La casa aurea di Nerone

Ersilia Caetani Lovatelli

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Flower-ed
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 357,37 KB
  • EAN: 9788897815389
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 4,99

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La Casa Aurea (Domus Aurea) era quella grande villa urbana fatta edificare da Nerone in seguito all'incendio che, nel 64 d.C., devastò Roma per nove lunghi giorni. Ersilia Caetani Lovatelli descrive la figura dell'imperatore romano, seguendo l'opinione comune di fine Ottocento che lo vede come un folle incendiario, e illustra la costruzione della sua più famosa residenza, tra le polemiche e l'ammirazione dei suoi contemporanei. Allo stesso tempo, l'archeologa mostra i cambiamenti dei costumi romani nel corso degli anni, facendo riferimento proprio alle residenze più ricche e importanti dell'Urbe. Il presente studio offre un'esposizione agile e curata, ricca di dettagli, aneddoti e curiosità. Questa rappresenta la prima edizione digitale vera e propria del testo, costruita con la cura e l'attenzione che sempre sono richieste nella trasmissione del sapere. Il Salotto di Ersilia è il nome che abbiamo scelto per la collana che raccoglie i lavori di Ersilia Caetani Lovatelli, in un progetto di digitalizzazione atto a preservare, valorizzare e diffondere i suoi studi. Vuole essere un luogo di cultura in cui riscoprire i tesori che l'archeologa ci ha lasciato, attraverso gli articoli e i saggi redatti nel corso di una vita culturale vivace e operosa; un luogo virtuale che, tuttavia, riprende l'immagine affascinante di quel salotto reale, che la contessa fece divenire un punto di incontro importante per gli artisti e i letterati dell'epoca, italiani e stranieri.
| Vedi di più >
Note legali