Traduttore: S. Cherchi
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
In commercio dal: 7 luglio 2011
Pagine: 332 p., Brossura
  • EAN: 9788811694588
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 5,88
Descrizione

"Se la poesia ti trasporta in cielo, il romanzo poliziesco ti mostra la vita esattamente per quello che è." E un Pablo Neruda anziano e malato a pronunciare queste parole di fronte a un Cayetano Brulé ancora inesperto e ingenuo. Siamo nel freddo agosto cileno, pochi giorni prima del golpe del 1973 e Brulé è stato invitato a una festa della buona società di Santiago del Cile. Ma le conversazioni colte, le luci scintillanti e le danze non fanno per lui. Cayetano si rifugia in biblioteca, ed è proprio fra gli antichi volumi e le tende damascate che conosce il poeta. Il giovane cubano è intimidito, non osa quasi alzare gli occhi. L'intento di Neruda è di iniziarlo alla carriera investigativa, affidandogli il primo incarico della sua vita. Un'indagine del tutto confidenziale: ritrovare un medico messicano che si dice abbia scoperto una cura per il cancro utilizzando piante millenarie. Un uomo di cui il poeta ignora tutto, tranne il nome: Angel Bracamonte. Brulé crede che Neruda nutra la speranza di guarire dal suo male. Ma il caso nasconde un mistero molto più grande, che riguarda Beatriz, la moglie di Bracamonte. Tanto affascinante quanto sfuggente, la donna ha cambiato nome e identità diventando attrice, moglie di un colonnello, guerrigliera... Cosa la lega a Neruda? E perché il poeta la sta cercando? Per inseguirla, Brulé si imbarca in un viaggio che lo porterà fino in Bolivia, Cuba, Messico in una lotta contro il tempo, perché intanto Pablo Neruda giace sul letto di morte, in attesa di una risposta.

€ 9,26

€ 10,90

Risparmi € 1,64 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    breclaudia

    02/01/2013 18:41:13

    Non avevo letto mai niente di questo autore e per fortuna non sono rimasta delusa. Non è un vero e proprio giallo, bensì la rappresentazione di uno spaccato di storia, ma soprattutto di vita, di vari paesi del mondo. Il protagonista risolve in qualche modo il "mistero", ma alcune risposte le lascia indovinare al lettore. Deludente un pò la conclusione che sembra affrettata, anche se rivela quanto le persone possano cambiare in base al vento che soffia.

  • User Icon

    Fabio

    06/03/2012 13:58:05

    Il solito Ampuero e l'altrettanto abituale Cayetano Brulé, investigatore dei due mondi che -alla ricerca della verità - non esita a viaggiare per l'Europa ed attraverso l'America Latina. Interessante l'intreccio tra l'atmosfera noire, la vita romanzata di Neruda e la narrazione storica del golpe di Pinochet ai danni di Allende, ma questa volta Ampuero si lascia eccessivamente prendere la mano dal racconto: troppi rivolgimenti di trama e troppe ambientazioni diverse, per un Brulè in versione 007. Un prequel - sceneggiatura di gran moda anche al cinema ed in televisione - che narra la prima avventura investigativa del nostro eroe in un romanzo decisamente appassionante anche se privo del fascino di Bolero all'Avana o di Il tedesco dell'Atacama. Un piccolo passo indietro rispetto ai precedenti, ma sempre un bel leggere noire sudamericano.

Scrivi una recensione