Categorie

Bernard Cornwell

Traduttore: D. Cerutti Pini
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2007
Pagine: 428 p. , Rilegato
  • EAN: 9788830423831

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    10/10/2013 21.04.05

    Non spenderò molte parole: da leggere. La battaglia sembra sgusciare dalle pagine e avvolgerti, nei suoi aspetti più umani, fuori da ogni eroismo, ma comunque densa di eroi senza nome. Bellissimo!

  • User Icon

    diablo

    13/05/2010 13.13.49

    ben scritto, il reale valore del libro, però, è nella capacità di cornwell di riprodurre le situazioni, i sentimenti, i numeri dell'epoca. il tutto secondo la migliore divulgazione anglosassone, la migliore al mondo. certi autori storici italiani dovrebbero imparare, magari eviterebbero di far parlare un antico romano come un coatto di borgata dei giorni nostri

  • User Icon

    Walter

    03/03/2009 13.22.45

    Bel libro avvincente, degna prosecuzione de 'l'ultimo re'. Il personaggio di Alfredo emerge in tutta la sua reltà storica.

  • User Icon

    Stefano

    12/01/2009 21.10.32

    Ho divorato tutti e tre i libri. Ho provato momenti di tensione e di risate grasse per via delle battute dei danesi. Narrazione avvincente e scorrevolissima. Non vedo l'ora cheesca il prossimo.

  • User Icon

    ecolo81

    17/07/2008 11.52.45

    Non ci sono più parole per descrivere quest'uomo! Bernard sei un mito. P.s.: sbrigatevi a tradurre anche gli altri due.

  • User Icon

    Sinedron

    19/04/2008 18.59.21

    Abbastanza bello,niente di speciale,ma la cruda e oggettiva rappresentazione della realtà lo rendono un libro apprezzabile. Sottolineo la crudezza di questo libro che mi è apparsa eccessiva nei punti dove morivano personaggi abbastanza importanti. Buono,ma senza molto di storico,poteva venir meglio...

  • User Icon

    maxx

    20/10/2007 21.16.17

    Il solito Cornwell. Un buon artigiano della parola che sforna a cadenza regolare eccellenti prodotti, variando tra diversi scenari storici. Questa è una buona storia che intreccia le vicende di personaggi abbastanza ben delineati, pur senza avere il fascino e il carisma di Sharpe. Uno scenario per noi quasi esotico ma di grande fascino, con le lotte tra sassoni britanni e vichinghi. Parte di una trilogia, il cui ultimo volume è stato appena pubblicato in originale (Sword Song).Anzi, sorpresa, sorpresa, vista la validità dello scenario potrebbero esserci ulteriori puntate. Di certo Cornwell non è (ancora) caduto nella fase di decadimento e verbosità che ha caratterizzato non pochi "mostri sacri" da Clancy a Smith, senza dimenticare Cussler, che spesso vittima del proprio successo e sfiniti dall'esaurimento della vena creativa, sfornano ormai dei succedanei (loro o, più probabilmente qualche ghostwriter) degli antichi capolavori. Cornwell no. E' una macchina da guerra, da solo o ben supportato mantiene nei suoi romanzi (alla media di almeno due all'anno, tra le varie serie) la stessa qualità delle origini (anzi, le ancora inedite da noi avventure di Starbuck nella guerra civile americana - anche se risalgono praticamente agli anni 80 ... - forse sono un filo meno all'altezza delle ultime produzioni). Insomma se cercate un bel romanzo storico, ben costruito e documentato non perdetevi questo volume (magari avendo l'accortezza di leggerlo dopo aver letto la prima puntata, non fosse altro che per seguire bene l'intreccio).

  • User Icon

    luca68

    18/10/2007 19.07.53

    Carino ma un pò tirato per le lunghe nella parte centrale ambientata nella palude. Il primo capitolo della serie, L'ultimo re, mi era piaciuto di più e comunque per me la saga di Richard Sharpe (soprattutto i primi tre libri ambientati in India) rimane insuperabile. Aspetto comunque il terzo libro della saga di Uthred.

  • User Icon

    massimo

    09/10/2007 16.09.33

    Poderoso. Guerrieri vichinghi, sassoni, britanni, preti e povera gente liberamente mescolati nella classica trama di scontri, battaglie, tradimenti e controtradimenti. Cornwell dipana le sue storie a puntate con la solita professionalità. L'ambientazione non è tra le piu' entusiasmati per il lettore italico, ma puo' essere l'occasione per dare uno sguardo alternativo nell'alto medioevo. Non è un capolavoro letterario ma un solido pezzo di artigianato. Non vincera' kolti premi letterari ma dara' un sano svago a chi apprezza il genere.

  • User Icon

    mattia regalia

    24/09/2007 13.58.53

    nun ho parole per descrivere stò bellissimo e nuovissimo libro de bernard cornwell anzi two parole in merito a stò libro c'è le avrei...... veramente molto ma molto bello! voto personale: 7

  • User Icon

    Albano

    24/09/2007 13.13.31

    Strepitoso! Secondo capitolo della saga dei sassoni ed altra impeccabile ed avvincente narrazione di Cornwell che ci racconta con maestria le gesta di Uhtred e compagni in uno scenario storico veramente affascinante. Non vedo l'ora di leggerne il seguito.

  • User Icon

    Alberto

    21/09/2007 08.36.26

    FINALMENTE!!! non resistevo più. Le versioni in lingua originale sono già arrivate all'ultimo libro. Grande scrittore e grandi storie che prendono vita magistralmente, facendo assaporare al lettore l'ambiente ricreato come in una gran film da oscar. Era ora che Uthred tornasse tra noi

  • User Icon

    maurizio

    17/09/2007 16.38.29

    Seconda puntata del poderoso ciclo "vichingo". Cornwell non si smentisce: costruisce una buona trama, ambientandola in un'epoca remota e estranea per le nostre abitudini, ma estremamente affascinante. Come sempre opere lineari, ben documentate con il giusto mix tra azione romanzata e trame storiche. Certo, avrei preferito un nuovo volume di Sharpe, ma godiamoci queste avventure medioevali.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione