Caccia a Ottobre Rosso

The Hunt for Red October

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Hunt for Red October
Paese: Stati Uniti
Anno: 1990
Supporto: DVD

12° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Giallo e thriller - Spionaggio

Salvato in 20 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (11 offerte da 5,99 €)

Il comandante di un sottomarino sovietico si rifiuta di obbedire agli ordini superiori. La US Intelligence deve scoprire se il sottomarino è difettoso o se sta per iniziare la Terza Guerra Mondiale.
4,5
di 5
Totale 4
5
2
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Roberto

    17/02/2020 23:27:48

    Film da non perdere, con un grande Sean Connery. Tratto dal libro di Tom Clancy " La grande fuga dell'Ottobre Rosso ", lo ritengo uno dei pochi film che reggono il confronto con i libri da cui sono ricavati.

  • User Icon

    GIEFFE

    24/09/2019 20:35:11

    Quasi un classico, figlio della guerra fredda, con grandi interpreti che creano un crescendo di tensione fino al parossismo finale.

  • User Icon

    Carlo

    20/11/2018 16:23:35

    Magnifica trasposizione de “La grande fuga dell’Ottobre Rosso” di Tom Clancy, primo romanzo in cui compare il celeberrimo agente CIA Jack Ryan. Teso e appassionante come quasi tutte le pellicole di McTiernan, risente solo minimamente di alcune venature ideologiche e propagandistiche figlie del decennio appena concluso, l’ultimo della Guerra Fredda, rimanendo tra i più riusciti film nel suo genere a quasi trent’anni dall’uscita. Numerosi i punti di forza: ritmo e dialoghi serrati, Alec Baldwin perfetto nella parte del protagonista (a mio avviso il miglior Ryan cinematografico), un cast di brillanti comprimari come James E. Jones, Scott Glenn e Sam Neill, sceneggiatura impeccabile che non fa rimpiangere l’eccezionale impianto narrativo del classico di Clancy ed un Sean Connery maestoso, impersonante il comandante dell’Ottobre Rosso Marko Ramius e premiato ai BAFTA 1991 come miglior attore. Doverosa citazione per le musiche di Poledouris e, da appassionato di doppiaggio, per la straordinaria performance di Pino Locchi che presta la sua inconfondibile voce a Connery per la 28esima volta a partire dal primo Bond del 1962, lo storico “Licenza di uccidere”.

  • User Icon

    Michele Bettini

    27/12/2017 22:26:18

    A me non è piaciuto, perché il genere non mi attrae, ma è da vedere. La storia è verosimile, perché fatti come questi, per tacito consenso, non arrivano mai alle cronache. La guerra fredda ha causato morti e contaminazioni assai rilevanti, noti solo ai più attenti. Per esempio molti bombardieri strategici sono affondati con tutto il carico nucleare.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 130 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Surround 2.0 - stereo);Francese (Dolby Surround 2.0 - stereo);Spagnolo (Dolby Surround 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Francese; Greco; Portoghese; Spagnolo
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Sean Connery Cover

    Attore scozzese. Dopo essere apparso in diversi film con ruoli di secondo piano, su indicazione di I. Fleming, creatore di James Bond, ottiene la parte del protagonista in Agente 007 licenza di uccidere (1962) di T. Young. Il film ha un notevole riscontro di pubblico e il personaggio acquista enorme popolarità con i successivi A 007, dalla Russia con amore (1963), sempre diretto da T. Young, e Agente 007, missione Goldfinger (1964) di G. Hamilton. Il successo della serie, della quale è protagonista in altri due episodi, oscura quasi la sua interpretazione in Marnie (1964) di A. Hitchcock. Nel frattempo – dividendosi tra la Gran Bretagna e Hollywood – si accosta al genere drammatico in La collina del disonore (1965) di S.?Lumet e poi alla commedia in Una splendida canaglia (1966) di I. Kershner.... Approfondisci
  • Alec Baldwin Cover

    Propr. Alexander Rae B., sttore statunitense. È il più famoso dei quattro fratelli Baldwin. Arriva al successo alla fine degli anni '80 grazie alla partecipazione a pellicole di registi del calibro di J. Demme (Una vedova allegra... ma non troppo, 1988), O. Stone (Talk Radio, 1988) e T. Burton (Beetlejuice - Spiritello porcello, 1988) e a blockbuster come Caccia a Ottobre Rosso (1990) di J. McTiernan, o Malice - Il sospetto (1993) di H. Becker. Ad alcune convincenti prove d'inizio carriera (su tutte, quella in Americani, 1992, di J. Foley) seguono nel corso degli anni '90 alcuni film di scarso successo che mostrano tutti i suoi limiti interpretativi: dal deludente remake di Getaway (1994) di R. Donaldson, al trascurabile Ladri per la pelle (1999) di S. Sanders. Nel 2004 è nel cast di The Aviator... Approfondisci
  • Scott Glenn Cover

    Attore statunitense. Ex marine, fa il cronista di nera, finché non si iscrive all'Actor's Studio. Se il cinema all'inizio gli offre piccoli ruoli in film importanti (uno dei militari fedeli a Kurtz in Apocalypse Now, 1979, di F.F. Coppola), si mette in luce nel 1980 con Urban Cowboy di J. Bridges, in cui interpreta il rivale di J. Travolta. Si ritaglia così una nicchia nel cinema statunitense, occasionalmente come eroe (Silverado, 1985, di L. Kasdan), più spesso come individuo dalla morale ambigua (Caccia a Ottobre Rosso, 1990, di J. McTiernan), incarnando – con il volto granitico e il fisico asciutto – personaggi taciturni e solitari, poco propensi alle relazioni sociali (il superiore di J. Foster in Il silenzio degli innocenti, 1991, di J. Demme). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali