Editore: Atmosphere Libri
Anno edizione: 2014
Pagine: 286 p., Brossura
  • EAN: 9788865641149
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio

    18/08/2016 22:43:33

    Che libro!!!! La prima metà è sicuramente più avvincente della seconda, ma questo romanzo d'esordio è davvero di spessore. Sembra di trovarsi davanti ad una Elizabeth George "all'italiana", in parte, e ad un'innovativa riscoperta del romanzo di introspezione psicologica. Sin dalle prime pagine il giallo (che è molto più di questo) cattura e l'omicidio è solo un pretesto per raccontare, in realtà, vite intrecciate, attraverso gli occhi di tanti protagonisti. Forse l'impianto investigativo deficita un po', forse qualche punto potrebbe essere spiegato meglio, forse il colpevole non è dei più originali, ma in questo romanzo va cercato (e trovato) molto altro. Alessandra Pepino promossa a pieni voti!!!! Vedremo il livello del secondo romanzo... Consigliato a chi ama romanzi gialli caratterizzati da una profonda indagine psicologica, meno a chi cerca solo il percorso investigativo puro e crudo...

  • User Icon

    Luca

    26/06/2016 11:38:55

    Son rimasto abbastanza deluso da questo esordio della Pepino.Leggendo recensioni qua e là pensavo decisamente meglio soprattutto il finale abbastanza bruttino.Non so come si possa dargli 5/5.I gusti son gusti comunque.

  • User Icon

    antonella

    13/03/2015 20:07:48

    Libro di facile scorrimento, ben scritto, coinvolgente. Trattasi di un'opera prima,quindi da considerare che la scrittrice rende la lettura piacevole, con caratteristiche da giallo psicologico, non con la stessa esperienza di scrittori consolidati, ma ugualmente soddisfacente. Ne consiglio la lettura

  • User Icon

    paolo

    05/01/2015 23:32:48

    E proprio vero che scrivere un buon libro giallo non e' facile.La Pepino non ci riesce proprio scrivendo un romanzo ne'carne ne' pesce,deludente dall'inizio alla fine,senza mordente.Anche i personaggi sono quello che sono e finiscono per sembrare delle marionette.Insomma tutto da rifare.

  • User Icon

    arcangelo monaciliuni

    16/11/2014 17:50:00

    Che il libro vada etichettato come appartenente al genere "noir" (ma a quale, poi, fra essi?), al "giallo", ovvero ai "romanzi psicologici" o ad altri ancora, è dettaglio di poco conto per chi legge non per mestiere, ma per seguir "conoscenza", trarne sensazioni, per allargare i propri spazi, per diletto intellettuale; ciò che conta, infatti, è quello che se ne è tratto e quanto ci ha arricchiti. E che una ragazza, al suo primo parto letterario, sia stata in grado di dar vita a quel che ho letto è, a mio avviso, cosa non da poco: non vi sono sbavature nello scritto; il lettore è coinvolto fin dall'inizio e trattenuto in un progressivo crescendo fino alla fine; le storie parallele si intrecciano e son ben tenute insieme; i personaggi hanno tutti una propria "umanità", in sé ed in relazione con gli altri; il dare voce diretta a chi non la ha più, ma è ancora protagonista, è scelta felice; infine, è segno di una costruzione molto ben realizzata il fatto che non solo l'ispettore Guerra ma anche un attento lettore può arrivare ad un certo punto ad "intuire" chi è stato l'assassino di Benedetta.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione