Categorie

Charles Dickens

Curatore: I. Scarpati
Editore: Biancoenero
Collana: Raccontami
Anno edizione: 2008
Pagine: 80 p. , Brossura
  • EAN: 9788889921227

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giovanni Girardi

    08/05/2014 08.27.59

    Conoscendo già la storia e amando racconti d'azione e di suspense, ho trovato Canto di Natale un libro noioso, pur essendo un libro che esprime profondi sentimenti dal modo in cui Dickens lo scrive.

  • User Icon

    Elia Borga

    08/05/2014 08.18.00

    Prima di leggere questo libro avevo visto il film, ma il libro è più affascinante. Storia emozionante, ricca di colpi di scena e dettagli minimi, gli aggettivi nuovi hanno espanso il mio vocabolario. All'inizio ero convinto che il libro non mi catturasse, ma poi, leggendolo mi sono ricreduto. Si merita un quattro solo perchè sono un tipo da avventura. In tutta onestà questo libro mi ha lasciato riflessioni riguardo la povertà, e mi ha fatto capire che anche un avaro come Scrooge può rimediare ai propri errori semplicemente con un po' di altruismo verso il prossimo.

  • User Icon

    Francesca Fabbri

    07/05/2014 18.44.17

    Questo libro mi è piaciuto perché parla di una storia fantastica e un po' misteriosa. La parte che mi ha colpito di più è stata quando lo spettro ha portato Scrooge nel suo Natale passato, quando era ragazzo e aveva vissuto tante emozioni. Esprime cos'è il Natale per chi ci crede e per chi no. Io lo consiglierei alle persone che non hanno considerazione degli altri per rendersi conto che almeno a Natale bisognerebbe essere più buoni e più generosi.

  • User Icon

    Vanessa Marchi

    06/05/2014 11.55.32

    Ho conosciuto questo libro grazie al mio professore di italiano. Mi é piaciuto molto perché é coinvolgente e quando ne leggi una pagina vuoi subito leggere quella successiva. Questo libro lo consiglierei a tutti. È bello proprio perché parla di Scrooge, il protagonista, un grande avaro che nel corso della storia cambia moltissimo il suo carattere diventando gentile e simpatico.

  • User Icon

    Mattia Benini

    05/05/2014 20.29.18

    Il racconto di Charles Dickens, ambientato in un paese dell' Irlanda, narra di un uomo chiamato Ebenezer Scrooge che è avaro, egoista, burbero e molto scontroso con le persone. Lui preferisce passare il Natale da solo e rifiuta l'invito del nipote per la cena. Mentre dorme gli appaiono in sogno tre spiriti, quelli del Natale passato, presente e futuro: gli fanno vedere ciò che ha fatto in passato e le conseguenze delle sue azioni. Al risveglio è un uomo diverso: allegro, cordiale. Infatti ha capito che è importante non pensare solo agli affari, al successo e a se stessi ma essere generosi, altruisti e apprezzare la vita di tutti i giorni e i suoi momenti come il Natale in famiglia.

  • User Icon

    Ilmerto Duka

    05/05/2014 12.39.07

    Il mio precedente giudizio era pieno di refusi. Lo ripubblico ora corretto. "Canto di Natale" è bellissimo. Mi è piaciuto tantissimo soprattutto quando è arrivato il secondo spirito. E qui si scopre come Scrooge conoscesse le strade a memoria. Nell'ultima strofa mi ha colpito Scrooge quando chiede un favore ad un ragazzo e gli promette uno scellino se farà il tutto entro cinque minuti.

  • User Icon

    Gianpaolo Armani

    03/05/2014 21.08.12

    Libro su commissione. La famiglia Dickens versava in grave situazione economica. Lo scrittore riesce a costruire una storia piuttosto semplice. Un prologo disperato e una conclusione gioiosa. In mezzo tre capitoli dedicati al passato al presente e al futuro. Con tanto di fantasmi. Il protagonista, Ebenezer Scrooge ricco e avaro, è il più riuscito. E se si legge a Natale, la lacrima è assicurata.

  • User Icon

    Martini Nicole

    03/05/2014 11.58.57

    "Canto di Natale" è un libro molto originale rispetto a quelli che ho letto fino ad ora. Mi è piaciuta particolarmente la storia che racconta di quest' uomo avido e risparmiatore che grazie al suo ex collega, già morto, e agli spiriti dei Natali, ritrova il senso della vita. Da questo libro ho capito che si deve godere pienamente ogni giorno che viviamo per avere dei bei ricordi. La vita è troppo corta per viverla sempre nella tristezza e nel malumore!

  • User Icon

    Ludovica Mazzalai

    03/05/2014 10.48.21

    mi è piaciuto molto perché è un libro che parla di come si viveva un tempo,ovviamente è una storia di fantasia.è avvincente,piena di gioia ma allo stesso tempo di tristezza.Con battute,cene,viaggi avanti e indietro nel tempo.Parla degli ambienti in cui vivevano,quanto guadagnavano e parla di una cosa importantissima , "l'affetto".Una cosa che non è più come prima , perché una volta le famiglie erano molto più unite , certo ci sono anche eccezioni ma non sono tante come all'epoca.

  • User Icon

    facci federica

    03/05/2014 10.15.45

    In generale il racconto mi è piaciuto. Scorrevole nella lettura e ricco di particolari i quali ti trascinano nella storia fantastica. Ti fa capire quanto importante è la generosità e al contrario l'avarizia non porti a nulla,solo a dispiaceri.

  • User Icon

    simone bernardi

    03/05/2014 10.13.43

    Ho trovato il libro un po' noioso, forse a causa che l'edizione fosse per bambini, avevo letto il libro originale, e è come se questo fosse un riassunto. E' probabile che leggendolo in classe non si abbia apprezzato molto la storia a causa della lettura senza emozione dei ragazzi(compreso me). E' comunque una bella storia quella di dickens che andrebbe letta in modo differente rispetto a quello dei ragazzi. Il mio voto è negativo per i motivi che ho elencato qua sopra ma comunque il libro originale è molto bello o,come dice il mio professore,un "signor libro"

  • User Icon

    Emiliana Angelini

    02/05/2014 16.54.38

    È un libro interessante e significativo. Fa capire a persone di tutte le età l'importanza del Natale. Un vecchio spilorcio, avido e risparmiatore, "vive" nella notte di Natale il suo passato, il suo presente e il suo futuro. Sempre in compagnia di un fantasma diverso. E con questi viaggi capisce cosa significa provare felicità e cos' è il Natale. Un libro molto bello! Lo consiglio a chi non lo ha mai letto.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione