I cinesi a Parigi (DVD)

Les Chinois à Paris

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Les Chinois à Paris
Regia: Jean Yanne
Paese: Francia; Italia
Anno: 1974
Supporto: DVD
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 5,59

€ 6,99
(-20%)

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 3,66 €)

Occupata la Francia senza colpo ferire, messosi al sicuro in America il Presidente della Repubblica, i cinesi stabiliscono il loro quartier generale alle Gallerie Lafayette e si impegnano nel risanamento morale nonché nella riorganizzazione del Paese. Le autorità, la stampa e persino il Clero, si affrettano a eseguire le direttive impartite dal Generale Pou-Yen che, in continuo contatto con Pechino, costringe tutti alla massima austerità. L'astuto Regis sembra l'unico parigino capace di trarre profitto dalla situazione...
  • Produzione: Golem Video, 2017
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 95 min
  • Lingua audio: Italiano
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • Area2
  • Jean Yanne Cover

    Attore, regista e sceneggiatore francese. Esordisce come attore sul grande schermo (e quasi parallelamente anche in televisione) agli inizi degli anni '60 guadagnandosi in breve la fama di valente caratterista. Dopo una parentesi come produttore si lascia sedurre dalla mdp e tra gli anni '70 e '80 scrive, dirige e interpreta opere di buona fattura, caratterizzate da notevole spirito caustico non esente da cadute nel qualunquismo: i divertenti Questo nostro simpatico mondo di pazzi (1972) e Dacci oggi i nostri soldi quotidiani (1973), la commedia fantapolitica I cinesi a Parigi (1974), il goliardico Due ore meno un quarto avanti Cristo (1982) e la parodia storica La vera storia della Rivoluzione francese (1985). Conclusa l'esperienza come regista, riprende a recitare ottenendo ruoli secondari... Approfondisci
  • Bernard Blier Cover

    Attore francese. Nasce lontano dalla patria durante una missione scientifica del padre biologo. Tenta tre volte di entrare al celebre Conservatoire di Parigi prima di essere ammesso alla classe di L. Jouvet, mito del teatro e del cinema transalpino. Dal «basso» di un fisico rotondetto, con un volto-maschera dagli occhi sardonici e la bocca che pare perennemente contratta in una smorfia, si ritaglia un vestito su misura da perfetto caratterista, che con gli anni e ben 160 film, seppure quasi mai in parti da protagonista, lo renderà inconfondibile. L'esordio è del 1937 con Il caso del giurato Morestan di M. Allégret, cui seguono altri film di M. Carné e Y. Allégret. Anche l'Italia gli offre ruoli ideali come il capitano «bollotondo» in La grande guerra (1959) di M. Monicelli o lo stizzoso ragioniere,... Approfondisci
  • Michel Serrault Cover

    Attore francese. Dopo gli studi di recitazione inizia una intensissima attività teatrale che attraversa tutti i generi, dai classici al cabaret. Assieme al comico connazionale J. Poiret dà vita a una affiatata coppia che spopola nello spettacolo d'Oltralpe. Con poche apparizioni sul grande schermo, nel 1978, a cinquant'anni, incappa nel successo mondiale di Il vizietto, di E. Molinaro, in cui ha modo di folleggiare nei panni del travestito Zazà. Il film, che ha due sequel, gli dischiude una ricca galleria di successivi personaggi con i quali svela al grande pubblico insospettabili doti drammatiche e introspettive. Spiccano l'ambiguo notaio accusato di essere un assassino di bambine in Guardato a vista (1981) di C. Miller e ancora l'uxoricida in I fantasmi del cappellaio (1982) di C. Chabrol,... Approfondisci
Note legali