Traduttore: H. Brinis
Editore: Bompiani
Edizione: 4
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
In commercio dal: 2 maggio 2001
Pagine: 284 p., Brossura
  • EAN: 9788845247897
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40
Descrizione
Therese, 19 anni, è un'apprendista scenografa che, per raggranellare qualche soldo, accetta un lavoro temporaneo in un grande magazzino durante il periodo natalizio. Il suo rapporto sentimentale con Richard si trascina stancamente, senza alcuna passione tra voglia di coinvolgimento e desiderio di fuga: anche il viaggio che hanno progettato in Europa ora la intimorisce. In una gelida mattina di dicembre, nel reparto giocattoli dove lavora, compare una donna bellissima e sofisticata, in cerca di doni per la figlia. I grigi occhi della sconosciuta catturano Therese, la turbano e la soggiogano e d'un tratto la giovane si ritrova proiettata in un mondo di cui non sospettava nemmeno l'esistenza. È l'amore che le due donne si apprestano a vivere.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 10,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ViaggiatricePigra

    17/10/2018 08:21:18

    Lo stile non fa molto per me, risulta lungo e noioso in alcuni pezzi, ma la trama è interessante. I personaggi (purtroppo) no! La protagonista è Therese, una giovanissima donna orfana e che sta cercando di trovare il suo posto nel mondo. E' una scenografa, ma per ora lavoro in quel settore non lo riesce a trovare e per poter tirare avanti accetta un posto in un grande magazzino della città durante il periodo natalizio. Sarà durante una giornata che si imbatterà in una donna davvero attraente e sofisticata, che si rivolge a lei per un regalo da fare alla figlia. Therese ne resta così colpita che quella donna diventa un'ossessione per lei. Così forte da mandarle un biglietto di auguri, nonostante le abbia parlato solo per pochi istanti. Un gesto che le cambierà la vita, poiché le permetterà di ricontrare e conoscere Carol, e di entrare nel suo mondo, facendosi travolgere. Therese è profondamente immatura, spesso si comporta in maniera sciocca ed avventata; è giovane ma non è molto credibile per una ragazza che si è ritrovata a dover crescere da sola. Il rapporto con Carol la porta a spingersi oltre in molte situazioni, buttandosi a capofitto senza pensare a niente. Per fortuna però la vedremo maturare durante le pagine, quando la realtà si abbatte su di lei e la scaraventa col culo a terra, portandola a riflettere su se stessa. Non voglio addentrarmi troppo nei dettagli, vanno scoperti (nel bene e nel male) durante la lettura. Come (però) avrete capito non mi è piaciuto molto, purtroppo. Un romanzo d'amore atipico, per molti punti di vista; un romanzo che parla di crescita e di scelte. Non lo sconsiglio, perché nel complesso è il mio gusto che ha storto il naso, come romanzo resta buono e ben scritto. Se vi incuriosisce, provate. Completa sul blog ViaggiatricePigra

  • User Icon

    Virginia

    19/09/2018 06:32:21

    Una storia intensa e mai banale che arriva dritta al cuore e ha anche una suspense particolare che non ti abbandona mai. Consigliatissimo!

  • User Icon

    V

    07/10/2017 15:56:25

    Libro bellissimo. È una storia che fa riflettere per il coraggio e la determinazione con cui le protagoniste affrontano la situazione.

  • User Icon

    Elisa

    22/03/2017 13:45:04

    LIbro STUPENDO film BELLISSIMO

  • User Icon

    Marinella Saiella

    09/06/2016 16:14:09

    La storia di due donne che si amano, all'inizio degli anni '50, faceva molta più impressione di oggi e quindi è comprensibile che l'autrice l'abbia pubblicata con uno pseudonimo. 'E comunque un libro scritto bene, con uno stile asciutto e denso, talora freddamente oggettivo, ma non mi è piaciuto molto, perché mi sembra non molto curata la personalità delle protagoniste, soprattutto quella di Carol. Donna dell'alta borghesia, sembra non avere altre caratteristiche che viaggiare, vestire bene, intrecciare rapporti problematici con chiunque, a partire dall'ingenua Therese: la trovo fredda, insensibile, poco simpatica. Non è chiaro, poi,il suo legame con la figlia Rindy, che praticamente non appare quasi mai, se non per produrre un ulteriore intralcio alla passione che lei intende vivere con la giovane scenografa-commessa. Molto meglio il film.

