Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Caccia alla vedova

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia; Francia; Russia
Anno: 1990
Supporto: DVD
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 5,59

€ 6,99
(-20%)

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 2,50 €)

Rosanna, rimasta vedova nel giorno delle nozze, eredita un enorme capitale. Grazie a questo lascito diventa la donna più desiderata di Venezia. Tre nobili stranieri si mettono a caccia della vedova ma il governo della città non accetta che le ricchezze della danna finiscano all'estero.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giuliana

    02/02/2018 13:32:44

    UNA RIVISITAZIONE DELLE COMMEDIE GOLDONIANE CON INTERPRETI NON SEMPRE NELLA PARTE

  • Produzione: Ripley's Home Video, 2009
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 103 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: trailers; filmografie
  • Isabella Rossellini Cover

    Attrice italiana. Figlia della famosa attrice Ingrid Bergman e del regista Roberto Rossellini, fin da piccola ha una vita cosmopolita. Dopo aver tentato con discreto successo la via del giornalismo soprattutto in campo televisivo, esordisce sul grande schermo con un piccolo ruolo di sfondo accanto alla madre nella commedia «filosofica» Nina (1976) di Vincente Minnelli. Dieci anni dopo arriva l’occasione di dimostrare le sue doti interpretative, pur non eccezionali, con i visionari e postmoderni Velluto blu (1986) e Cuore selvaggio (1990) del trasgressivo D. Lynch, all’epoca suo marito: sono ruoli difficili, esasperati, in cui si evidenzia una morbosità sadomasochistica che crea un evidente contrasto con la bellezza quasi eterea dell’attrice. Nella commedia... Approfondisci
  • Tom Conti Cover

    Propr. Thomas C., attore scozzese. Di formazione teatrale, si adatta tanto alla verbosità del Galileo brechtiano di J. Losey (1973) quanto alla raffinata sobrietà narrativa di Furyo (1983) di N. Oshima. Gli anni ’80 sono invece perlopiù all’insegna della commedia: ora garbata (American Dreamer, 1984, di R. Rosenthal), ora insensata e bizzarra (Oddio, ci siamo persi il papa, 1986, di R.M. Young), ora tagliente e rapida (Terapia di gruppo, 1987, di R. Altman). Nel frattempo mette però a segno intense prove drammatiche, sia da protagonista, come poeta scozzese alter ego di D. Thomas in Reuben, Reuben (1983) di R.E. Miller, sia da comprimario, come in Quanto basta per morire (1989) di G. Cates. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali