Castles and coastal towers of Calabria

Vecchione Stefano

Editore: La Dea
Formato: PDF
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 17,49 MB
  • EAN: 9788897976288
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,99

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Scaricabile subito

Aggiungi al carrello Regala

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Descrizione
L'ebook approfondisce le complesse vicende della contrapposizione frontale tra Oriente e Occidente, tra due identità e due fedi, cristiana e musulmana, in una Calabria rappresentata, per dieci secoli, un'estesa quanto fragile e inerme frontiera protesa sul Mediterraneo. Dalla fine dell'VIII agli inizi del XIX secolo, prima le sottili galèe saracene e poi i legni turchi e barbareschi portano dall'azzurro intenso del Mediterraneo lutti e rovine sulle coste della Calabria che diventa lo scenario preferito dei saccheggi di pirati e corsari musulmani. Le popolazioni della Lunga terra bruzia sono costrette a potenziare i castelli e ad innalzare nuove torri costiere che vanno a costituire una catena difensiva formidabile. Castelli con pomposi portali e stemmi di famiglia che, con il passare degli anni e l'affievolirsi del pericolo turchesco, sono prima trasformati in residenze castellate per poi diventare dal XIX secolo giardini di pietre.