-15%
Chiamami col tuo nome - André Aciman - copertina

Chiamami col tuo nome

André Aciman

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Valeria Bastia
Editore: Guanda
Edizione: 5
Anno edizione: 2019
Formato: Tascabile
In commercio dal: 2 maggio 2019
Pagine: 280 p., Brossura
  • EAN: 9788823524163
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 10,20

€ 12,00
(-15%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Chiamami col tuo nome

André Aciman

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Chiamami col tuo nome

André Aciman

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Chiamami col tuo nome

André Aciman

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vent'anni fa, un'estate in Riviera, una di quelle estati che segnano la vita per sempre. Elio ha diciassette anni, e per lui sono appena iniziate le vacanze nella splendida villa di famiglia nel Ponente ligure. Figlio di un professore universitario, musicista sensibile, decisamente colto per la sua età, il ragazzo aspetta come ogni anno "l'ospite dell'estate, l'ennesima scocciatura": uno studente in arrivo da New York per lavorare alla sua tesi di post dottorato. Ma Oliver, il giovane americano, conquista tutti con la sua bellezza e i modi disinvolti. Anche Elio ne è irretito. I due condividono, oltre alle origini ebraiche, molte passioni: discutono di film, libri, fanno passeggiate e corse in bici. E tra loro nasce un desiderio inesorabile quanto inatteso, vissuto fino in fondo, dalla sofferenza all'estasi. "Chiamami col tuo nome" è la storia di un paradiso scoperto e già perduto, una meditazione proustiana sul tempo e sul desiderio, una domanda che resta aperta finché Elio e Oliver si ritroveranno un giorno a confessare a se stessi che "questa cosa che quasi non fu mai ancora ci tenta".
4,14
di 5
Totale 37
5
22
4
5
3
5
2
3
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Laura

    09/06/2019 13:40:05

    Dopo aver visto il film, ho preso il libro. Ci sono alcune differenze tra film e libro, ma la cosa più importante, è che il libro ha un ultimo capitolo in più rispetto al film. Comunque, bellissimo ed emozionante anche leggere la storia.

  • User Icon

    Alewoolf

    01/06/2019 12:39:39

    Mi ha ricordato molto "Un amico di Marcel Proust" di Besson, anche se questo è più misurato, forse più ragionato, più dettagliato nelle descrizioni. Per non parlare del fatto che qui c'è un "vent'anni dopo". Ma il concetto è lo stesso: Resta davvero qualcosa dopo la fine di un amore? I luoghi, gli odori, i colori? Che altro? Quello che mi chiedo io invece è: cosa mi resterà di questo libro? A parte qualche lacrima raccolta al volo dalla mia mano prima di fondersi nelle ultime pagine, il resto sono sensazioni confuse.

  • User Icon

    Bea

    11/05/2019 13:47:09

    Libro letto dopo aver visto e amato il film, dunque partivo con aspettative piuttosto alte che non sono state per nulla disattese. Entrambi i personaggi sono ben caratterizzati e realistici, risulta davvero facile immedesimarsi ed entrare in profonda empatia con Elio. Andrè Aciman riesce a raccontare in modo struggente, toccante e delicato una grande storia d'amore.

  • User Icon

    Roberta

    21/09/2018 09:56:55

    Avevo visto il film di Luca Guadagnino al cinema, con la pregevole sceneggiatura di James Ivory, e mi era piaciuto molto e quindi ho deciso di leggere anche il libro da cui è stato tratto: lungo, troppo lungo, spesso ripetitivo, esasperante, è godibile solamente dalla terza parte in poi. In questa storia di un amore non convenzionale vissuto da Elio e Oliver verso la fine degli anni 80 si salva la scrittura raffinata e l’ambientazione.

  • User Icon

    Irene

    29/07/2018 13:15:59

    Bellissimo,intenso,emozionante,si legge tutto d'un fiato e non si dimentica. Perfettamente delineato il protagonista Elio, ben costruita la narrazione dei suoi pensieri, tanto che risulta difficile non immedesimarsi in lui, nei suoi dubbi,nelle sue paure,nelle sue emozioni. Un romanzo struggente e amaro. Da leggere anche più di una volta per apprezzarne meglio i contenuti.

  • User Icon

    Roby

    26/05/2018 21:06:19

    Quando leggevo la prima parte credevo fosse un prodotto di marketing. É prolissa e lenta. Dalla seconda parte non riuscivo a fare a meno di leggere. É bellissima la descrizione dei flussi di pensiero, l'autore é stato in grado di verbalizzare questa introspezione e tormento. Bellissime le descrizioni delle giornate estive, l atmosfera dei pomeriggi assolati...mi ha riportato indietro nel tempo. Lo consiglio sicuramente.

  • User Icon

    Gigi Malaroda

    06/02/2018 03:53:54

    . André Aciman è docente a New York di letteratura comparata, ma mi vien da dire che è meglio continui a studiarla invece di produrla, perché il suo romanzo “Chiamami con il mio nome” è farcito di una retorica scontata, mescolando melense smancerie a pretese intuizioni psicologiche, che risultano di una banalità sconcertante. L'amore tra un adolescente ed un giovane scrittore nordamericano sbarcato in Italia (autobiografismo?) è insieme appassionato ed impossibile, ma se il rifugio naturale è un matrimonio da eterosessualità obbligatoria, nel profondo del cuore rimane un sentimento purissimo. Difficile immaginare di peggio.

  • User Icon

    Flavio

    26/06/2017 09:21:20

    E' una lirica straziante sui ricordi, sul desiderio e sul tempo che passa. E' un libro che fa male perché la bellezza, nella sua assoluta purezza, fa male. E' ciò che avrebbe dovuto essere Proust se Proust fosse stato un individuo risolto. E' la narrazione di un amore tanto potente da non arrivare a essere in grado di avere consapevolezza di sé, mentre la finitudine umana consegna all'oblio e alla morte anche ciò che sembra immortale, e ciò che ne resta è la traccia di una malinconia atroce.

  • User Icon

    Daniel

    10/04/2013 13:22:49

    Un libro straordinario. Nonostante la scarsa verosimiglianza che in alcuni tratti traspare dalle descrizioni dei luoghi e delle persone (che però in parte ci sta per via del fatto che si tratta di un ricordo ovattatto) la forza delle emozioni è immensa e mi ha trafitto il cuore. Appena finito di leggere e mi sento spaesato. Grazie Daniel

  • User Icon

    Carla

    28/10/2012 15:01:15

    Il libro è ben scritto ma poteva essere molto più incisivo se l'autore avesse condensato il contenuto nela metà delle pagine. La prima parte, questo sconvolgimento/presa di coscienza del giovane Elio, l'ho trovato decisamente prolisso. La storia d'amore, perchè di questo si tratta, è resa viva e pulsante dall'autore fino alle ultime pagine che sono forse la parte più toccante, la presa di coscienza della vita ordinaria contro/con la vita sognata. Un buon libro ma ne ho letti di più belli e avvincenti.

  • User Icon

    girasole

    25/10/2011 20:28:53

    Meraviglioso nello stile ,meraviglioso nella trama!

  • User Icon

    Fralalla

    04/05/2011 21:13:19

    Un romanzo che ti tiene incollato alle pagine, il linguaggio, lo stile, lo sfondo di un'Italia piena di ispirazioni. La descrizione di un amore che poteva essere l'Amore. Molto bello, forse non IL romanzo, ma sicuramente vale la pena leggerlo!

  • User Icon

    patrizia balit

    13/11/2010 09:28:36

    un'evocata potenza erotica non sboccia pienamente e non sublima il racconto, avviluppato in spire di convenienze sociali che strozzano il respiro libertario del lettore. Ambientazioni aggrovigliate in una Italia quadrettistica, reminiscenze non riuscite di Viaggio in Italia goethiano. I personaggi, tesi ad una continua prova, sono loro stessi dei tentativi di qualcosa. Un passo su tutti "non era lui che odiavo, ma quello che avevamo fatto. Non volevo che lui mi guardasse nel cuore, non ancora. Piuttosto, volevo liberarmi del dispresso verso me stesso in cui mi ero impantanato, ma non sapevo come fare".

  • User Icon

    luigi

    28/05/2010 20:12:46

    ...tutti gli interventi critici hanno analizzato il tema centrale del romanzo, l'eros giovanile ed omosessuale, nessuno si è accorto che il romanzo è prima di tutto un inno alla bellezza dell'Italia..al suo paesaggio,al suo clima, alla sua cultura, alla sua arte che favoriscono ed alimentano il sogno d'amore da placare nei sensi...bisogna lasciarsi andare al gioco dei colori e dei profumi di una Liguria che era già stata dipinta dal grande Monet...e che forse stiamo perdendo,,,come stiamo perdendo gran parte del nostro territorio per ignoranza e volgarità...

  • User Icon

    OliverElio

    09/12/2009 14:15:36

    "Se ti ricordi tutto, e se sei davvero come me, allora domani prima di partire o quando stai per chiudere la portiera del taxi e hai già salutato gli altri e non c'è più nulla da dire in questa vita, allora, una volta soltanto, girati verso di me, anche per scherzo, o perchè ci hai ripensato, e, come avevi già fatto allora, guardami negli occhi, trattieni il mio sguardo, e chiamami col tuo nome." Assolutamente un libro straordinario. Nessun altro libro mi ha regalato emozioni così forti come questo. Mi ha veramente fatto stare male. Magnifico.

  • User Icon

    Kobal L. I.

    27/10/2009 10:46:51

    Trovo difficoltà ad esprimere un giudizio su questo libro, sinceramente. Ritengo la mia non tanto una difficoltà dovuta al contenuto della storia che riguarda un amore omosessuale molto poco platonico tra due ragazzi ebrei, nè una difficoltà dovuta allo stile di scrittura, che, tutto sommato, è pulito e scorrevole. Credo piuttosto che l'ostacolo maggiore nel definire il libro ristagni nel difficile collocamento come opera tra i tradizionali canoni conosciuti. Dunque, non è assimilabile alle opere romantiche, come Goethe, nè tanto meno a quelle meno romantiche di autori più sboccati. E' un ibrido, una perfetta via di mezzo che riesce a parlare di momenti comuni ma generalmente poco dichiarati, facendoli passare per piacevoli turbamenti giovanili, mescolando la spiritualità del sentimento con la più profana carnalità del desiderio. Credo che questo sia un quadro abbastanza preciso dell'opera che non mi è piaciuta particolarmente pur trovandola di facile lettura. K.L.I. Recensione di: inquietudinedikobal

  • User Icon

    jane

    15/09/2009 10:36:50

    profondo. incredibile come l'amore, la felicità, il dolore, non abbiano genere.

  • User Icon

    Emarilli

    04/05/2009 15:46:50

    Bellissimo e struggente, stò fisicamente male tutte le volte che penso a quei due;Oliver ma perchè hai rinunciato così al tuo "cuore dei cuori", è così semplice rinunciare alla felicità? Io che non l'ho mai avuta continuo a pensare ma perchè? perchè? perche?...

  • User Icon

    alessandra

    02/02/2009 11:08:05

    La parte migliore del libro: il titolo, di sicuro effetto. Si fa leggere molto velocemente ma finisce qui. Non c'è nient'altro. Inutile.

  • User Icon

    quidditas

    07/01/2009 16:53:03

    troppo esaltato dalla critica, il libro mi è sembrato senza infamia e senza lode. scritto in maniera decorosa ma non entusiasmante tratta della ormai routinaria storia d'amore omosessuale tra un adolescente ed un fantomatico scrittore americano. la storia dura il tempo di una estate in liguria e un fine settimana a roma. unica parte interessante è la fine dove si nota la differenza tra l'io narrante che rimane fieramente omosessuale dopo quella prima esperienza e l'altro che ha abbracciato la morale borghese con moglie e figli. interessante proprio questa analisi della diversità di vivere una stessa emozione

Vedi tutte le 37 recensioni cliente
  • André Aciman Cover

    Ha vissuto e studiato prima ad Alessandria d'Egitto, poi a Roma e infine a New York. Insegna letteratura comparata alla City University di New York e vive con la famiglia a Manhattan. È autore tra l'altro di False Papers (2000), Chiamami col tuo nome (Call me by your name - Guanda 2008), Ultima notte ad Alessandria (Guanda 2009) e curatore di The Proust Project (2004). Nel 2011 pubblica Notti bianche. Del 2013 è Città d'ombra, del 2017 Chiamami col tuo nome e Variazioni su un tema originale, tutti editi da Guanda. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali