Il califfo di Dio. Storia del califfato dalle origini all'ISIS

Marco Di Branco

Editore: Viella
Collana: La storia. Temi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 1 giugno 2017
Pagine: 303 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788867285938
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Il 5 luglio 2014 tutto il mondo ha potuto assistere all'apparizione in video del califfo dello "Stato islamico tra Iraq e Siria" (ISIS), Abu Bakr al-Bagdàdi, l'astro nascente del gihad globale, il nuovo leader dei combattenti sunniti radicali. Nel video, al-Bagdadi incita i fedeli di tutto il mondo islamico a dichiarare il gihad sulla via di Dio, al fine di restituire dignità, diritti e autorità all'Islam, e loda la vittoria che dopo secoli ha permesso di restaurare il califfato. Per comprendere pienamente il senso storico-politico di questa inquietante operazione è necessario riflettere sul significato dell'istituzione califfale nella storia islamica. Questo libro, che colma un'evidente lacuna della saggistica italiana (ma sul tema del califfato mancano da decenni sintesi aggiornate anche in altre lingue), ricostruisce in maniera sintetica ma rigorosa la vicenda storica dei califfati medievali (umayyade, 'abbaside, andaluso, fatimida, almohade), fino alle loro estreme propaggini in terra egiziana, all'abolizione del califfato ottomano voluta da Kemal Atatiirk e ai recentissimi tentativi di riproposizione di questo modello di governo, con un occhio attento non solo alla prassi ma anche alle teorie elaborate su tale istituzione dal pensiero politico musulmano.

€ 24,65

€ 29,00

Risparmi € 4,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

25 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefano

    16/10/2018 19:07:29

    Ho scoperto questo libro, l'autore e anche la Casa Editrice Viella che colpevolmente non conoscevo, al Salone del Libro di Torino. Come il collega lettore qui sopra, mi ha attratto l'introduzione di Franco Cardini, studioso ben noto. Il libro è molto documentato e scorrevole, riuscendo ad affrontare in modo abbordabile un argomento complesso come la storia del mondo islamico. Sono comunque necessarie buone conoscenze di Storia generale per affrontare la materia, dunque non è un libro per tutti.

  • User Icon

    Claudio Ti

    25/07/2018 20:13:05

    Questo saggio è garantito dall’introduzione di Franco Cardini e non tradisce le aspettative del lettore. Partendo dai documenti ufficiali dell’ISIS, che sancivano la rinascita del “Califfato” islamico e ponevano l’obiettivo di riunire tutti i Musulmani per la conquista dell’intero pianeta, l’Autore spiega com’è nato il califfato alla morte del Profeta e cos’era nei primi decenni, quelli che videro la travolgente espansione degli eserciti arabi e della religione Islamica. Contemporaneamente, illustra le cause della separazione degli Sciti dai Sunniti e le rispettive posizioni riguardo il potere religioso e politico nella figura del Califfo. L’esposizione storica è particolareggiata e sostenuta da una sterminata bibliografia (in minima parte dovuta a studiosi italiani), che mostra la frammentazione del potere politico Musulmano, la nascita di altre interpretazioni dell’Islam (Ismailiti, Drusi) ed il proliferare di personaggi auto proclamatisi “Califfo”, che hanno dato origine a dinastie (Umayyadi, Abbasidi, Fatimidi, Almohadi). Da ultimi, anche i Sultani turchi hanno fatto intendere di ricoprire la carica di Califfo, finché la rivoluzione guidata da Ataturk l’ha definitivamente abolita. Un libro, questo, che mostra come poco compatto sia stato il mondo Musulmano e che spiega perché il richiamo dell’ISIS sia rimasto inascoltato da gran parte degli Islamici.

Scrivi una recensione