Centuria. Cento piccoli romanzi fiume - Giorgio Manganelli - copertina

Centuria. Cento piccoli romanzi fiume

Giorgio Manganelli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: P. Italia
Editore: Adelphi
Edizione: 4
Anno edizione: 1995
In commercio dal: 11 ottobre 1995
Pagine: 316 p.
  • EAN: 9788845911521
Salvato in 67 liste dei desideri

€ 23,80

€ 28,00
(-15%)

Punti Premium: 24

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Centuria. Cento piccoli romanzi fiume

Giorgio Manganelli

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Centuria. Cento piccoli romanzi fiume

Giorgio Manganelli

€ 28,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Centuria. Cento piccoli romanzi fiume

Giorgio Manganelli

€ 28,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 20,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Un libro straordinario": così Calvino saluta, nel 1985, la versione francese di "Centuria", il primo libro di Giorgio Manganelli a essere tradotto e pubblicato oltralpe. "Cento piccoli romanzi fiume", recita il sottotitolo; e ancora Calvino ne sottolinea la "scrittura concisa ed essenziale", le "invenzioni narrative sintetiche e concentrate", nelle quali prende vita l'universo dell'autore. In questa nuova edizione, insieme alle centurie originali pubblicate nel 1979 e alla citata prefazione di Calvino, di cui si offre qui per la prima volta il testo italiano, sono comprese le venti "Altre centurie" uscite nel marzo 1980 sul "Caffè" e undici inedite; il volume contiene anche una Nota al testo che ricostruisce la genesi della raccolta.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 4
5
4
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    tobi

    16/05/2020 18:14:45

    E' probabilmente vero che Manganelli era "malato d'intelligenza", ma quando sono arrivato alla numero Cento ho pensato che fossero a sufficienza. In aggiunta a questa edizione se ne trovavano altre 20, piu' altre scartate. Ma se il libro si chiama Centurie, mi fermo a cento. Onirico in molti racconti, arguto e nonsense in altri, preciso e mai banale in tutti, è un esperimento necessario per la lingua italiana. Non si legge come insieme di racconti, ma si degusta.

  • User Icon

    Sandro G 74

    22/01/2020 06:35:55

    Spesso mi capita di trovare e acquistare qui su ibs libri usati del grande Manganelli, ed in genere in questo mercato dell'usato si possono reperire tante opere di autori di poco conto o all'opposto diversi scrittori di genio definiti impropriamente "difficili", Giorgio Manganelli appartiene senza alcun dubbio a quest'ultima categoria. E mi stupisco del fatto che alcune tipologie di lettori si accostino incautamente a questo incredibile e inclassificabile autore, vero maestro del linguaggio scritto, esteta del lessico e della sintassi, tradizione e avanguardia letteraria, funambolo dell'immaginazione fantastica. La mia non è un'analisi elitaria, ma gran parte delle recensioni degli estimatori di Manganelli, sono in merito alla qualità e tipologia della prosa, abbastanza chiare, tutti affermano purtroppo (ed è vero) che questo scrittore non è per tutti, e non solo per lo stile troppo alto e raffinato, ma anche i contenuti, le sue continue straordinarie astrazioni, i suoi infernali ossimori, questo tipo di narrativa fantastica così fuori dalle righe, diversa, straniante, rende i lavori di Manganelli ostici, incomprensibili al lettore medio. Centuria è semplicemente un capolavoro di tutta la letteratura del '900, è arte allo stato puro, cento micro romanzi di una sola pagina, ogni pagina un multiverso di stile e superba immaginazione, opera questa che non ha nulla da invidiare ai capolavori del maestro J.L:Borges.

  • User Icon

    Luca

    18/07/2019 08:23:01

    Cento e più brevi racconti che non finiresti mai di leggere e rileggere. Assolutamente da non perdere.

  • User Icon

    Luca Losito

    22/04/2005 17:56:13

    Per uno strano atteggiamento vorrei che certi libri fossero stati scritti solo per me. E' un po' come la prima volta che ognuno di noi ha letto "Il Piccolo Principe", "Siddharta" o "Il gabbiano Jonathan Livingstone": ci sembra che quelle parole siano scritte apposta per noi. Giorgio Manganelli, già amico di Italo Calvino (che oltre a scrivere la prefazione a CENTURIA ne promuoverà la distribuzione oltre i confini nazionali), compone cento romanzi lunghi poco più di una pagina. Nella nuova edizione Adelphi la centuria conta trenta piccoli romanzi in più, prove di scrittura che Manganelli non volle aggiungere alla vecchia edizione. L'obiezione che mi viene spesso fatta è: come fanno ad essere romanzi se sono di un'unica pagina? Provate a leggerne tre di seguito (io stesso dopo anni di esercizio non vado oltre il trittico) e avrete tanto da pensare che vi sembrerà di aver letto tre libri interi da duecento pagine ciascuno. Per attori, pensatori, filosofi o semplicemente gente che non ha tempo. Manganelli è il vero autore postmoderno che resisterà oltre i millenni. Oltre 300 pagine di parole pesate, neologismi illuminanti e verità celate, ma forse neanche tanto! Un autentico dono e un continuo sorprendersi ad ogni riga, per se stessi e gli altri... Consiglio di leggere anche altri testi di Manganelli, non certo di facile lettura, ma sicuramente una scoperta ad ogni pagina: autentiche sacre scritture a metà tra il misticismo, la magia, e la pratica quotidiana di far fronte a tutto ciò che ci circonda.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente

scheda di Roat, F., L'Indice 1996, n. 2

Di Manganelli, a distanza di sedici anni dalla prima pubblicazione, Adelphi ripropone Centuria, composto originariamente da "cento romanzi fiume" dell'ampiezza d'una pagina, a cui nell'odierna edizione sono state affiancate "altre centurie", trentun pezzi, undici dei quali inediti e venti già comparsi nel 1980 sulla rivista "Caffè" -, nonché sette racconti che l'autore aveva scartato. Il volume è arricchito altresì da un'introduzione a firma di Calvino e dal breve risvolto di copertina dell'edizione del 1979, scritto dallo stesso Manganelli.
Come sottolinea nella sua nota al testo Paola Italia - curatrice del volume - questa nuova stampa mira a esaudire il desiderio espresso dall'autore di dar seguito alla prima Centuria con una seconda. In ogni caso la scelta editoriale, riferita a un'opera che certo si colloca fra gli esperimenti linguistici più notevoli dello scrittore, ci sembra costituire un contributo interessante per chi intenda addentrarsi in una "vasta ed amena biblioteca", concepita da un funambolico prosatore, capace di inanellare un centinaio di arditi ilaro-tragici meccanismi narrativi in una collana di perle letterarie, contraddistinta da equilibrio strutturale, scansione ritmica di scrittura e coerenza interna davvero mirabili, pur nell'apparente eterogeneità e caleidoscopia dell'invenzione fabulistica.
Sorta di almanacco antropologico inteso a segnalare - non già a decifrare - gli ambigui geroglifici dei comportamenti umani, "Centuria" si può anche leggere come il catalogo di un eccentrico museo di caratteri, il cui comune denominatore è espresso da un antivitalismo costantemente sospeso sul baratro dell'inazione. Si dispiega una cosmologia fantastica che descrive bizzarri universi narrativi, dove con artificio, retorica e "menzogna" letteraria si cerca di esorcizzare la dolorosa consapevolezza dell'esistenziale parabola "discenditiva" verso il nulla. Così ancora una volta le prose brevi di "Centuria" riassumono e ribadiscono l'antiteologia di Manganelli, intesa a denunciare il non senso di un mondo a cui lo scrittore non vuole attribuire significato alcuno, astenendosi da ogni interpretazione che non sia quella del puro gioco, della finzione appunto, che illustra l'enigmaticità della vita con figurazioni stranianti, le quali rimandano semmai a una catarsi prudentemente scettica e assai poco consolatoria nel suo porsi come allegoria dell'impossibilità di esprimere parole iscritte in un codice di con-senso.
Ma sono forse le "centurie" ulteriori e i racconti scartati a esporsi con più sofferta franchezza nel dire senza troppi paludamenti, barocchismi o difese, il dolore di un vivere nei confronti del quale non sia dato esperire obiettivi, scopi o ragioni. E nelle carceri arcane e inaccessibili che ritornano con insistenza in tali racconti; nelle città debitamente labirintiche e abitate da innumerevoli solitudini; nel sottolineare una claustrofilia fabbricata a difesa dell'angoscia esistenziale, sembra di poter cogliere sprazzi d'una empatia per l'umanità dolente, tutta implicita e discreta, a cui Manganelli tra le righe accenna con timida, ma insistita complicità.
  • Giorgio Manganelli Cover

    Giorgio Manganelli (Milano 1922 - Roma 1990) è stato uno scrittore e saggista italiano. Fece parte del Gruppo 63. Collaborò al "Corriere della sera" e ad altri quotidiani, raccogliendo poi gli articoli pubblicati nel volume "Improvvisi per macchina da scrivere" (1989). Autore di saggi come "La letteratura come menzogna" (1967), "Angosce di stile" (1981), "Laboriose inezie" (1986), ha scritto anche reportages come "La Cina e altri orienti" (1974). Nelle sue opere narrative, caratterizzate da una scrittura barocca, è rimasto fedele a un'immagine manieristica della letteratura, come costruzione artificiosa di un mondo surreale. Tra i titoli: "Hilarotragoedia" (1964), "Agli dei ulteriori" (1972), "Centuria" (1979, premio Viareggio), "Discorso dell'ombra e dello stemma" (1982),... Approfondisci
Note legali