Chi non muore si rivede. Il mio viaggio di fede e allegria tra il dolore e la vita

Alberto Maggi

Editore: Garzanti Libri
Collana: Saggi
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 5 settembre 2013
Pagine: 155 p., Rilegato
  • EAN: 9788811682486
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Nell'aprile 2012 Alberto Maggi, il frate innamorato della libertà, viene trasportato d'urgenza all'ospedale di Ancona dove trascorrerà tre lunghi mesi fra esami, cartelle cliniche e pericolose operazioni chirurgiche: a sorreggerlo costantemente in questo percorso nuovo ci sono la sua straordinaria voglia di vivere e la sua fede allegra e contagiosa. In "Chi non muore si rivede" Maggi racconta il suo rapporto con i medici e gli infermieri del reparto in cui è ospitato, il confronto difficile con la malattia, il dialogo online con i fedeli, il lieto fine della salute ritrovata. Protagonista del libro è l'amore per la verità sempre fortificato da una fede fatta di Spirito e sentimento che l'autore riesce a comunicare in ogni gesto e frase. Grazie alla sua grande capacità di attingere senza mediazioni al Vangelo e al senso ultimo dell'esperienza umana, Alberto Maggi in queste pagine conferisce un valore universale alla sua avventura e riesce a dare ai suoi lettori la forza di affrontare la vita, soprattutto nei momenti più duri, con un sorriso carico di speranza. Perché è nella debolezza e nelle difficoltà che si possono ritrovare le forze per ricominciare.

€ 12,66

€ 14,90

Risparmi € 2,24 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giamba

    13/07/2018 13:56:46

    La malattia raccontata con ironia e irriverenza, alimentate da una fede incrollabile. Fin troppo ottimista. Piacevole.

  • User Icon

    Tinama

    12/03/2018 15:44:04

    Ogni scrittore, quando scrive, ci fa un dono, Alberto Maggi con questo libro ce ne fa uno doppio. Ci regala un tratto doloroso della sua vita trasmettendoci positività, per dirci che si può vivere la sofferenza senza permetterle di distruggerci.

  • User Icon

    Luca

    09/03/2018 10:54:41

    Dio mio, ho appena letto l'introduzione ed ho perso un po' la voglia di proseguire...È una vera e propria AUTOCELEBRAZIONE... Ma si possono scrivere quelle cose? Probabilmente per l'autore (che scrive bene e sa il fatto suo) sarà il libro cristiano più letto dopo la Bibbia....un tantino sopra "l'imitazione di Cristo"

  • User Icon

    Carlo

    26/07/2017 14:51:04

    Mi ha profondamente emozionato. Grazie P.Alberto!!!

  • User Icon

    Tommaso

    01/10/2016 23:17:28

    Uno dei miei libri preferiti, l'ho letto un'infinità di volte e non mi stanco di rileggerlo. Uno dei più grandi biblisti italiani alle prese con la malattia e l'affetto di chi come me lo continua a sostenere e a ringraziare per ciò che fa, ricordandoci che ogni sofferenza concorre sempre al meraviglioso e creativo progetto che il Padre ha in serbo per ciascuno di noi. Grazie Alberto!!

  • User Icon

    Luigia

    31/03/2015 11:20:34

    Un lessico scorrevole e brillante. Questo saggio ha subito catturato il mio cuore e ha riempito di gioia la mia anima. Lettura leggera, spassosa, non mancano punte di profondità che invitano alla riflessione senza mai appesantire la lettura. Davvero consigliato!

  • User Icon

    CRISTINA ROSSANA

    16/01/2014 16:02:50

    Anche se a volte non mi è piaciuto in un prete l'utilizzo di alcune "parolacce" (cosa che ci fa capire che non solo Grillo manda affan...) l'esperienza di Maggi è grande: come affrontare la morte imminente? come emergerne? Siamo tutti nella mani di Qualcuno di grande...questo ci ricorda Padre Alberto! leggete anche solo due pagine, quelle in cui cita i testi biblici che aveva preparato per il suo funerale, sono una vera "Pasqua" di serenità. La riflessione è: oltre al corpo e alle sue sofferenze esiste la certezza di una dimensione nascosta di grande gioia: crediamoci finalmente!!! E impariamo e vivere gioiosamente, secondo quanto il Vangelo ci insegna. Essere cristiani significa questo. Il segreto per attuare tutto ciò pur nella sofferenza: il dono del ringraziamento perenne...e una buona dose di autoironia!

  • User Icon

    Roger

    15/09/2013 21:53:35

    Padre Maggi non tradisce mai. E' il più grande biblista italiano vivente. Il classico libro che inizi a leggere e non lo molli fino alla fine. Quando lo si chiude si prova un grande senso di gratitudine: a padre Alberto per quello che scrive, a Dio che ce lo ha conservato.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione