Le catene del debito. E come possiamo spezzarle

Francesco Gesualdi

Editore: Feltrinelli
Collana: Serie bianca
Anno edizione: 2013
Pagine: 190 p., Brossura
  • EAN: 9788807172687

10° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Economia e diritto - Finanza e contabilità - Finanza - Finanza pubblica

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,56

€ 10,50

€ 14,00

Risparmi € 3,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    stefano fanzago

    11/12/2014 16:59:01

    Il libro è di una chiarezza disarmante. Ottima strenna natalizia da inviare alle famiglie italiane che votano disinformate e non riescono a far maturare la mente per cambiare le sorti di questo paese che sta sprofondando. Complimenti per questo lavoro (che dovrebbe essere consigliato come lettura nelle scuole superiori) e per il linguaggio usato: semplice ed efficace, privo di concetti o paroloni difficili. Un libro scorrevole, che parla di istituzioni, di economia politica e di politica economica e finanziaria con la semplicità di un romanzo. Lo leggi e in un attimo tutto appare chiaro e nitidamente riusciamo a distinguere gli intrecci, valutare i governi e capire perchè le norme e i parametri ci stanno strangolando.

  • User Icon

    McTREDO

    07/11/2013 16:38:34

    Appena ho visto il volumetto in libreria sono stato attratto dalla copertina, poi ho dato uno sguardo alla presentazione (dell'autore e del libro)in breve l'ho comprato. Letto, meditato e recensito in meno di 48h !!!! L'avessi scritto io !!! (sono laureato in economia e commercio e scaldo una poltrona in banca...). Vi sono enunciate le cose che dico sempre ai miei clienti che vogliono un consiglio su come impiegare i loro risparmi o che sono preoccupati dalla falsa informazione di tv e giornali... Concordo in tutto, e tutto è più che comprensibile anche (e soprattutto) per i meno edotti sulla materia. Semplice ma non semplicistico nell'esposizione e nelle conclusioni. Pochissime sbavature concettuali qua e là che non inficiano minimamente tesi e soluzioni.

Scrivi una recensione