Il caporale Lituma sulle Ande

Mario Vargas Llosa

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 novembre 2010
  • EAN: 9788806208158
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

A Naccos, desolato cantiere minerario situato in una zona impervia delle Ande peruviane, il caporale della Guardia Civil Lituma e il suo fedele aiutante, il giovane Tomás, indagano sulla misteriosa scomparsa di tre manovali, svaniti improvvisamente nel nulla. Da tempo la cordigliera è teatro delle azioni terroristiche di Sendero Luminoso, movimento rivoluzionario di ispirazione maoista, e appare subito assai probabile che i tre uomini siano stati rapiti e forse uccisi dai guerriglieri. Disordinata accozzaglia di giovani, donne e persino bambini, armati di pietre, randelli, coltelli, essi sottopongono i loro prigionieri a processi sommari in nome della giustizia proletaria. Tuttavia il caporale Lituma non si ferma ai primi indizi e alle conclusioni più ovvie. Giorno dopo giorno, caparbiamente, si immerge nella vita quotidiana degli sperduti villaggi per comprenderne l'umanità dolente di poveri contadini e minatori. E scopre cosi un mondo inesplorato di credenze antiche e riti ancestrali, radicati profondamente nel cuore degli indigeni. Ed è in questo modo che il caporale raggiunge infine, dopo una serie di colpi di scena, la sconvolgente verità che avrebbe preferito ignorare.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    judgeholden

    22/06/2011 16:26:06

    Gran bel romanzo che lascia il lettore col fiato sospeso fino all'ultima pagina dove -come nel più classico dei polizieschi- la verità investe in tutta la sua raccapricciante crudezza il protagonista.Vargas Llosa ha dato vita ad una vicenda in cui realtà e superstizione si danno continuamente il cambio, creando un alone sinistro, enigmatico. Lo stesso impianto del libro d'altro canto non si sbilancia propendendo ora verso il lato più storico, con le vicende sanguinose legate alle incursioni dei seguaci di Sendero Luminoso, ora verso quello più esoterico dove tutte le scaramanzie e le antiche credenze indigene prendono il sopravvento, popolando le Ande di spiriti malvagi, e creature sanguinarie, che terrorizzano e fanno temere per il destino di tutti i minatori del piccolo villaggio di Naccos. Non conosco molto questo autore -oltre questo Lituma sulle Ande ho letto Pantaleòn e le visitatrici- ma non mi sento di dire che è uno dei suoi libri peggiori.

  • User Icon

    Mark Child

    02/03/2011 10:40:08

    Il libro descrive una realtà terribile e ancestrale e lo fa in maniera sublime. Tuttavia la storia immersa in questo contesto è molto povera e lenta.Siamo parecchio lontani dal Llosa di "Avventure della ragazza cattiva".

Scrivi una recensione