Chiacchiere da bottega. Uno scrittore, i suoi colleghi e il loro lavoro

Philip Roth

Traduttore: N. Gobetti
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 158 p., Brossura
  • EAN: 9788806168292
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gianna

    09/12/2009 08:37:32

    Un bellissimo libro di grande respiro..ha il merito di farvi conosere scrittori che in Italia non sono o non so più pubblicati (difficilissime sono state le ricerche di alcuni testi indicati nel libro!!) ogni pagina, ogni rigo sono intensi e seppur di modeste dimensioni il libro è un percorso letterario che consiglio vivamente per sottigliezza nelle analisi e trasporto nelle descrizione dei personaggi...come tutti i libri sugli scrittori non mancherà di ispirarvi nella ricerca di altri testi che si riveleranno straordinari e non potrete fare a meno di ringraziare Roth..

  • User Icon

    lettorecomune

    06/10/2004 17:22:57

    Un bel libro sulle ragioni della scrittura. Philip Roth parla con Aharon Appelfeld, deportato a otto anni nel 1940, liberato dai russi a dodici, solo e vagabondo nelle foreste per due anni e poi in viaggio per Tel Aviv - i fili della scrittura, dice, si dipanano dalla casa dei genitori, sono un atto di fedeltà ai ricordi d’infanzia - ; con Ivan Klìma, nato a Praga nel 1931, internato a Terezin, dal 1970 spazzino ed autore in edizioni samizdat – la scrittura, per lui, è un atto di resistenza, di fedeltà a se stessi - ; con Edna O’Brien, vissuta in Irlanda in una fattoria sperduta con un padre violento e poi chiusa in un convento di provincia – il prezzo che si paga per essere scrittori è essere assillati dal passato, dice, per un impellente, quasi disperato, desiderio di reinventarlo in modo da poterlo cambiare - ; con Primo Levi, Isaac Bashevis Singer, Milan Kundera, Mary McCarthy...

Scrivi una recensione