  • User Icon

    Erika

    29/01/2016 19:07:00

    Bella la storia! i punti cardini del racconto sono molto originali e coinvolgenti, ma trovo un po statica l'ambientazione e a volte un lo lenta la lettura!

  • User Icon

    Valentina

    19/01/2016 16:12:58

    E' un libro bellissimo. Non solo è scritto molto bene - una scrittura asciutta, densa e per nulla ridondante - ma è profondamente introspettivo. E' un libro onesto, che non lascia spazio all'ipocrisia e chiama le cose con il loro nome. E' una storia che fa riflettere tutti, poiché le emozioni non sono incasellabili, sfuggono alla logica e ai ragionamenti. Ciò che più mi ha colpito ed emozionato è il coraggio di queste donne, la maturità e il senso di responsabilità rispetto ad una situazione resa difficile da un contesto sociale bigotto. Una determinazione che non annulla le paure, ma che le ridimensiona a strumento da cui poter trarre la forza per andare avanti e non rinunciare alla propria felicità.

  • User Icon

    Laura

    27/09/2015 20:08:19

    Considerando il periodo in cui è stato scritto ci è voluto un certo coraggio a scrivere un romanzo con due protagoniste donne che si innamorano e vivono il proprio amore senza troppe esitazioni. È per questo che ho dato una valutazione alta. Non posso dire di aver altrettanto apprezzato lo stile della scrittrice, con la sua prosa a tratti difficoltosa ed eccessivamente astratta e con salti di narrazione piuttosto fastidiosi. Un bel libro? Sí, ma non mi ha convinto del tutto.

  • User Icon

    cesare

    12/11/2014 17:01:37

    La storia della giovanissima Therese che s'innamora a prima vista della bella, bionda, elegante e ricca Carol in un grande magazzino dove Therese faceva la commessa a soli 19 anni. Una storia omosex che nel 1951 dovette essere pubblicata sotto un pseudonimo, i gay si nascondevano. Scendevano ad una fermata prima o dopo della metropolitana per avviarsi al loro locale esclusivo. Da allora la Highsmith ricevette milioni di lettere di ringraziamento per il coraggio e per il??.. Pagg,285 nov.2014

  • User Icon

    Elena Tomasini

    13/12/2012 12:17:53

    Bel libro questo Carol,un libro ad inizio fluido,che ti fa assaporare con rebbia la storia centrale,quasi da chiudere il libro prima che sia finito,e poi invece...il prefinale ed il finale.arlo anche a livello personale....bello davvero! Se si pensa come a come e' stato creato dalla Highsmith e avendo sempre presente trattasi di un libro scritto negli anni 50'...beh,emozionante.Parlo anche a livello personale.Consigliato.Per tutti.

  • User Icon

    Vala

    23/11/2012 16:58:48

    Bellissimo romanzo. La vita delle due protagoniste non è affatto facile. La loro storia riassume le problematiche di molte donne: da una parte un matrimonio in crisi, con un marito egoista, dall'altra una relazione trascinata a stento. Non è un brano da catalogare, come spesso si fa, nell'eterosessualità o nell'omosessualità, ma nel sentimentalismo. Perché son queste le caratteristiche che prevalgono: quelle emotive. L'aspetto fisico viene dopo.

  • User Icon

    franci

    02/02/2005 09:14:43

    Sono una donna etero ma ho adorato questo libro e questa storia d'amore. se ne possono dire molte cose probabilmente, tipo che non è perfettamente omogeneo etc., ma è un romanzo assolutamente sincero, e questo è già un ottimo punto a favore di qualsiasi opera narrativa, credo.

  • User Icon

    Carmilla

    21/11/2004 18:21:10

    da una lesbica che conosce bene le non rosee situazioni e aspettative. L'ho trovato molto avvincente,come non mi capitava da parecchio di leggerne.

  • User Icon

    giulia

    06/09/2002 16:09:13

    la favoletta assurda dove le due protagoniste non sono ben descritte nè si capisce nulla del loro carattere e delle personali aspirazioni. Per lesbiche convinte che la vita sia una lunga strada rosea e tranquilla...da cestinare

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione