Stripe PDP
Salvato in 39 liste dei desideri
Le cento vite di Nemesio
8,10 € 18,00 €
;
LIBRO USATO
Usato di: Libraccio venduto da IBS
+100 punti Effe
18,00 € 8,10 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,30 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
8,10 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Multiservices
18,00 € + 2,50 € Spedizione
Disponibile in 8 gg lavorativi Disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
17,10 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
18,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Novissima Snc
18,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
17,10 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
18,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
18,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,30 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
18,00 € + 2,50 € Spedizione
Disponibile in 8 gg lavorativi Disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
17,10 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
18,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Novissima Snc
18,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
17,10 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
18,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
18,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,10 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Chiudi
Le cento vite di Nemesio - Marco Rossari - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Semifinalista al Premio Strega 2017
Presentato da Giancarlo De Cataldo e Fabio Geda.

Finalista del Premio Letterario Corrado Alvaro e Libero Biagetti 2017

Un grande romanzo, italiano e postmoderno, che getta uno sguardo sul nostro Novecento, senza risparmiare le ideologie, le avanguardie, le idiosincrasie e i più spettacolari tra i fallimenti.

Qual è il segreto della felicità? Nemesio non l’ha ancora scoperto. Vive una vita grigia, ha un lavoro opaco e non parla con il padre da anni. Anzi, per distinguersi dal vecchio, che gli ha dato il suo stesso nome, si fa chiamare Nemo, nessuno. Al contrario il padre, un grande pittore, ha avuto una vita che definire piena è poco: ragazzo del ‘99, ha partecipato a due guerre mondiali, ha combattuto da partigiano, ha vissuto il futurismo e tutte le avanguardie del secolo, e ha amato tante donne, tra cui quella con cui ha concepito Nemo, quando aveva già superato i settant’anni. E ancora non molla. Allo scoccare del Duemila e di una grande mostra retrospettiva per i suoi cent’anni, il vecchio maestro ha un malore che costringe il figlio a recarsi al suo capezzale. Nemo non sa che sarà l’inizio di un viaggio fantastico: grazie a una serie di oggetti portentosi, nel corso di una settimana rocambolesca, Nemo rivivrà le cento vite di un padre sconosciuto, di un mondo lontanissimo eppure vivo, di un amore lungo tutto il Novecento. La storia di un uomo che ha visto tutto e di uno che non ha visto niente, ma anche di un secolo e di una settimana. Un romanzo scatenato in cui tra storia e invenzione sfilano gli amori e le passioni di tutta un’era, la Parigi bohémienne e la Germania di Weimar, l’Italia fascista e l’intransigenza del PCI, in una storia avventurosa, esilarante e commovente, tra Kurt Vonnegut e Stefano Benni, tra Jaroslav Hašek e i Monty Python.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

E/O
2016
15 settembre 2016
500 p., Brossura
9788866327608

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
ilaria
Recensioni: 4/5

La settimana scorsa, appena ho terminato questo romanzo di 500 pagine, mi sono sentita subito orfana di un padre che ormai aveva adottato anche me, pur non sapendolo. Sto parlando di questa straordinaria e ironica creatura qual è Nemesio, un uomo che dopo una vita piena di tutto, di avvenimenti, di pericoli e di amori, decide di mettere al mondo un figlio che, pur chiamandosi come lui, diventerà il suo opposto. Il mio parere su questo romanzo è assolutamente positivo, perché far sorridere il lettore con una prosa ironica anche se davvero realistica, non significa non prendersi sul serio, ma solo puntare su una comunicazione diversa per arrivare a tutti.

Leggi di più Leggi di meno
Gianluca
Recensioni: 4/5

Ne "Le cento vite di Nemesio" il Novecento non è solo il secolo che fa da sfondo alla Grande guerra, alla lotta partigiana, alla nascita delle avanguardie e alla costruzione e caduta del muro di Berlino, ma è l'epoca in cui è nato, cresciuto ed invecchiato Nemesio, un ragazzo del 99' che ha vissuto tutte le esperienze possibili in questo mondo ed anche quelle impossibili. Ma da un uomo che ha visto tutto, può nascere un uomo che non ha visto niente? La risposta è sì. Nemesio Junior o Nemo, come preferisce farsi chiamare, ha deciso di condurre una vita vuota e priva di ogni iniziativa e passione, probabilmente per far dispetto a quel padre così vecchio, quanto pieno di vita, che non lo ha mai capito. Ma si sa, tutto è imprevedibile e lo stato delle cose può cambiare all'improvviso: il giorno del suo centesimo compleanno Nemesio viene colpito da un attacco apoplettico e arriva in ospedale in fin di vita. Da quel momento in poi, Nemo inizierà a sognare ogni notte un pezzo della biografia di quel padre che prima non era mai stato interessato a conoscere. Ma sarà tutto frutto della sua fantasia e del suo inconscio o in fondo qualcosa di vero c'è? Nemo lo scoprirà ben presto. 500 pagine non bastano per parlare delle cento vite di Nemesio e dei 30 anni mal vissuti, o meglio non vissuti affatto, di suo figlio Nemo, ma Rossari ci riesce con una prosa ironica, ma tanto realistica da non annoiare mai.

Leggi di più Leggi di meno
sergio
Recensioni: 4/5

Bel romanzo. Un poco mi sono riconosciuto e devo dire con una certa dose di nostalgia... grazie Rossari.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica

Il Novecento ci soverchia. I nostri padri ci soggiogano. E anche la letteratura del secolo scorso ci va giù pesante.

Come si affronta l’insieme multiforme di fatti e ideologie, Movimenti di Movimenti, guerre mondiali, ecatombi, dittatori, artisti totali, antenati con tutta l’aria di essersi presi troppo sul serio? Non si affronta. Nemesio non ci pensa nemmeno.

“Sono nato da uno sperma vecchio” dice Nemesio a se stesso la mattina appena sveglio, prima di prendere il suo Ronzinante e recarsi sul posto di lavoro: il museo delle Avanguardie delle Avanguardie, a Milano. Questa vetustà spermatica pare che azzeri la sua energia e la sua voglia di vivere. Suo padre lo ha avuto quando era più che settantenne e lo ha battezzato con il suo stesso nome, Nemesio II, quasi per celebrare la sua ennesima prova creativa. Nemesio I è un grande artista e un uomo che ha percorso tutto il Novecento: due guerre mondiali, la Resistenza, il Fascismo, la nascita delle Avanguardie, il Comunismo, gli anni Sessanta, la Guerra fredda. Nemesio Senior non ha soltanto attraversato il secolo, lo ha dominato, da uomo e da artista.

Nemesio Jr invece non vuole saperne nulla delle gesta eroiche del padre, che frequenta il minimo indispensabile. Nemo - così ha deciso di farsi chiamare per distinguersi da cotanto padre - galleggia mollemente nel brodo informe della sua inutilità. Si fa attraversare dalla vita e dagli eventi. Contempla, seduto di fronte ai quadri dei suoi artisti preferiti, i vuotisti, il nulla che oscilla lentamente intorno a lui.

Finché un giorno, al compimento dei cento anni, il vecchio viene quasi stroncato da un ictus e finisce in ospedale. Nonostante la veneranda età rimane attaccato alla vita con tutte le sue forze, e Nemo non può fare altro che correre al suo capezzale. L’incontro di queste due figure tanto diverse eppure con lo stesso sangue - il vuoto e il pieno, l’apatia e l’entropia, il sonno e la veglia - avrà sicuramente smosso qualche passaggio spazio-temporale, creato una strana faglia del sistema, perché da quella notte in poi, tutte le notti, il giovane Nemo inizia a sognare la vita di suo padre, di cui per altro non sa quasi niente.

I primi anni dell’infanzia presso la casa paterna (un’infanzia popolata di medium, Sibille e Lombrosi), la giovinezza bohémien a Parigi, la prima guerra mondiale, l’amore con Lotte e la nascita del suo primo figlio e poi la Milano delle avanguardie, il Nazismo, la Resistenza e l’età dell’oro. Ogni notte Nemo piomba nei panni di suo padre e ogni volta al risveglio gli resta per le mani un oggetto, un sapore, la sensazione di aver effettivamente vissuto un’altra vita. Anzi altre cento vite.

La versione allucinata di Nemo, l’onironauta che viaggia nel tempo, il crononauta che percorre in lungo e in largo tutto il secolo, è quanto di più spassoso possiamo trovare in questi giorni in libreria. L’autore, candidato al Premio Strega, già famoso come traduttore (Charles Dickens, Dave Eggers, Mark Twain, Percival Everett) e vivace animatore dei dibattiti letterari sulle più importanti riviste di settore, scrive il romanzo che ogni autore sogna di scrivere. Una storia generazionale che percorre un secolo intero e, alla fine di in un viaggio stralunato, ci restituisce tutto quello che il secolo non ha voluto lasciarci dimenticare.

Per farlo Marco Rossari utilizza una grandiosa metafora, un espediente narrativo originale e l’ironia di cui è maestro (nel senso che l’autore tiene dei seminari di scrittura umoristica). Con una battuta, ma anche con un gioco di parole, un’associazione libera, una citazione colta e tutti gli artifici stilistici del caso, affrontiamo con leggerezza il peso di un secolo che lentamente e inesorabilmente si sta sgonfiando sotto i nostri occhi.

Recensione di Annalisa Veraldi

 

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Marco Rossari

1973, Milano

Marco Rossari scrittore e traduttore, è nato a Milano nel 1973. Si è laureato con una tesi su Charles Bukowski. Ha lavorato in case editrici e in libreria e collabora con numerose riviste. Ha tradotto Alan Bennett e la biografia su Chet Baker, oltre a vari titoli di Charles Dickens, Mark Twain, Percival Everett, Dave Eggers, James M. Cain, Hunter S. Thompson. Ha pubblicato per Fernandel il romanzo Perso l’Amore (non resta che bere) e il libro di poesie L’amore in bocca (Fernandel, 2003 3 2007) e la raccolta di racconti Invano veritas (e/o, 2004). Fra i suoi ultimi libri: L’unico scrittore buono è quello morto (e/o 2012), Piccolo dizionario delle malattie letterarie (Italo Svevo, 2016), Le cento vite di Nemesio (e/o 2016), Bob Dylan....

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore