Le case degli altri

Jodi Picoult

Editore: Corbaccio
Collana: Romance
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 01/06/2011
Pagine: 623 p., Rilegato
  • EAN: 9788863802337
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 14,70

€ 19,60

Risparmi € 4,90 (25%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 10,58

€ 19,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    zio bobo

    17/09/2013 14:59:27

    Non sarebbe stato male se l'autrice avesse ridotto un tomo di 623 pagine della metà. Così diventa continuamente ripetitivo e si va avanti con fatica per di più perdendo per strada il risvolto giallo dell'omicidio. Peccato perchè è scritto bene e la trama avrebbe potuto essere interessante.

  • User Icon

    Rita

    12/09/2013 09:49:17

    Un tema interessante, commovente se vuoi, ma non si può pretendere l'attenzione del lettore per 600 pagine continuando a girare intorno senza mai arrivare al punto, per poi in due paginette in fretta e furia, senza realmente approfondire e spiegare cosa è successo e in più non dirti neppure cosa ne sarà dei vari personaggi, dopo avermi ammorbato di particolari di cui potevo fare a meno. No, non ci siamo proprio.

  • User Icon

    ketty

    17/01/2013 18:59:03

    Mi unisco ai commenti positivi dei lettori che mi hanno preceduta. Penso, però, che l'autrice abbia insistito un po' troppo nella descrizione dei sintomi dell'Asperger, rallentando il ritmo del romanzo. Consigliato.

  • User Icon

    katia

    02/01/2013 15:34:17

    commovente, coinvolgente... da leggere

  • User Icon

    romy13

    07/10/2012 00:08:38

    Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    paola

    16/09/2012 20:31:13

    Buon libro,scritto benissimo in cui viene analizzato il problema dell'autismo. Un mix di giallo psicologico e di problemi affettivi e sentimentali.

  • User Icon

    dani70

    15/07/2012 20:57:06

    E' il primo romanzo che leggo della Picoult, e mi ha colpito l'alta qualità della scrittura, l'intensità dei personaggi e l'impegno evidente dell'autrice nella descrizione dell'autismo e dei suoi problemi. Mi mancheranno tutti i personaggi, Emma in particolare: una mamma fantastica che avrei voluto abbracciare pù di una volta durante la lettura. Bellissimo!

  • User Icon

    Annalisa

    14/07/2012 13:33:50

    Storia splendida. Descrizione commovente della dedizione di una grande madre al proprio figlio malato. Scrittura avvincente. Davvero bellissimo

  • User Icon

    jodi

    25/06/2012 14:28:42

    Una tra le mie autrici preferite.... Ho letto tutti i suoi libri e questo è tra i migliori! Come sempre grandi spunti per riflettere e una lettura che è puro piacere.

  • User Icon

    manuel

    07/03/2012 09:10:48

    Grande autrice de La custode di mia sorella (da cui hanno tratto anche l'omonimo film con Cameron Diaz) continua a parlare di temi a lei cari:il disagio famigliare,ragazzi malati e problematici alle prese con le difficoltà della vita. Questo romanzo thriller parla di Jacob,un ragazzo con la Sindrome di Aspergen cui viene accusato di aver ucciso la propria insegnante di sostegno. Lui con la passione per i casi giudiziari più di una volta si è ritrovato sulla scena di un crimine nel tentativo di aiutare la polizia a risolvere i casi. Questa volta è lui stesso protagonista della vicenda... Cosa è veramente successo quel giorno? Molti indirizzi sembrano ricondurre proprio a lui... Libro stupendo,scorrevole,entusismante,fa riflettere e colpisce al cuore.La Picoult scrive benissimo e secondo me strutturare come al solito il libro in un romanzo corale cui ogni persona può esprimere il suo punto di vista è una buona idea. Mi è piaciuto molto e lo consiglio. Viva le madri come Emma!

  • User Icon

    Melissa

    13/02/2012 19:43:53

    L'avevo iniziato a leggere in un momento no, non mi prendeva proprio... Rileggendolo dopo qualche giorno non ho potuto non arrivare alla fine!! Mi piace il fatto che l'autrice tratti nei suoi libri argomenti così delicati come la particolarità della malattia del ragazzo (in questo libro); un altro esempio è la malattia della bambina ne La custode di mia sorella..... E poi, altra cosa in comune è l'aspetto che ha a che fare con la legge! Un susseguirsi di avvocati e giudici nei suoi libri.... Per quel che ho letto io finora :-)

  • User Icon

    Stefania

    05/02/2012 23:45:05

    Bello e coinvolgente. Questa volta però a metà libro avevo già capito il pilastro portante del finale. Speravo di sbagliarmi e invece ho indovinato, ritrovandomi con un amaro in bocca alla fine del libro. In ogni caso come sempre è una piacevole lettura che ancora una volta ci apre l'orizzonte verso una malattia spesso ignorata: l'autismo.

  • User Icon

    alessia

    21/11/2011 15:41:46

    Questa autrice non delude, temi sempre attuali con quel pizzico di suspence che non ti fa staccare dalla lettura!!!

  • User Icon

    manuela

    21/11/2011 10:18:09

    Bello, bello, bello, bello!!!!!! Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    lauretta

    06/10/2011 19:59:35

    Romanzo a più voci molto bello e veramente degno di nota. Ogni personaggio è alle prese con i propri sentimenti, le paure, i desideri a volte repressi, e tutto questo fa' corona al problema di Jacob. Questa miscela non può che innescare una situazione esplosiva, che tiene il lettore con il fiato sospeso. Bellissima anche la figura della madre, una donna forte. Davvero da leggere.

  • User Icon

    Chicca63

    03/10/2011 17:25:40

    Un libro che mi è piaciuto molto. Interessante e originale la trama, belli e intensi i personaggi, Emma e Jacob su tutti. Un libro che ha saputo essere emozionante, intrigante, struggente e a tratti divertente pur nella sua drammaticità. Leggerò sicuramente altri romanzi della Picoult e per ora mi sento di consigliare pienamente questo.

  • User Icon

    loredana57

    21/09/2011 16:08:09

    E' un libro speciale ,è dolce e amaro,commovente e divertente,tenero e duro allo stesso tempo,appassionante e fa riflettere.Ha mille sfaccettature ,è profondo e coinvolgente,non si può non leggerlo.Riesci ad immedesimarti di volta in volta nei vari personaggi e nel loro personale punto di vista e anche a guardare la storia nel suo complesso.Leggetelo,non potrà lasciarvi indifferenti!Dopo "La custode di mia sorella" é sicuramente il migliore che la Picoult abbia scritto.Non perdetelo!!!!!!!!!

  • User Icon

    dany

    23/08/2011 17:50:30

    Bellissimo libro. Brava l'autrice a introdurci in un tema delicato come quello di una sindrome poco conosciuta che viene sviluppato attraverso la figura di uno dei due figli che non potrà che piacervi. Generalmente sono restia ad appassionarmi a libri suddivisi in capitoli nei quali ognuno dei personaggi esprime il suo sentire e l'evolversi degli eventi. In questo caso, però, è tutto talmente fluido e ben strutturato che la narrazione non ne risente affatto. Massima votazione, leggetelo. Vi piacerà.

  • User Icon

    LadyAileen

    04/06/2011 22:33:00

    Jodi Picoult è nota soprattutto per il romanzo La Custode di mia Sorella che purtroppo non ho letto ma girovagando in rete, mi sono accorta che i due libri hanno alcune cose in comune. A cominciare dallo stile, anche in questo caso, siamo davanti ad un romanzo corale ovvero l'autrice da voce a turno ai diversi protagonisti della storia in modo da far conoscere al lettore i punti di vista di tutti quelli coinvolti (sono pochi). Per quanto riguarda i personaggi, ci sono due fratelli: Jacob affetto da un disturbo pervasivo dello sviluppo (Sindrome di Asperger) e un fratello che non ottenendo la giusta dose di attenzione manifesta il disagio con atti di effrazione in case dove sogna la famiglia che avrebbe voluto avere e rubando piccoli oggetti. Una madre che ama entrambi i suoi figli ma ha più attenzioni per Jacob. Poi c'è l'avvocato che si prende a cuore la vicenda di Jacob, rappresentandolo in tribunale ed infine, il poliziotto. L'autrice però ha messo ben in chiaro che la storia è quella di Jacob pertanto è soprattutto il suo punto di vista a prevalere. Anche stavolta, la tematica trattata fa molto discutere, si tratt della Sindrome di Asperger. Non posso dire con assoluta certezza se Jacob sia effettivamente un personaggio credibile. Di sicuro la Picoult si è senza dubbio documentata ma lascio agli esperti pronunciarsi su questo punto. L'autrice è riuscita anche a trasmettere l'inquietudine di una madre che si ritrova da sola a cercar di dare al proprio figlio la possibilità di vivere una vita normale. Nonostante sia un volume corposo, la storia è scorrevole e ha un buon ritmo.

Vedi tutte le 19 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione