La cattedrale del mare

Ildefonso Falcones

Traduttore: R. Bovaia
Editore: TEA
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
In commercio dal: 28 settembre 2009
Pagine: 642 p., Brossura
  • EAN: 9788850220342

47° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Di ambientazione storica

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

«"La cattedrale del mare" è uno di quei racconti dove la Storia diventa romanzo e il romanzo assume con forza mimetica il connotato della grande Storia.» - il Venerdì di Repubblica

Barcellona, XIV secolo. NeI cuore dell'umile quartiere della Ribera gli occhi curiosi del piccolo Arnau sono catturati dalle maestose mura di una grande chiesa in costruzione. Un incontro decisivo, poiché la storia di Santa Maria del Mar sarà il cardine delle tormentate vicende della sua esistenza. Figlio di un servo fuggiasco, nella capitale catalana Arnau trova rifugio e quella sospirata libertà che a tutt'oggi incarna lo spirito di Barcellona, all'epoca in pieno fermento: i vecchi istituti feudali sono al tramonto e mercanti e banchieri in ascesa, sempre più influenti nel determinare le sorti della città, impegnata in aspre battaglie per il controllo dei mari. Intanto l'azione, dell'Inquisizione minaccia la già non facile convivenza fra cristiani, musulmani ed ebrei... Personaggio di inusuale tempra e umanità, Arnau non esita a dedicarsi con entusiasmo al grande progetto della "cattedrale del popolo". E all'ombra di quelle torri gotiche dovrà lottare contro fame, ingiustizie e tradimenti, ataviche barriere religiose, guerre, peste, commerci ignobili e indomabili passioni, ma soprattutto per un amore che i pregiudizi del tempo vorrebbero condannare alle brume del sogno...

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 7,56

€ 14,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Eva

    23/09/2018 18:56:58

    Con una narrazione avvincente e serrata, Falcones di porta nel 1300, in una zona rurale dove ancor più forte è la mano dei signorotti locali, che hanno praticamente diritto di vita e di morte sui loro contadini. Da un episodio molto crudo, comincia la nostra storia e il nostro viaggio verso Barcellona. Niente è semplice, anche quando potrebbe esserlo. Ma la vita ha un modo strano e tragico di muoversi. Ne esce una storia che sembra un'epopea, da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Emilio

    23/09/2018 18:34:50

    Lettura piacevole da affrontare con molta calma per godersi ogni parola. Lo consiglio a chi apprezza il genere storico.

  • User Icon

    Fiorenza

    23/09/2018 17:59:17

    Non conoscevo questo libro, ma grazie ad una serie tv ho avuto modo di conoscere uno scrittore che, a mio avviso, è davvero un bravissimo narratore. L'ambientazione storica è molto precisa e ben ricostruita, sembra quasi di camminare per le strade di Barcellona durante il 1300 e, credetemi, la vita non era affatto semplice. Molto interessante la critica neanche troppo velata alla Chiesa, ma non alla fede. Se vi piace il romanzo storico, non fatevi mancare questa lettura!

  • User Icon

    Harry

    23/09/2018 17:56:56

    Un bel romanzo storico da leggere tutto d'un fiato. A me è piaciuto molto, la prosa è avvincente al punto giusto, anche se la storia è abbastanza cruda e, in molti tratti, davvero difficile da digerire: le violenze sono all'ordine del giorno e specie per le donne la vita è tutt'altro che semplice. Consiglio questo libro a chi vuole conoscere qualcosa in più sulla Barcellona del 1300, leggendo una storia appassionante e mai banale, così come a tutti quelli che amano il romanzo storico.

  • User Icon

    Francesca

    23/09/2018 15:52:48

    La brutta copia dei pilastri della terra. Banale e insulso.

