Il canto della libertà

Sandra Bonsanti

Editore: Chiarelettere
Collana: Reverse
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 8 settembre 2016
Pagine: 109 p., Brossura
  • EAN: 9788861908574
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

La scoperta della democrazia nel racconto di una delle firme più prestigiose del giornalismo italiano, tra i fondatori dell'associazione libertà e giustizia.

“Noi studenti avevamo sete d'imparare e ci chiedevamo quale sarebbe stato il futuro. E quale ruolo potevamo avere nel costruirlo.”

Si può insegnare la democrazia? Sandra Bonsanti, che con l'associazione Libertà e Giustizia ha combattuto e combatte tante battaglie in difesa dei valori democratici, ci consegna la favola lieve di un vecchio professore e delle sue lezioni in una piccola libreria di quartiere, la bottega di Piero. Correvano anni difficili, da un lato la guerra e la dura realtà della dittatura, dall'altro l'irresistibile scoperta dei classici, i lirici greci tradotti da Quasimodo, Saffo la decima Musa, la morte di Socrate, le belle parole che un tempo erano anche forti e vigorose perché piene di sostanza: libertà, amore, bellezza, giustizia. Ma quando è accaduto che sono diventate fantasmi? Ci restano solo le ombre di antiche battaglie, di eroi e sfi de memorabili. Allora è fondamentale ritrovare i maestri del passato, riscoprire il momento in cui per la prima volta fu pronunciata la parola libertà: fu come un canto tanta era la bellezza che l'espressione voleva comunicare, “Il canto della libertà”. Una favola senza tempo, un bellissimo gioiello da leggere e da custodire per tener vivo l'esempio, il ricordo, l'emozione della libertà e della democrazia.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 6,48

€ 12,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Beatrice

    23/09/2018 20:45:01

    Il canto della libertà è il libro in cui i classici prendono vita. Un anziano professore di greco attraverso le sue lezioni fa crescere in chi lo ascolta il desiderio di conoscere e di fare propri gli ideali di libertà e di democrazia che sono racchiusi nei testi antichi. Lettura appassionante e "militante", perché i classici "sono libri che non hanno mai finito di dire quel che hanno da dire" (Calvino), nemmeno nella nostra epoca, che è così poco disposta ad ascoltarli.

Scrivi una recensione