Il caso David Rossi. Il suicidio imperfetto del manager Monte dei Paschi di Siena

Davide Vecchi

Editore: Chiarelettere
Formato: PDF con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 704,55 KB
  • Pagine della versione a stampa: 176 p.
    • EAN: 9788832960044
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 2,99

    Venduto e spedito da IBS

    8 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    Le ultime ore di vita di David Rossi
    La perquisizione, la paura dell’arresto
    Le clamorose lacune delle indagini
    I reperti spariti o distrutti dai PM
    Il potere e i misteri all’ombra del Monte dei Paschi di Siena
    La verità di un giallo che non può essere archiviato come suicidio
     
    “Ho paura. Voglio parlare con i magistrati…
    Aiutatemi! Domani potrebbe già essere troppo tardi!”
    Le ultime parole di David Rossi.
    Dalle mail inviate all’amministratore delegato di Mps
    Fabrizio Viola due giorni prima di morire
     
    Uno degli uomini più potenti e in vista di Siena, guru della comunicazione del Monte dei Paschi, per vent’anni ombra di Giuseppe Mussari, capo indiscusso della banca, il 6 marzo 2013 precipita dalla finestra del suo ufficio dopo aver avvisato la moglie che stava tornando a casa. Per la procura fin da subito è suicidio. Eppure il cadavere ha ferite dovute a una colluttazione. Un giallo italiano che ricorda i casi di Roberto Calvi e Raul Gardini. Un’inchiesta chiusa con troppa fretta, mille buchi e clamorosi errori nelle indagini.
    Questo libro entra nella scena del delitto attraverso documenti inediti e mette in fila fatti, perizie, lacune, testimonianze decisive. Un racconto attento e appassionato, minuzioso e pieno di suspense, che conduce il lettore a un passo dalla verità.
    Davide Vecchi ha seguito fin dall'inizio le inchieste relative a Mps. È a processo con Antonella Tognazzi, vedova di David Rossi, per aver pubblicato le mail che il manager aveva inviato all'amministratore  delegato due giorni prima di morire. Un processo singolare, oggetto di interrogazioni parlamentari, del quale si è occupato anche il Global Freedom of Expression della Columbia University di New York, ritenendolo un tentativo di limitare la libertà di stampa.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Francesca

      07/07/2018 14:08:28

      Bello, bellissimo, tragicamente inquietante.

    • User Icon

      Luigi

      03/03/2018 20:48:08

      Ho appena finito di leggere il libro. È molto accurato nella ricostruzione della vicenda. Emergono effettivamente molti dettagli che non sono stati esaminati nella prima inchiesta. La veloce archiviazione della prima inchiesta poteva anche starci. Ma la distruzione dei vari elementi raccolti (ad es. i fazzoletti macchiati di sangue) è stato un errore da dilettanti, non perdonabile.

    • User Icon

      FATE GIUSTIZIA

      19/12/2017 19:16:31

      Suicidio? Ovviamente nelle ultime settimane se ne sta parlando tanto e spero vivamente che chi stava sopra di lui e sapeva di avere la terra sotto i piedi a tremare ha fatto fuori questo povero dipendente senza colpa alcuna. Fate giustizia! Ottimo libro,poi spero ne esca un altro aggiornato agli ultimi avvicendamenti che hanno scoperchiato gia troppi coperchi. E...perche no?... Magari gia con i nomi degli assassini in giacca e cravatta...

    Scrivi una recensione