Buongiorno, mezzanotte

Jean Rhys

Traduttore: M. Silvera
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2018
Pagine: 176 p., Brossura
  • EAN: 9788845932960
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
«Per favore, vi prego, monsieur e madame, signore, signora e signorina, ce la sto mettendo tutta per essere come voi. Non ci riesco e lo so. Ma ce la metto tutta. Tre ore per scegliere un cappello; a ogni risveglio, un'ora e mezzo per cercare di avere l'aspetto che hanno tutti gli altri. Ogni parola che dico ha una catena alla caviglia, ogni pensiero è gravato da grossi pesi. Da quando sono nata, ogni parola pronunciata, ogni moto, ogni pensiero pensato, tutto quello che ho fatto non è forse stato legato, gravato, forzato a terra con catene? E badate, so bene che il mio travestimento nonostante tutto non funziona. Oppure funziona, a sprazzi maledettamente bene. Troppo bene... Ma non m'importa. Pensate a me con un briciolo di pietà. Voglio dire, se ci riuscite, razza di scimmie, cosa di cui dubito»

«Attenzione: questo romanzo è meraviglioso.» Teresa Ciabatti

«Tristesse, che parola graziosa...». Nella Parigi degli anni Trenta, dove ogni alberghetto è uguale all'altro e ogni café può celare un nuovo, tormentoso incontro, una donna che scopre di non essere più giovane insegna a sé stessa l'arte del distacco. E Londra, dove presto dovrà tornare, non le riserva niente di meglio: «Perché non ti sei annegata nella Senna? » le domanda l'ultimo parente che sembrava disposto a occuparsi di lei. Per Sasha, ormai, si tratta solo di dimenticarsi «dei vicoli bui, dei lumi bui, del dolore, della lotta», delle «voci che loro usano come pugnali». E quando i giorni e le notti si fanno ancora più solitari e desolati, c'è un unico modo per sopravvivere alla sua caparbia, febbrile perdizione: «Soprattutto non piangere in pubblico, e se possibile nemmeno in privato». Meglio tingersi subito i capelli di biondo cenere e correre all'appuntamento con quello strano gigolo dalla nazionalità indecifrabile e la lunga cicatrice che gli attraversa la gola.

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 17,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ana Maria

    22/09/2018 11:33:30

    Già commentata, la Rhys, autrice del grande romanzo "Il mar dei Sargassi" (non letto), a differenza di come mi era parso nella raccolta di racconti che avevo criticato, qui invece si rivela scrittrice interessantissima in questa sua opera datata 1939, e più schiettamente memorialistica e "autoreferenziale" dell'altra. Tra la Parigi degli anni che precedono la seconda guerra e l'Inghilterra del periodo successivo alla prima (la scrittrice nacque nel 1890) si succedono le vicende assai frastornate di questa Sasha, che sembra molto autobiografica. Fatti crudeli, che portano a una misurata e ironica disperazione la protagonista. Un libro da leggere sicuramente. Consiglio.

Scrivi una recensione