Categorie
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788806181420
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ALICE

    27/11/2015 17.16.37

    Meraviglioso.

  • User Icon

    Elisabetta

    03/07/2015 19.10.07

    Mai come in questo libro ho trovato due fronti totalmente opposti; c'è chi lo ama e chi lo odia, nessuno lo trova indifferente. E come potrebbe essere altrimenti? Io stessa l'ho interrotto a metà in un momento particolare della mia vita in cui tanto odio, tanta cattiveria e tanto degrado mi risultavano insopportabili. Qualche mese dopo, l'ho iniziato di nuovo, irrimediabilmente sedotta dall'impareggiabile maestria della scrittrice nel presentarci i luoghi più tetri e selvaggi mai descritti, perfetta culla di personaggi maledetti, mossi da sentimenti arcaici e bestiali incapaci di discernere tra bene e male, passione e odio. L'amore tra Heathcliff e Catherine è un amore malato che devasterà, oltre a loro stessi, tutti coloro che li circondano. Entrambi si fanno detestare per la loro spietatezza, per la loro cattiveria, ma l'unicità di questo capolavoro è innegabile, assoluta. Davvero notevole!

  • User Icon

    Mauro

    19/10/2014 19.33.04

    All'inizio può sembrare un libro noioso, ma col tempo ci si sente parte della storia. Anche se quando ritornavo a leggerlo non ricordavo a che punto stessi lo considero uno dei migliori libri mai letti.

  • User Icon

    Lady oscar

    13/02/2014 20.43.13

    Non ci sono principi azzurri in questo primo e unico romanzo di Emily Bronte!!Heatcliff e' un personaggio straordinario per la sua cattiveria e assoluta determinazione nel portare avanti una vendetta sadica e disturbante!!buona la prosa anche se non apprezzo l'espediente narrativo del racconto attraverso una testimone degli eventi..comunque da leggere!!

  • User Icon

    Simone

    03/12/2013 07.58.44

    Non mi è piaciuto:la trama è troppo forzata e le vicende dei personaggi non mi hanno coinvolto. Sicuramente è ben scritto e non mi sento di demolire totalmente un pilastro della letteratura inglese, ma trovo che l'analisi psicologica dei personaggi sia esageratamente marcata e poco credibile.

  • User Icon

    Serena

    27/08/2013 13.51.41

    Per quanto io mi sforzi di tenere bene i miei libri, si nota subito quali mi sono piaciuti e quali no. Più di tutti Cime tempestose, perché è praticamente distrutto! Proprio non capisco come faccia ad avere tutti questi commenti positivi. Ho fatto una fatica immensa a portarlo avanti, l'intero libro è un grumolo di odio, tant'è che ogni tanto dovevo fare una pausa di respiro...era soffocante! Non mi è piaciuto per niente, sono finita ad odiare anch'io ogni singolo personaggio. Heathcliff non mi ha affascinata minimamente, ma devo riconoscere che Emily Bronte ha creato un personaggio davvero particolare e con un carattere tutto suo, con un'intelligenza acuta e una perseveranza ammirabile. Ma questo purtroppo non mi ha reso il libro più sopportabile, anzi. Personalmente consiglio a chi voglia intraprendere questo luuungo cammino, di armarsi di flebo e tanta pazienza!

  • User Icon

    ferruccio

    31/07/2013 16.59.16

    Ecco il classico per antonomasia! Letteratura inglese dell'800, ambientazione nelle brughiere del North Yorkshire durante la seconda metà del settecento e gli albori del 1800. Un romanzo che, oltre alla narrativa di spessore, mette in luce i principali sentimenti, anche contrastanti, in cui alberga l'animo umano; dall'odio, all'amore, dalla disperazione alla vendetta, dall'astio al disprezzo. Tali sentimenti sono espressi a tinte forti tra i numerosi personaggi che tessono trama e ordito di una preziosa tela letteraria: l'autrice riesce a penetrare nelle miserie umane evidenziandone i lati più oscuri che hanno un drammatico traguardo. Una lettura, quindi, da non perdere, e, se possibile, da rileggere perché tal tipo di romanzo ha la peculiarità di poter dare ulteriore arricchimento interiore anche a seguito di rilettura, come, in sostanza, afferma il grande e compianto Italo Calvino nel suo saggio "Perché leggere i classici".

  • User Icon

    LittleStar

    11/11/2012 21.15.05

    UN CAPOLAVORO DELLA LETTERATURA. NARRAZIONE SUBLIME. PERSONAGGI VIVI CHE TI PENETRANO DENTRO NELL'ANIMA...UN ROMANZO CHE LASCIA IL SEGNO. Non sono mai riuscita a trovare una storia di amore e vendetta più coinvolgenti...forse meglio di Montecristo. Heathcliff E' UN'ANTI-EROE SUBLIME. 5/5 è un voto troppo riduttivo... L'unico problema è che prima o poi il romanzo finisce...

  • User Icon

    Lucia

    09/11/2012 11.23.23

    Libro di sentimenti violenti, di passioni oscure, di rancori logoranti. Detesto la vendetta soprattutto quando compiuta a sangue freddo e meditata nel tempo. Non sono riuscita ad amare i personaggi principali, né la storia d'amore di Heatcliff e Catherine, anzi...e questo non è certo un bene per il lettore. L'intensità dell'odio ma anche degli altri sentimenti che scaturiscono dai protagonisti mi hanno trovata perplessa e non pienamente convinta, lasciandomi un senso di esagerazione e di eccesso.

  • User Icon

    Lucy

    23/07/2012 18.27.17

    Il miglior libro che io abbia mai letto! Il racconto coinvolge sin dall'inizio,innanzitutto per l'ambientazione. I personaggi non sono i tipici protagonisti...belli,gentili,nobili d'animo,anzi... Entrambi sono egoisti,sleali, pieni di rancore; eppure il loro amore è così intenso,vivo,reale da consumarli. Un amore autodistruttivo che logora anche chi li circonda. Ho letto questo romanzo numerose volte e ancora oggi,di tanto in tanto, lo apro e rileggo le parti che mi hanno colpita maggiormente. Non si può dire che il finale sia un lieto fine eppure io l'ho percepito come tale: il loro "sogno d'amore" (ammesso che si possa chiamare in questo modo), così sentito,così intenso e profondo, alla fine è riuscito a coronarsi, anche se non nel modo in cui ci si aspetta. Ovviamente un libro non potrà mai sortire lo stesso effetto su tutti, ma non penso che qualcuno possa pentirsi profondamente di averlo letto. :)

  • User Icon

    Giovanni Miano

    14/05/2012 16.28.20

    Grande classico della letteratura inglese ottocentesca nel quale Emily Brontë, alle prese con il suo unico romanzo, narra dell'amore impossibile tra il cattivo Heathcliff e la sorellastra Catherine. La struttura del romanzo con il narratore dentro il narratore è ben congegnata e presentando una trama molto intensa e uno stile deciso, difficilmente annoia il lettore. La storia si svolge tra la fine del '700 e l'inizio dell' '800, nella brughiera dello Yorkshire nel nord dell'Inghilterra. Parte dal tempo presente del narratore principale Loockwood, poi si sposta indietro di parecchi anni per bocca della seconda narratrice, la domestica Nelly Dean, per tornare al presente di Loockwood in conclusione. Il contenuto della vicenda è drammatico e l'autrice lo rimarca facendo muovere personaggi talvolta gratuitamente spietati in situazioni estreme. "Cime tempestose" può piacere o meno, ma continua, a quasi due secoli dalla pubblicazione, avvenuta nel 1847, ad alimentare il dibattito tra sostenitori e detrattori, affermandosi come tappa obbligata per chi ama la lettura dei classici.

  • User Icon

    sabrina

    25/04/2012 11.52.41

    una visione dell'amore dura e cruda, forte, passionale, un amore impossibile che persiste nel tempo e nelle circostanze...è oscuro e magico, un capolavoro che ti prende completamente fino allo stremo..l'ho adorato!

  • User Icon

    Rita

    23/03/2012 16.04.54

    E' un bel libro da leggere, ma tutto lo definirei tranne una storia d'amore. E' una storia piena di odio, rancore e vendetta.Proprio non capisco come si possa amare un personaggio con la cattiveria di Heathcliff, invece il personaggio che ho apprezzato di più è Hareton..

  • User Icon

    Elisa

    05/01/2012 16.42.58

    Io amo leggere. Solitamente se il libro mi piace, divoro pagine e pagine ... Cime Tempestose per me è stato un incubo. E' un romanzo che narra un amore tormentato, violento, rabbioso ... E' pieno di odio, rabbia e vendetta. Tutti amano il personaggio di Heathcliff, io l'ho odiato fino all'ultima pagina. E' una persona violenta, maleducata e viscida ... Invece ho amato molto il personaggio di Edgar Linton e della figlia di Linton, Catherine e la voce narrante di Nelly. Nonostante Emily Bronte sia la sorella di Charlotte, tra i due romanzi ho amato molto ma molto ma molto di più "Jane Eyre" ... Scritto bene, storia bellissima, amore dolce, romantico, alle volte tormentato ma senza quell'odio che avvolge come un'ombra pesante Cime Tempestose. Nonostante ciò, è un libro da leggere perchè è scritto benissimo e la storia in sè è molto bella. Però nel complesso... No, decisamente non mi è piaciuto!!!

  • User Icon

    Miki

    11/12/2011 12.03.14

    In questo capolavoro dell'800, la narrazione, piacevole e armoniosa, è squisitamente attenta anche alle dinamiche psicologiche dei bambini e della famiglia: Bambini marchiati a fuoco nell'infanzia che, non avendo aiuti per rimuovere le profonde cicatrici lasciate su di loro, evolvono in adulti loro malgrado con conseguenze spesso catastrofiche. Hareton è l'esempio (illuminato per l'epoca) di come se amati, seguiti e incoraggiati, i bambini intelligenti possano sbocciare in adulti capaci, solari e felici. Il destino e il carattere di Heathcliff lo hanno privato di un'esistenza simile a quella che alla fine è riservata a Hareton, ma forse sono proprio i toni dark del suo essere, del suo amore e delle sue passioni a rendere il personaggio indimenticabile e il romanzo ancora più avvincente.

  • User Icon

    Paola

    05/09/2011 18.14.12

    Mi sono approcciata a questo grande classico con rispetto, quasi timore. Ma ho compreso presto l'inutilità della mia diffidenza: in questo celebre romanzo, Emily Bronte prende per mano il lettore e lo trasporta, ad occhi chiusi, nella realtà natia dello Yorkshire, centro focale di tutta la vicenda amorosa. Questo è un romanzo edito per la prima volta nel 1847, ed io sono sinceramente ammirata, da un lato, e dall'altro incredula, di come l'autrice abbia saputo descrivere in maniera così minuziosa i sentimenti che animavano i suoi personaggi. Perché si sa, a descrivere i sentimenti buoni sono capaci tutti: provateci voi, però, a descrivere le sbroccate di Heathcliff senza cadere nel ridicolo o nell'inverosimile. Istruzioni per l'uso: i personaggi sono odiosi. Chi più, chi meno, comunque non ci scappa nessuno. Evitare la lettura in momenti di stress psico-fisico. In ogni caso, è da leggere almeno una volta nella vita. Per farci sognare, ma anche un pò per farci soffrire.

  • User Icon

    Alessandra

    31/08/2011 18.08.16

    Odio allo stato puro. Ecco cosa si respira durante tutto il racconto. E' palpabile, ti colpisce ai fianchi e poi ti schiaffeggia e ti lascia senza fiato. Ad ogni pagina pensi: adesso finirà tutto questo rancore! Invece ti accompagna sempre fino alla fine. Si è coinvolti nel turbine di disprezzo provato da Heathcliff e che lo accompagna durante tutta la sua vita. E che contagia molte altre persone. L'ho riletto subito una seconda volta, perchè non credevo potessero esserci solo rabbia e risentimento in questo romanzo. Solo alla seconda lettura mi sono accorta dell'amore che solo alla fine trionfa. Ma proprio alla fine!

  • User Icon

    Candycandy

    04/07/2011 15.25.30

    Questo libro mi e piaciuto molto, mi ha coinvolto fin dalle prime pagine e mi ha tenuta incollata fino alla fine. La trama mostra profonde ingiustizie tra chi e forte e potente e chi non lo e, mettendo in evidenza la profonda umiltà e tenacia della narratrice, che nonostante tutto e sempre affezionata al suo amico d'infanzia, ma allo stesso tempo riesce a proteggere chi e fisicamente più debole. Ne consiglio la lettura.

  • User Icon

    Vincent

    04/10/2010 22.11.09

    Bellissimo davvero! un classico che ti rapisce il cuore e ti porta a vivere le emozioni pure e struggenti di questo romanzo. La Bronte scrive in modo maestrale, ed è senz'altro il romanzo più bello delle sorelle Bronte. Lo consiglio vivamente a tutti!!!

  • User Icon

    Biagio Mastrangelo

    07/09/2010 10.37.30

    Un grande classico, un romanzo che intreccia passione e vendetta, amore e odio. Da leggere assolutamente!

Vedi tutte le 92 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione