una favola, appunto, e l’avvertimento in apertura del romanzo lo conferma: non ci crederei nemmeno io, dice la voce narrante, se non fosse capitato a me. Entriamo così nel mondo romanzesco, un mondo in cui l’autore intreccia molti temi tutt’altro che favoleggianti, calandoci in due realtà scomode, dove a volte la forza di volontà, già monumentale, non basta. C’è bisogno di amore, in una delle sue declinazioni speciali.

«C’è qualcosa» ammette Remo, «qualcosa c’è» gli fa eco Margherita. La loro storia d’amore procede adagio, rispettando i tempi e i corpi, in un avvicinamento prima sussurrato, poi poco a poco schiuso, sempre più forte, sempre più maturo. È un lento corteggiamento mai dichiarato, ma è prima di tutto desiderio di condivisione, perdita di sé e ritrovamento nell’altro. Perché se «le salite sono soltanto discese guardate dalla parte sbagliata», sia Remo che Margherita hanno un estremo bisogno di ripensarsi, ritrovarsi.

Per farlo viaggiano spesso. Breve storia amorosa dei vasi comunicanti di Davide Mosca è un romanzo di ragazzi e anche per questo è dinamico, fatto di strade percorse in auto, da Savona lungo la Riviera delle Palme, e ancora oltre. Impostata la rotta insieme, Remo e Margherita si godono il viaggio, e non importa troppo sapere dove si andrà, quale sarà la meta finale. Quello che è centrale essere usciti da una porta e aver deciso di riprendere in mano i cocci di una vita che sembrava spenta e inutile. Mentre si viaggia aleggia la confortante certezza che quel qualcosa che potrebbe accadere, se tutto va bene, accadrà.

Su e giù per l’Aurelia, questa storia è ligure e si muove tra una Savona appena lambita dal turismo di massa e le Riviere, tra un entroterra boscoso e sconosciuto e una Genova da scoprire, città universitaria come per quasi tutti i ragazzi liguri. A Varazze Remo conosce Margherita, a Sanremo è nato invece lui, e alla città e a una stravagante vincita al Casinò deve l’inusuale nome.

La strada porta a Levante ma più spesso a Ponente, a Remo e Margherita piace così, una direzione che li vede visitare una costellazione di borghi e paesini spesso colti nel loro volto autentico, malinconico e al tempo stesso incantevole, la provincia ligure fuori stagione, perché sì sa che «In Liguria esistono solo due stagioni: la stagione e il fuori stagione». In mezzo l’attesa, la preparazione, lo studio: esattamente gli elementi di cui ha bisogno una storia di dolori solitari e paure che per esistere deve trovare forze e sicurezze in un tempo solamente suo, quello che sblocca i movimenti, cura e restituisce la felicità, proprio lei, quella delle favole.

Recensione di Alessandra Chiappori

 
  • Davide Mosca Cover

    Davide Mosca (Savona, 1979) è autore di diversi romanzi storici, tra cui ricordiamo i best-seller Il profanatore di biblioteche proibite (Sperling & Kupfer 2012), La cripta dei libri profetici (Sperling & Kupfer 2013) e Breve storia amorosa dei vasi comunicanti (Einaudi 2019). Approfondisci
Note legali