Camillo Prampolini costruttore di socialismo

Silvia Bianciardi

Editore: Il Mulino
Collana: Fuori collana
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 17 gennaio 2013
Pagine: 577 p., Brossura
  • EAN: 9788815139900
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Camillo Prampolini (Reggio Emilia 1859 - Milano 1930), deputato, amministratore locale, cooperatore, giornalista, fu tra i maggiori esponenti del socialismo riformista italiano. Fu l'organizzatore capace di radicare nel reggiano un capillare tessuto associativo, sindacale e politico, strutturato su base provinciale; fu l'"apostolo" di un socialismo "evangelico" che, recuperando alla propaganda socialista echi e motivi della predicazione cristiana, penetrò nelle coscienze dei lavoratori, soprattutto braccianti e contadini, realizzando una duratura opera di formazione civile e sociale; fu osservatore attento delle trasformazioni della società e della politica italiana, concretizzando, su "La Giustizia", un esempio di quello stretto intreccio fra attività giornalistica e militanza politica tipico dei decenni a cavallo del secolo. In primo piano nei momenti decisivi della storia italiana - a fianco di Turati nella costituzione del Partito socialista italiano, o in occasione della crisi di fine secolo quando si schierò in difesa delle libertà statutarie tra i protagonisti dell'ostruzionismo parlamentare, o ancora nel rifiuto della guerra - si oppose fermamente tanto al fascismo quanto al bolscevismo e al miracolismo massimalista, fino alla fondazione, con Turati e Matteotti, del Partito Socialista Unitario nel 1922. Il volume ripercorre l'itinerario biografico di Prampolini, inserendolo nel panorama sociale e politico di Reggio Emilia.

€ 31,45

€ 37,00

Risparmi € 5,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

31 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile