Traduttore: M. Ferrara
Editore: Edizioni Lavoro
Collana: L'altra riva
Anno edizione: 1999
In commercio dal: 1 settembre 1999
Pagine: 104 p.
  • EAN: 9788879108546
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 6,59

€ 7,75

Risparmi € 1,16 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 


scheda di Accornero, S. L'Indice del 2000, n. 06

Nel 1998, dopo un secolo e mezzo di storia coloniale, la Nuova Caledonia - territorio francese d'oltremare - imbocca una strada che potrebbe sfociare nell'indipendenza. Lo stesso anno Daeninckx ripesca un curioso fatto di cronaca. Nel 1931, in occasione dell'Esposizione coloniale di Parigi, centoundici kanak - autoctoni della Nuova Caledonia - vengono inviati in Europa, ospiti per lo pi— dello zoo alle porte di Parigi. In quei giorni per•, proprio nello stesso zoo, muoiono i coccodrilli. Bisogna sostituirli. Ed entra cos in gioco un circo tedesco, che si offre di barattare coccodrilli contro kanak, una trentina di "cannibali" da esibire in qualche numero. Su questo antefatto Daeninckx innesta un breve romanzo che, se non fosse per gli strafalcioni della traduzione, si leggerebbe d'un fiato, e che racchiude i temi cari all'autore. La memoria innanzitutto: Š un sopravvissuto, ormai anziano, a raccontare a giovani indipendentisti un'avventura che sarebbe solo rocambolesca se non fosse anche tragica. Pi— che i personaggi, poi, sono i luoghi a essere protagonisti, la metropolitana in questo caso, dove il narratore si mette sulle tracce della fidanzata mandata a sua insaputa a sostituire coccodrilli.La metropolitana appare qui come un concentrato di umanit… e di solidariet…; sar… un senegalese addetto alle pulizie, anche lui un escluso, ad aiutare l'improvvisato inseguitore, e lo si sentir… raccontare: "Quasi tutti i giovani del mio villaggio sono morti a Verdun. A causa dei gas... I soldati bianchi non volevano muovere all'assalto, e il generale ha chiesto di salvare la Francia proprio a noi, fucilieri delle truppe coloniali. Siamo emersi dal fango (...) senza maschere, spinti dalla polizia militare e dai gendarmi, che invece erano protetti e abbattevano i fratelli se tentavano di scampare alla nu-
be mortale". Quando parla delle contraddizioni della storia Daeninckx sa esattamente dove affondare il bisturi; si potr… rileggere a questo proposito La morte non dimentica nessuno (1989, Feltrinelli 1997).

Sylvie Accornero