€ 10,10

€ 11,88

Risparmi € 1,78 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 


scheda di Desideri, P., L'Indice 1994, n. 2

Il volume testimonia ampiamente l'interesse ormai ventennale di cui la pragmatica gode nell'ambito delle scienze del linguaggio. Con chiarezza e progressione concettuale vengono esposti i diversi indirizzi di ricerca, gli orientamenti, le nozioni eterogenee ("azione", "contesto", "deissi", "inferenza", "presupposizione", ecc.), che attengono sia ai modi differenti in cui la lingua funziona nei processi comunicativi, sia alle capacità cognitive che governano l'attività linguistica. Il testo si articola in due parti: "Nascita ed evoluzione della pragmatica teorica" e "Le tematiche". La prima, che consta di tre capitoli, analizza principalmente il concetto fondamentale di "uso" come perno della ricerca pragmatica. Di tale fecondo campo di studi l'autrice innanzitutto esamina le origini semiotiche morrisiane e le riflessioni filosofiche divenute poi componenti centrali della pragmaticalinguistica (cap. I); quindi vaglia le divergenti posizioni della linguistica teorica, facenti capo alle basilari distinzioni 'langue'/'parole' e 'competence'/'performance', riguardo alla possibilità di una pragmatica come teoria dell'"uso" (cap. II); infine non manca di fare il punto sullo stato della ricerca attraverso le concezioni e le prospettive più produttive, come per esempio quella costitutiva della funzionalità del linguaggio (cap. III). La seconda parte del volume comprende cinque sezioni di tematiche, frutto della proficua interazione della pragmatica con altri ambiti e discipline linguistiche: grammatica, nel duplice livello morfologico e sintattico; semantica; cognizione; linguistica testuale, analisi del discorso e della conversazione (i cui consolidati risultati avrebbero forse meritato una più approfondita indagine dei rapporti di reciprocità con la pragmatica); universali del linguaggio. Il libro si pone come un utile strumento di lavoro per chi voglia avvicinarsi alle complesse e articolate questioni della pragmaticalinguistica.