  • User Icon

    Luca

    21/09/2018 18:35:36

    Questo libro mi è stato consigliato da un'amica. Per cui lo compro un po ad occhi chiusi, fidandomi dei suoi gusti letterari simili ai miei e devo dire che è stata una felice sorpresa. Ho iniziato a leggerlo e non ho potuto più distaccarmi. L'ho divorato in 2 giorni. Storia molto bella ed emozionante che racconta la storia e l'evoluzione nella scala sociale di un ragazzo e suo padre. Ambientata nella Barcellona del XIV secolo che ne ripercorre i tratti socio-culturali e la costruzione della chiesa di Santa Maria del Mar. Consiglio agli appassionati di romanzi storici ricchi di avvenimenti, colpi di scena e richiami storici.

  • User Icon

    Elena

    20/09/2018 13:06:39

    La cattedrale del mare di Ildefonso Falcones. Il libro narra le vicende di Arnau Estanyol e del suo incontro con Santa Maria del Mar. Fa da cornice l’ambientazione nella Barcellona del XIV secolo, di cui Falcones fa una fedele ricostruzione storica, con gli usi e costumi del tempo, la dura vita dei servi della gleba e le vessazioni perpetrate dai nobili e dalla Santa Inquisizione.

  • User Icon

    Enza

    19/09/2018 12:27:36

    Suggestivo e avvincente. L'opera prima di Falcones si presenta come un romanzo scritto molto bene e appassionante. La descrizione della Barcellona dell'epoca fa calare il lettore nell'atmosfera giusta e risulta difficile staccarsi dal libro. Chi legge empatizza con il protagonista che in quanto a peripezie, ostacoli e disavventure non ha eguali. Da leggere se si apprezza il genere, come anche i libri successivi dello stesso autore.

  • User Icon

    Arianna

    18/09/2018 23:05:30

    La vicenda è avvincente, l'azione e la storia hanno grande spazio e apprezzabili sono le descrizioni della Barcellona medievale che, alla fine, risulta la vera protagonista del romanzo stesso, con le sue vie, le sue piazze, le sue abitazioni, le sue attività e, chiaramente, la bella Cattedrale del Mare. Apprezzabili sono anche le descrizioni di quelle credenze, usanze, pregiudizi tipicamente medievali che finiscono per determinare molto spesso in maniera funesta la vita dei personaggi. Dietro alla scrittura di Falcones ci sono studi e ricerche, ben poco è inventato. Sono stata contenta di aver letto un nuovo romanzo ambientato in questo periodo storico. Il fascino di un luogo suggestivo e di un tempo antico e lontanissimo da noi in mentalità e usanze. Arnau, il protagonista, è ben caratterizzato da ogni punto di vista, così come la cattedrale. E' uno dei miei libri preferiti.

  • User Icon

    Francesca

    18/09/2018 20:20:03

    Ho amato questo libro! Lo definirei un romanzo storico di formazione e la scrittura ti incolla alle pagine. Stupendo!

  • User Icon

    Maria

    18/09/2018 18:57:21

    Che dire un libro bellissimo! Ho iniziato a leggere questo libro grazie alle recensioni positive, credevo fosse un po’ noioso e non l’avevo mai preso in considerazione invece dopo le prime pagine ti tiene attaccato fino all’ultima, scritto molto bene, consiglio a tutti questa lettura!

  • User Icon

    Gianfranco

    18/09/2018 16:57:52

    Stupendo è dire poco! Nonostante sia molto lungo è un racconto che ti prende dalla prima all'ultima pagina (eccetto alcune un po storiche). Il linguaggio, i personaggi.. ogni cosa rende affascinante questo libro. Lo consiglierei sicuramente

  • User Icon

    Manu

    26/05/2018 09:19:29

    È un ottimo romanzo non c'è che dire, contiene tutto ciò che serve per rimanere incollati al libro e divorarsi le pagine una dopo l'altra. Tuttavia, non bisogna commettere l'errore di credere che sia un romanzo storico perché non lo è. Leggetelo, ne vale la pena.

  • User Icon

    Bellissimo

    16/04/2018 18:45:28

    Erano anni che non leggevo un romanzo così entusiasmante. Assolutamente da leggere

  • User Icon

    n.d.

    14/10/2017 11:06:12

    Racconto entusiasmante e ricco di eventi imprevedibili.

  • User Icon

    tibi105

    24/08/2017 11:13:08

    tra chi lo incensa e chi lo ammazza sono propensa a scegliere il lato positivo. E' un buon libro storico. Chi dice che non lo è avrà una conoscenza del medioevo più approfondita della mia !. In ogni caso si legge bene e la storia ha i suoi colpi di scena. Lo consiglio

  • User Icon

    Teresa

    23/07/2017 19:05:49

    Senza parole!!!!!! Bellissimo. Scorrevole. Storia affascinante

  • User Icon

    Silvia

    11/07/2017 15:55:05

    Una lettura meravigliosa, scorrevole, ricca di particolari e mai banale. Una storia incalzante con dei protagonisti ben tratteggiati e molto vari. Ho apprezzato particolarmente i riferimenti ad usi e costumi del '300 e gli scorci di vita di una Barcellona tanto lontana quanto ancora molto simile all'attuale.

  • User Icon

    Paolo DTM

    22/12/2016 12:03:53

    Forse gridare al capolavoro è esagerato, tuttavia l’opera prima di Falcones è sicuramente di ottima fattura. L’appassionante narrazione delle vicende di Arnau Estanyol, infatti, si incastra alla perfezione con una ricostruzione storica assolutamente priva di sbavature. In diversi passaggi, il vivido ritratto della Barcellona del XIV secolo pare figlia della penna di uno storico, più che della fantasia di un autore esordiente. Proprio qui sta il maggior pregio dell’opera: sfuggendo alla tentazione, oggi tanto diffusa, di presentare una rivisitazione in chiave “esoterica” del Medioevo, Falcones riesce a mescolare sapientemente storia e fantasia, ponendo l’accento su tematiche ancora “attuali” come il dialogo interreligioso, i pregiudizi, il razzismo e l’immigrazione. Non da meno sono in questo senso le riflessioni e le angosce del protagonista di fronte alla terribile prospettiva di una “guerra giusta”. Giocando con la storia, quindi, l’autore finisce per rendere universali valori come il rispetto e la tolleranza, l’onestà e, soprattutto, la pietas umana. Il tutto, sostenuto da uno stile scorrevole e a tratti incalzante, a rendere sempre vivido uno scenario dove protagonisti e “comprimari” si susseguono senza mai scadere nella sterile retorica o nel vuoto intrattenimento. Da leggere.

  • User Icon

    Paolo DTM

    22/12/2016 12:02:18

    Forse gridare al capolavoro è esagerato, tuttavia l’opera prima di Falcones è sicuramente di ottima fattura. L’appassionante narrazione delle vicende di Arnau Estanyol, infatti, si incastra alla perfezione con una ricostruzione storica assolutamente priva di sbavature. In diversi passaggi, il vivido ritratto della Barcellona del XIV secolo pare figlia della penna di uno storico, più che della fantasia di un autore esordiente. Proprio qui sta il maggior pregio dell’opera: sfuggendo alla tentazione, oggi tanto diffusa, di presentare una rivisitazione in chiave “esoterica” del Medioevo, Falcones riesce a mescolare sapientemente storia e fantasia, ponendo l’accento su tematiche ancora “attuali” come il dialogo interreligioso, i pregiudizi, il razzismo e l’immigrazione. Non da meno sono in questo senso le riflessioni e le angosce del protagonista di fronte alla terribile prospettiva di una “guerra giusta”. Giocando con la storia, quindi, l’autore finisce per rendere universali valori come il rispetto e la tolleranza, l’onestà e, soprattutto, la pietas umana. Il tutto, sostenuto da uno stile scorrevole e a tratti incalzante, a rendere sempre vivido uno scenario dove protagonisti e “comprimari” si susseguono senza mai scadere nella sterile retorica o nel vuoto intrattenimento. Da leggere.

Vedi tutte le 385 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione