Cigni selvatici. Tre figlie della Cina

Jung Chang

Traduttore: L. Perria
Editore: TEA
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 aprile 2010
Pagine: XIX-677 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788850221073

13° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Storia e archeologia - Storia - Storia regionale e nazionale - Storia dell'Asia

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,02
Descrizione
La storia vera di "tre figlie della Cina" (l'autrice, sua madre, sua nonna) le cui vite e le cui sorti rispecchiano un secolo di storia cinese, un tempo di rivoluzioni, di tragedie e di speranze: dall'epoca dei "signori della guerra" all'occupazione giapponese e poi russa, dalla guerra civile tra i comunisti e il Kuomintang alla lunga Marcia di Mao e alla Rivoluzione Culturale. Allevata come una "Guardia rossa", Jung Chang raccoglierà infine l'eredità di dolore e di speranza di sua nonna e di sua madre, opponendosi al regime, che le deporterà i genitori in un campo di rieducazione e la esilierà ai piedi dell'Himalaya, fino all'insperata occasione di espatrio, nel 1978, verso l'Inghilterra.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    federica

    07/01/2018 21:12:53

    Molto bello, uno di quei libri da leggere a scuola o consigliare. La storia dei libri e dei grandi si intreccia con la storia personale di tre generazioni di donne, diverse perchè diverso è il contesto in cui hanno vissuto ma legate dall'amore famigliare

  • User Icon

    GIAMBA

    02/01/2018 10:59:41

    Interessante, ma un po’ pesante e troppo lungo, si fa fatica ad arrivare alla fine.

  • User Icon

    Manuela

    25/06/2015 18:24:10

    Più di un secolo di storia cinese narrato con sapiente maestria attraverso tre generazioni di donne. Da leggere per capire e riflettere.Coinvolge anche dal punto di vista emotivo.

  • User Icon

    Tilde

    31/01/2015 19:35:06

    Stupendo. A distanza di anni penso ancora sia uno dei più bei libri che ho letto!!! ....e non ne ho letti pochi, soprattutto sull'oriente.

  • User Icon

    Celeste

    15/11/2014 10:21:58

    Semplicemente sublime. Nonostante l'autrice inserisca numerosi passaggi di storia politica, è scorrevole e piacevole. Mi ha affascinato la semplicità con cui, all'interno nel romanzo, si passa dall'ambientazione quasi "impalpabile" (passatemi il termine) della storia della nonna e la nuda e cruda realtà degli anni suoi e di sua madre. Lo consiglio a tutti coloro che desiderano dare un'occhiata ad uno spaccato di storia cinese, ma senza le pretese di un libro di pura storia. Jung Chang ci racconta la vita della nonna e della madre, donne forti e salde nei loro principi, e la sua, una giovane e piena di speranza per un futuro migliore, come siamo tutte noi.

  • User Icon

    tina

    25/08/2014 17:18:11

    questo è un libro che andrebbe letto a scuola. Hitler e Mussolini in confronto a Mao erano dei dilettanti....

  • User Icon

    Gabriele

    03/02/2014 20:34:23

    Non e' male ....ma e' scritto - forse - piu' come un romanzo, che altro. Oltretutto la stessa autrice non nega che sotto Mao ci sono stati molti anni in cui si stava davvero bene ( tutti ). Come ho detto, pero', sembra piu' un romanzo che una storia vera...

  • User Icon

    Chicca63

    29/10/2013 16:00:24

    Mi dispiace rappresentare la voce fuori dal coro ma sinceramente sono sbigottita davanti a tutte le recensioni positive di questo libro. Io ho trovato la scrittura di una banalità infantile, povera di sintassi e a tratti didascalica. Il libro, che attraversa tre generazioni, snocciola pedissequo parte della storia cinese che può essere appresa in maniera decisamente più approfondita (e interessante) su altri testi; le storie personali - nonostante la tragicità di alcuni avvenimenti - non mi hanno suscitato neanche un briciolo di empatia, non parliamo di commozione o emozione; anzi - a volte - ho trovato l'autrice autorefenziale e irritante. Probabilmente è un problema mio ma raramente ho faticato tanto per portare a termine un libro. Una liberazione aver finito questo mattone che non mi ha lasciato nulla se non un senso di noia abissale.

  • User Icon

    Janis

    14/10/2013 17:38:18

    Libro più che bello veramente interessante e nonostante l'altezza scoraggiante è invece molto scorrevole e appassionante. Non avevo mai letto niente sul periodo storico della Cina in questione e se è tutto vero quello riportato è veramente sconcertante. Consiglio a tutti di leggerlo attentamente, soprattutto al fine di riflettere sempre sulla nostra libertà di pensiero e di scelta, senza farsi condizionare dagli altri anche se sono la maggioranza.

  • User Icon

    Olga

    23/05/2013 15:35:18

    ? un libro veramente meraviglioso: sto scoprendo la Cina che per me ? sempre stata sconosciuta... ? un libro ricco di emozioni e di passioni, ? un libro pieno di Vita. Lo consiglio a tutti!

  • User Icon

    taty

    16/04/2013 16:25:12

    Libro bellissimo! Peccato per i nomi difficili da memorizzare! Comunque l'ho letto volentieri perchè tratta un tema che nn avevo mai affrontato così nel dettaglio. da leggere!

  • User Icon

    Andrea

    07/01/2013 17:16:30

    5 stelle meritate per questo "triplice Amarcord" in salsa cinese.

  • User Icon

    lory

    19/12/2012 19:46:34

    Libro meraviglioso, tra i più belli che abbia mai letto!Quello che insegna non lo si ritrova scritto in nessun libro di scuola. Superata la noia della prima parte, rigorosamente storica, il libro si legge velocissimo nonostante la mole. lo consiglio veramente a tutti. è un libro che si fa sentire, che lascia tanto.

  • User Icon

    nicoletta

    10/06/2012 16:53:14

    superlativo

  • User Icon

    filippo

    09/05/2012 19:26:21

    Un romanzo, senza ombra di dubbio, stupendo. Grazie ad una scrittura scorrevolissima e focalizzata sull'evento, l'autrice ha creato una fotografia nitida della Cina pre e durante il periodo Maoista. Temevo inizialmente di imbattermi in dinastie cinesi con i loro nomi ostici ma le 677 pagine scivolano via, i personaggi e le città ti restano in mente fino alla fine. Splendido. Assolutamente consigliato

  • User Icon

    Morena

    27/02/2012 22:31:53

    Consigliato dalla prof di italiano al liceo e letto 10 anni dopo ... Questo è un libro che lascia il segno, non si fa dimenticare. Brava prof!

  • User Icon

    Luigi

    27/01/2012 20:16:48

    Un libro intenso, di grande respiro. Una storia vera che attraversa decenni di storia cinese, che si legge come un romanzo di dolore e speranza.

  • User Icon

    sabry

    20/12/2011 22:21:16

    Letto molti anni fa. Amato molto. Libro bellissimo, intenso e commovente. . . Da rileggere appena potro' / ciao a tutti

  • User Icon

    Gabriele

    27/08/2011 10:36:30

    Una cronaca è per sua natura un'opera che non necessariamente deve corrispondere a sublimi criteri estetici e che quindi contiene in sè lunghi elenchi e precise descrizioni di movimenti storici che possono arrecare fastidio ad un lettore "leggero". Questo libro corrisponde appieno a questa impostazione della narrazione ma la supera e la sublima grandemente grazie alla potenza della storia narrata e alla capacità di questa di toccare inevitabilmente il cuore e la mente di chi legge. E' inevitabile infatti non sentire un riflesso interiore e un giudizio sulla propria vita mentre si leggono le vicende delle donne del titolo. Avere la coscienza di ciò che è successo non è solo un dovere storico ma è anche un dovere umano che porta a riflettere sulla potenza dell'ideologia e sulla misteriosa crudeltà del cuore umano. Tragicamente bellissima è la figura del padre che ligio ai suoi principi e purissimo viene tradito e annullato da quella causa per cui ha dato la vita e ha sacrificato tutto. La cosa più toccante sono le descrizioni di paesaggi naturali che diventano sempre più presenti e concrete piùsi procede e più l'autrice diventa la protagonista della storia; è innegabile che di fronte alla devastazione della storia e dell'uomo emerge come appiglio di salvezza anche la bellezza del creato. Ringrazio mia moglie (la Francesca di due recensioni sotto) che mi ha fatto conoscere questo capolavoro.

  • User Icon

    Cristina V.

    12/07/2011 23:01:21

    Un libro bellissimo, davvero meritevole. Cigni selvatici è un romanzo autobiografico che ripercorrendo le vite della nonna dell'autrice (nata nel 1909), di sua madre (nata nel 1931) e dell'autrice stessa (nata nel 1952) attraversa in maniera semplice e dettagliata circa un secolo di storia della Cina. Partendo dal periodo dell'imperialismo Manciù descriverà poi la Repubblica Popolare Cinese sotto la dittatura di Mao Tse-Tung, fino alla sua morte. Mi ha impressionata particolarmente la parte che tratta del "Grande Balzo in avanti" e della Rivoluzione Culturale. Non fatevi scoraggiare dalla lunghezza del libro, non ne sentirete il peso. Assolutamente consigliato.

Vedi tutte le 22 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione