Città di carta - John Green - copertina

Città di carta

John Green

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Stefania Di Mella
Editore: Rizzoli
Anno edizione: 2015
Pagine: 391 p., Rilegato
Età di lettura: Young Adult
  • EAN: 9788817082556
Salvato in 67 liste dei desideri

€ 16,00

Venduto e spedito da LOMELLIBRO

Solo una copia disponibile

+ 5,50 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 6,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quentin Jacobsen è sempre stato innamorato di Margo Roth Spiegelman, fin da quando, da bambini, hanno condiviso un'inquietante scoperta. Con il passare degli anni il loro legame speciale sembrava essersi spezzato, ma alla vigilia del diploma Margo appare all'improvviso alla finestra di Quentin e lo trascina in piena notte in un'avventura indimenticabile. Forse le cose possono cambiare, forse tra di loro tutto ricomincerà. E invece no. La mattina dopo Margo scompare misteriosamente. Tutti credono che si tratti di un altro dei suoi colpi di testa, di uno dei suoi viaggi on the road che l'hanno resa leggendaria a scuola. Ma questa volta è diverso. Questa fuga da Orlando, la sua città di carta, dopo che tutti i fili dentro di lei si sono spezzati, potrebbe essere l'ultima.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,89
di 5
Totale 27
5
9
4
9
3
6
2
3
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mari

    28/08/2020 14:29:08

    JG ora mi toccherà compraere e leggere tutti i tuoi romanzi!!! Città di carta...l'ho scoperto solo verso la fine cosa significa questo titolo! Se analizziamo la storia può sembrare un clichè...ragazzo un po' sfigato, ragazza superfiga, un gruppo di amici un po' sfigati per il primo e superfighi per la seconda...contrasti tra le due fazioni! Vi assicuro che che non è un clichè... in un libro di JG può succedere di tutto e questo è quello che succede...di tutto! Di solito nelle mie recensioni non svelo mai niente a proposito della storia ma in questa ho svelato solo come i personaggi sono visti dal lettore a un primo sguardo. Come gli altri due libri di JG che ho letto, anche per leggere questo ci ho messo poche ore (il motivo è che JG ha uno stile molto scorrevole e il lettore si sente dentro il racconto tanto da non riuscire a staccarsi dalla storia). Sconsiglio la lettura a coloro i quali non se la sentono di entrare nel romanzo come i 2 bambini sono entrati inconsapevolmente in jumanji. A tutti gli altri...Benvenuti nel romanzo e buona lettura!

  • User Icon

    andrea

    15/05/2020 14:40:51

    Molto carino... consigliato :)

  • User Icon

    me

    02/04/2020 12:32:56

    Carino

  • User Icon

    Elena

    23/03/2020 07:21:06

    Ho sentito parlare spesso di questo libro, sempre molto lodato, a me però non ha fatto lo stesso effetto, a parte l’inizio abbastanza coinvolgente, il resto del libro è piuttosto noioso e un po’ assurdo, ma si lascia leggere ed è scorrevole.

  • User Icon

    Tina

    23/09/2019 15:32:30

    l'ho amato dall'inizio alla fine. mi ha fatta emozionare molto e mi ha lasciata con il fiato sospeso fino all'ultima sillaba dell'ultima parola. 5 stelle meritatissime.

  • User Icon

    Yulia Tigrerossa

    11/03/2019 09:41:29

    La trama è bellissima, ricca di colpi di scena. Ti lascia con il fiato sospeso fino alla fine e riesci a immedesimarti facilmente nella vicenda. In una parola: fantastico!

  • User Icon

    Martina

    09/03/2019 11:52:14

    Questa lettura mi è piaciuta moltissimo è scorrevole e grazie a questo sono riuscita a finirlo in 2 giorni.. La consiglio sicuramente ha una bella trama e non mi ha deluso per niente.

  • User Icon

    Carmine

    09/03/2019 11:30:34

    “Città di carta” si presenta fondamentalmente come la storia di un viaggio e di una ricerca. Quentin Jacobsen, liceale alle prese con le difficoltà dell’adolescenza e dell’ultimo anno scolastico, è sempre stato innamorato della sua vicina, Margot Spiegelman, che però una volta superata l’infanzia non l’ha più tanto considerato. Quando comincia l’avventura? Margot si presenta alla finestra di Quentin nel bel mezzo della notte pretendendo di essere accompagnata in una sorta di viaggio. Quentin è il classico caso perso, che rimane fissato per una ragazza per tutto il resto della sua vita, anche se questa lo sfrutta e non lo considera minimamente. Il classico nerd che potrebbe avere molto di più, ma preferisce farsi i film in testa per ogni sciocchezza e perdersi la festa del proprio diploma per andare dietro a qualcuno che lo tratta come uno zerbino. Margot è invece la ragazza super popolare che ama l’attenzione ed essere sempre al centro di tutto. Romanzo scorrevole, ma privo di spessore.

  • User Icon

    Pasqualina

    09/03/2019 09:08:28

    vanessa 20/09/2018 19:50:56 Questo libro è quasi un testo formativo che racconta della ricerca introspettiva di se stessi, sui mille modi che ognuno di noi ha per mostrarsi agli altri, un percorso il cui scopo è la scoperta di ciò che è reale e di ciò che invece è solo apparenza. John Green utilizza una modalità di scrittura molto scorrevole e semplice all'interpretazione e ciò rende più gradevole la lettura.

  • User Icon

    maria

    08/03/2019 19:51:44

    L'inizio del libro mi ha coinvolto subito, soprattutto durante la nottata in cui Q e Margo metto in atto la vendetta...poi diventa lungo e noioso, per non parlare della suddivisione delle 23 ore suddivise per capitoli alla fine del racconto... La morale di questo libro ha un certo peso... Quando i ragazzi iniziano a cercare Margo, soprattutto Q inizia una ricerca su se stesso, su come lui crede di conoscere e percepire la ragazza ma anche su come ognuno di loro conosce e percepisce se stesso e chi ha accanto. "Città di carta" indica delle norme sociali che sono diventate regole per la società. Margo, alla fine del libro dice di non accettare l'idea di avere una vita banale come quella di finire il college, trovare lavoro e avere una famiglia, pensa che sia troppo scontata. Alla fine del libro, oltre a chiede a Quentin se si sentirà felice una volta raggiunti questi risultati, si lamenta del fatto che abbia dovuto personificare un'idea, l'idea che si erano fatti i suoi amici di lei. Sinceramente, c'è di meglio.

  • User Icon

    Lucia

    13/11/2018 14:15:34

    Questo libro è una vera documentazione di un viaggio! Ho apprezzato la storia anche se non la composizione

  • User Icon

    Ele_4

    03/11/2018 11:42:24

    Consigliato fortemente. La storia mi ha coinvolto molto e devo ammettere che è ricca di sensi metaforici e morali

  • User Icon

    Giulia

    23/09/2018 20:57:16

    Lettura molto piacevole. Bella trama e piena di colpi di scena. Mi ha deluso un po’ solo il finale ma il resto veramente molto bello

  • User Icon

    Anna

    23/09/2018 09:32:32

    Più bello il libro che il film e consiglio vivamente a chi non l’ha visto di leggere prima il libro❤️

  • User Icon

    Elisa

    22/09/2018 12:53:26

    Libro molto interessante e scorrevole.

  • User Icon

    vanessa

    20/09/2018 19:50:56

    Un romanzo di formazione, la storia di una ricerca su se stessi, sulle maschere che ognuno porta e sul rapporto con gli altri, un viaggio alla scoperta di cosa è autentico e cosa è apparenza. Lo stile semplice, scorrevole e diretto dell’autore rende piacevole la lettura anche se le tematiche trattate non sono proprio originali.

  • User Icon

    cesare

    19/09/2018 16:17:35

    Romanzo sull'adolescenza e la fine della scuola. Stile scorrevole, personaggi simpatici. Alcune differenze nel finale rispetto al film, tutto sommato fedele al libro. Film forse più "asciutto" e riuscito rispetto al romanzo, che tuttavia offre alcune riflessioni interessanti nel finale. Avrei gradito dei flashblack con protagonista Margo e una parte investigativa più corta.

  • User Icon

    simone

    19/09/2018 16:11:10

    Libro letto un po' di tempo fa che, ancora oggi, mi ha lasciato un ottimo ricordo. Adolescenziale, vero. Cosa ci sarebbe di male poi in questa nota caratteristica? A volte fa bene un tornare ai sapori dell'adolescenza, dove tutto sembra possibile e, forse un po', può anche diventarle. Purché si abbia il coraggio di prendere, partire e lasciare tutto ... e, soprattutto, non tornare. Letto quasi tutto d'un fiato. Lo lascio lì, in libreria, per un po'. Per poi tornare a rileggerlo, tra non molto. Lo consiglio.

  • User Icon

    Alessia Capozzi

    18/09/2018 10:14:13

    A mio parere è il migliore di John Green.

  • User Icon

    giuseppe

    17/09/2018 21:04:13

    La prima parte del libro è divertente, e i dialoghi tra Quentin e i suoi amici mi hanno strappato più di un sorriso. Dopo la scomparsa di Margo, la trama comincia a diventare più riflessiva, esaminando concetti importanti sull'amicizia e sulla vita, che mi hanno fatto riflettere. Lo stile scorrevole dell'autore, comunque, non permette mai al lettore di annoiarsi e di desiderare più azione. Nelle ultime cento pagine, infine, si arriva a quella che per me è stata la parte migliore del libro: azione e divertimento, ma anche riflessione su argomenti importanti, che vengono spesso spiegati usando delle metafore affascinanti. In sintesi, questo romanzo mi è piaciuto molto. Un'avventura fresca e piacevole, adolescenziale, ma piena di dialoghi e riflessioni profonde. Non è però riuscito a stregarmi totalmente.

Vedi tutte le 27 recensioni cliente
  • John Green Cover

    John Green, nato nel 1977, è un blogger e scrittore dei romanzi, in Italia tutti editi da Rizzoli: Cercando Alaska (2005), suo romanzo d'esordio, al quale fanno seguito Teorema Catherine (2009), Città di carta (2009) e Colpa delle stelle (2014), dal quale è stato tratto l'omonimo film. Selezionato dalla rivista «Time» tra le cento persone più influenti nel mondo, ha dato vita con suo fratello Hank a Vlogbrothers, progetto di video online che ha riscosso grande successo.Tra i riconoscimenti ricevuti, la Printz Medal e l’Edgar Award. Approfondisci
Note legali